Formicai in sughero e legno massiccio

Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda Davrin » 21/11/2019, 22:35

Ciao a tutti, è incredibile come d'inverno il forum si iberni insieme alle nostre formiche uwu. Approfitto quindi dell'inverno per camperarmi in falegnameria e fare con la fresa elettrica i miei primi formicai. Oggi ho terminato il formicaio in sughero (un sughero abbastanza massiccio) per la Camponotus lateralis con un operaia scambiata ad Entomodena da Dragonpluvius;). Come copertura userò del plexiglass, ma non so bene che viti usare (fini o spesse) e in generale non conosco questo materiale. Le stanze sono larghe e alte poco più di una formica e mezzo (il formicaio sarà orizzontale, le formiche staranno sempre a pancia in giù, fatemi sapere se va fatto più spesso o va bene così). Penso che come primo formicaio sia carino, vedremo come andrà con quello di legno massiccio per le Crematogaster scutellaris, che mostrerò prossimamente.
Allegati
IMG_20191121_213731.jpg
Ultima modifica di Davrin il 21/11/2019, 22:38, modificato 1 volta in totale.
Spoiler: mostra
Regine in fase di fondazione e colonie varie:
Colonietta Lasius paralienus;
Colonietta Camponotus lateralis;
Regina Crematogaster scutellaris.
Avatar utente
Davrin
pupa
 
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 apr '18
Località: Reggio Emilia
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda sidaf » 22/11/2019, 13:28

Davrin ha scritto:Oggi ho terminato il formicaio in sughero (un sughero abbastanza massiccio) per la Camponotus lateralis con un operaia scambiata ad Entomodena da Dragonpluvius;)

Ciao, come primo formicaio credo sia troppo grande
Le dimensioni del formicaio devono essere proporzionate alle dimensioni della colonia
Meglio usare uno o due formicai intermedi prima di questo
Bel formicaio comunque :clap:
Spoiler: mostra
Colonie:
- Lasius emarginatus affidatomi da "lorenzoc" il 23/6/19 (regina sciamata nel 2016) Diario
- Messor capitatus affidatomi da "sabby fattyboy" il 29/6/19 (regina sciamata nel 2011) Diario
In fonazione:
- Camponotus vagus (sciamata primavera 2019, in fondazione)
- Tetramorium sp. (sciamata giugno 2019, in fondazione)

Anche una formica si pone al centro del suo mondo e secondo la propria prospettiva lo misura.
Ma come si può ritenere una delle due prospettive, quella dell’uomo o quella dell’insetto, più vera dell’altra?
Nietzsche
Avatar utente
sidaf
larva
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 13 lug '18
Località: Marostica (VI)
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda Davrin » 22/11/2019, 16:06

Grazie mille :-D. Pensavo di spostarci la colonia quando la provetta sarà piena, e di dividere il formicaio in 2/3 zone bloccando i collegamenti strategici con segatura pressata (se conoscete altri divisori scavabili mi piacerebbe conoscerli), così che quando la colonia sarà cresciuta si espanderà dalla parte più debole (il "tappo" scavabile) e sfocierà in un'altro complesso di stanze. Questa era l'idea, fatemi sapere cosa ne pensate!
Spoiler: mostra
Regine in fase di fondazione e colonie varie:
Colonietta Lasius paralienus;
Colonietta Camponotus lateralis;
Regina Crematogaster scutellaris.
Avatar utente
Davrin
pupa
 
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 apr '18
Località: Reggio Emilia
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda AntBully » 23/11/2019, 21:02

Ciao!
L'idea è carina e va bene la segatura per tappare. Purtroppo ho però da darti una brutta notizia: Camponotus lateralis è una specie abbastanza lenta in termini di sviluppo e questo formicaio andrà bene indicativamente verso il terzo o quarto anno di vita.
Per le viti sono meglio viti più spesse che no.
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2090
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda Davrin » 24/11/2019, 0:36

Ok, potrei usarlo invece per delle Crematogaster scutellaris? Lo scaverebbero come burro?
Spoiler: mostra
Regine in fase di fondazione e colonie varie:
Colonietta Lasius paralienus;
Colonietta Camponotus lateralis;
Regina Crematogaster scutellaris.
Avatar utente
Davrin
pupa
 
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 apr '18
Località: Reggio Emilia
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda AntBully » 24/11/2019, 18:48

Mh, il sughero per me è molto friabile... Crematogaster te lo devasta.
Dario
"Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)
AntBully
moderatore
 
Messaggi: 2090
Iscritto il: 13 giu '15
Località: San Pietro in Casale (BO)
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda Davrin » 24/11/2019, 19:36

Allora tengo questo modello per quando le Camponotus lateralis saranno al 3/4to anno di vita. Allora ne faccio uno uguale ma più piccolo?
Spoiler: mostra
Regine in fase di fondazione e colonie varie:
Colonietta Lasius paralienus;
Colonietta Camponotus lateralis;
Regina Crematogaster scutellaris.
Avatar utente
Davrin
pupa
 
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 apr '18
Località: Reggio Emilia
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda Guglielmo » 29/11/2019, 12:31

Ma sei sicuro che sia sughero? A me quello in foto sembra truciolato, che è molto più duro e resistente
Spoiler: mostra
Colonie:
Aphaenogaster campana
Aphaenogaster iberica
Camponotus aethiops
Camponotus lateralis
Camponotus ligniperda
Camponotus nylanderi
Camponotus piceus
Camponotus vagus
Formica cunicularia
Formica rufa
Formica sanguinea
Formica truncorum
Lasius emarginatus
Messor capitatus
Messor minor
Myrmecina graminicola
Plagiolepis sp.
Solenopsis fugax
Temnothorax sp.

+ qualche esotica al museo
Avatar utente
Guglielmo
moderatore
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 15 ott '14
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda Davrin » 29/11/2019, 13:41

In effetti ora che ci penso era abbastanza duro dato che l'ho dovuto scavare a fresa. Non ero sinceramente a conoscenza di questo truciolato, e mi sento molto ignorante adesso :-D :oops: .
Cambia qualche proprietà? è utilizzabile per le formiche? Ho tanto materiale a disposizione, potrei farne altri uguali (ma più piccoli) per le coloniette?
Spoiler: mostra
Regine in fase di fondazione e colonie varie:
Colonietta Lasius paralienus;
Colonietta Camponotus lateralis;
Regina Crematogaster scutellaris.
Avatar utente
Davrin
pupa
 
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 apr '18
Località: Reggio Emilia
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda pax » 29/11/2019, 16:20

Il sughero è morbidissimo, come i tappi del vino per capirci, il truciolato e simili (compensato, multistrato ecc..) sono prodotti da trucioli di scarto con aggiunta di colle, il rischio è che questi adesivi contengano sostanze velenose. Meglio usare legno "vivo" o pannelli di sughero vero (anche quello dei tappi spesso è fatto di rimasugli uniti con colla).
Spoiler: mostra
Allevate o in allevamento
Crematogaster scutellaris
Temnothorax unifasciatus http://formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=18&t=12043
Myrmica hellenica colonia con 2 regine
Solenopsis fugax
Lasius emarginatus
Pheidole pallidula
Temnothorax unifasciatus
Messor wasmanni
Cryptopone ochracea
Lasius paralienus
Avatar utente
pax
media
 
Messaggi: 860
Iscritto il: 8 ott '13
Località: S.Pietro in C. (Bo)
  • Non connesso

Re: Formicai in sughero e legno massiccio

Messaggioda Davrin » 29/11/2019, 20:03

Allora posso dire addio al mio bel primo formicaio... Ne farò altri.. :-( :cry:
Spoiler: mostra
Regine in fase di fondazione e colonie varie:
Colonietta Lasius paralienus;
Colonietta Camponotus lateralis;
Regina Crematogaster scutellaris.
Avatar utente
Davrin
pupa
 
Messaggi: 327
Iscritto il: 16 apr '18
Località: Reggio Emilia
  • Non connesso


Torna a Costruire un Formicaio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti