Riscaldamento colonie in fondazione

Riscaldamento colonie in fondazione

Messaggioda erik il rosso » 07/02/2020, 23:26

In vista del prossima bella stagione,pensavo di risvegliare le mie colonie con l'ausilio di una lampada riscaldante.
Purtroppo sono in montagna e le formiche sono in una stanza ombrosa,ovvero a temperature relativamente basse fino a luglio/agosto.
Avendo la casa in pietra,ciò vuol dire 26 gradi quando fuori ce me sono 41, e 16 gradi fino a giugno.

Il mio problema è che ogni mio tentativo ha sempre causato condensa e problemi nelle provette,sia che fosse un tappetino riscaldante posto sotto la provetta ( non a contatto) che con la lampada,situata a circa 20cm.

Non è che avete consigli su come evitare la condensa?
P.s spostare le formiche è impossibile causa dolce metà
In fondazione
Pheidole sp.
Lasius emarginatus
Formica gagates

Piccole colonie
Camponotus barbaricus
Avatar utente
erik il rosso
pupa
 
Messaggi: 461
Iscritto il: 15 giu '13
Località: lido di venezia
  • Non connesso

Re: Riscaldamento colonie in fondazione

Messaggioda sidaf » 10/02/2020, 11:56

Ho avuto lo stesso problema, a ottobre volevo trasferire una colonia e per incentivarla ho riscaldato il nuovo formicaio, sul vetro si è formata della condensa.
Ho risolto mettendo un pannello di polistirolo (ritagliato su misura) appoggiato al vetro (assicurati che sia aderente)
.
La condensa era causata dall'escursione termica tra l'interno (più caldo) e l'esterno del formicaio (più freddo), il pannello di polistirolo riduce il raffreddamento del vetro e quindi anche la condensa.
.
Toglierai il pannello solo quando vuoi guardare le formiche
Spoiler: mostra
Colonie:
- Lasius emarginatus affidatomi da "lorenzoc" il 23/6/19 (regina sciamata nel 2016) Diario
- Messor capitatus affidatomi da "sabby fattyboy" il 29/6/19 (regina sciamata nel 2011) Diario
In fonazione:
- Camponotus vagus (sciamata primavera 2019, in fondazione)
- Tetramorium sp. (sciamata giugno 2019, in fondazione)

Anche una formica si pone al centro del suo mondo e secondo la propria prospettiva lo misura.
Ma come si può ritenere una delle due prospettive, quella dell’uomo o quella dell’insetto, più vera dell’altra?
Nietzsche
Avatar utente
sidaf
larva
 
Messaggi: 155
Iscritto il: 13 lug '18
Località: Marostica (VI)
  • Non connesso

Re: Riscaldamento colonie in fondazione

Messaggioda Mauuro » 10/02/2020, 20:57

Ciao Erik pure io avevo problemi di temperature troppo fresche, e condensa dopo aver messo un tappetino riscaldante.. ho risolto mettendo il nido con arena In un scaffale chiuso, e ho scaldato quest’ultimo con dei tappetini attaccati alle pareti.. (accendo i tappetini per qualche ora al giorno e tengo spenti di notte)
Niente più condensa e lo sviluppo della colonia è cresciuto di molto.
Mauuro
uovo
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 nov '17
  • Non connesso

Re: Riscaldamento colonie in fondazione

Messaggioda erik il rosso » 15/02/2020, 14:46

Idee interessanti,grazie.
In fondazione
Pheidole sp.
Lasius emarginatus
Formica gagates

Piccole colonie
Camponotus barbaricus
Avatar utente
erik il rosso
pupa
 
Messaggi: 461
Iscritto il: 15 giu '13
Località: lido di venezia
  • Non connesso


Torna a Discussioni Generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti