Informazioni distribuzione Formicoxenus nitidulus

Informazioni distribuzione Formicoxenus nitidulus

Messaggioda Filippo93 » 02/02/2019, 15:54

Salve a tutti,

sto cercando informazioni riguardo la distribuzione italiana di Formicoxenus nitidulus (Nylander, 1846). Online non ho trovato nulla a riguardo, se non la segnalazione per il nord Italia riportata in alcune checklist, ma senza fonti.

Vorrei chiedere se qualche specialista sia in possesso di informazioni più dettagliate riguardo la distribuzione di questo Myrmicinae.

Grazie!

Filippo
Filippo93
uovo
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 2 feb '19
  • Non connesso

Re: Informazioni distribuzione Formicoxenus nitidulus

Messaggioda winny88 » 02/02/2019, 17:51

È inquilino degli acervi di Formica del gruppo rufa, quindi lo puoi trovare negli stessi areali di queste specie. Vale a dire sull'arco alpino e sugli Appennini settentrionali.
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8606
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Informazioni distribuzione Formicoxenus nitidulus

Messaggioda Filippo93 » 02/02/2019, 18:57

Ti ringrazio molto per la risposta.

Conosco bene la sua associazione con il gruppo di F. rufa, ho trovato diversi esemplari lavorando al mio progetto di tesi magistrale su un ragno mirmecofilo, anch'esso associato con le stesse specie. Avendo rinvenuto esemplari di F. nitidulus in diverse località stavo cercando di capire se questi ritrovamenti potessero rappresentare un dato interessante, ma non sono riuscito a trovare materiale pubblicato in merito.

Sai se esistono lavori pubblicati riguardanti la distribuzione di questa particolare specie in Italia?

Filippo
Filippo93
uovo
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 2 feb '19
  • Non connesso

Re: Informazioni distribuzione Formicoxenus nitidulus

Messaggioda winny88 » 02/02/2019, 22:59

La distribuzione è quella: Alpi ed Appennino settentrionale.

Per ricostruirlo utilizzando delle fonti come referenze non credo che troverai particolarmente utili i dati della letteratura. L'unica cosa che potresti fare è utilizzare i dati museali. Dovresti recarti di persona in qualche museo (o chiedere il favore a qualche curatore) per prendere nota di tutti i punti di presenza dei cartellini degli esemplari in collezione.

In particolare i musei con le collezioni mirmecologiche più fornite in Italia sono il Museo di Storia Naturale di Milano e quello di Genova.

Esiste un database mirmecologico online che raccoglie anche molti dati museali, oltre a quelli della letteratura (AntMaps.org), ma ho già controllato: per questa specie riporta un solo punto di presenza italiano nell'Appennino Tosco-Emiliano.
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8606
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso


Torna a Discussioni Generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti