Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda Sara75 » 17/05/2016, 23:05

Tutte le mie colonie, comprese quelle di C. nylanderi le nutro anche con la dieta Bhatkar, solo le Pheidole pallidula me la rifiutano.
La trovo una soluzione pratica, per me, e gradita alle formiche, soprattutto molte specie di Camponotus ne sono ghiotte. Inoltre ha il vantaggio di offrire un alimento zuccherino che non invischia le operaie.

Per quanto riguarda le colonie selvatiche di C. nylanderi so che in agricoltura sono considerate infestanti, poiché colonizzano gli alberi da frutto rovinando la frutta sui rami.
Se hai notato parassiti sugli alberi, quasi sicuramente afidi e cocciniglie, è possibile che le operaie li "mungano" per suggerne la melata.
„L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.“ _Charles Darwin.

http://pikaia.eu/
Avatar utente
Sara75
moderatore
 
Messaggi: 2209
Iscritto il: 12 ott '13
Località: Genova
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda dj8simo6 » 18/05/2016, 9:46

Si infatti ho prelevato alcuni di questi fiori e frutti che contenevano questi piccoli parassiti di colore verde, e li abbiamo inseriti in arena e devo dire che hanno attirato parecchio l attenzione delle formiche... Speriamo bene
Avatar utente
dj8simo6
uovo
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 22 apr '16
Località: ragusa
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda GianniBert » 25/05/2016, 16:06

GianniBert ha scritto:In quest'ultimo mese le dimensioni delle larve hanno superato quelle delle generazioni precedenti.
Probabile segno di una nuova generazione più abbondante di soldati...


Mi riallaccio a questa affermazione per aggiornarvi sull'andamento della colonia!
Intanto posso dire che le formiche godono di ottima salute, la regina depone regolarmente, solo l'alternanza di riscaldamento, in questa primavera così anomala anche qui a nord, ha rallentato ancora lo sviluppo della covata.
Però vi faccio notare alcune larve di dimensioni ragguardevoli, come questa:

Spoiler: mostra
Nylanderi 05-07e.jpg


la foto non è eccelsa, anzi, l'ho inserita solo per darvi un'idea delle sue dimensioni paragonate a quelle di un soldato già sviluppato. E' evidente che potrebbe nascere un soldato davvero sopra la media finora tenuta!
Quanto a questi "soldati”, vorrei segnalare un'osservazione particolare.
Come sapete questi si comportano subito da "replete”, alla nascita gli adulti hanno colori giallo brillante, e solo il capo e parte del torace sono rosso mattone con risvolti più scuri.
Ho potuto osservare che questa colorazione, che vira al nero e al rosso cupo solo dopo settimane (e forse mesi), accompagna questi soldati per tutto il periodo in cui rimangono nel nido. Di fatto la loro maturazione a individui scuri pronti a uscire a foraggiare si protrae per un lunghissimo periodo, che, data la pigmentazione particolare, possiamo verificare abbastanza bene.
Infatti, come già ho scritto, non ho ancora visto soldati degni di questo nome in arena.
Forse questo succede anche nelle altre formiche, ma non ho mai notato che si accompagnasse con una pigmentazione protratta su così lungo periodo!

Purtroppo non è possibile fare un serio riscontro scientifico.
Bisognerebbe marcare i soldati alla nascita, segnarsi le date, ecc. Ma come farlo, se questi non escono mai dal nido?
Infatti già due persone, un siciliano e un mirmecologo, hanno ammesso di non aver mai visto degli adulti della specie di questi colori. Ovvio, visto che non escono mai dal nido in questa fase! Possiamo vederli solo noi che li alleviamo, o forse scoperchiando un sasso che li ospiti, altrimenti stanno sempre nelle stanze più riparate!

Quanto esattamente ci metteranno a diventare "adulti sacrificabili” come le bottinatrici nelle api?

Adesso un paio di foto da cronaca, per farvi vedere la situazione del formicaio.
Tenete presente che ci sono nove stanze in queste condizioni:

Spoiler: mostra
Nylanderi 05-07b.jpg


e che non ho contato quelle con i bozzoli...
Ora la colonia supera le 700 unità, e credo che in pochi mesi raggiungerà il migliaio.
Per fortuna queste formiche sono tranquille e per nulla pronte a scavare e tentare la fuga, come invece C. vagus continua a fare! In arena adesso ci sono spesso una trentina di operaie. Si vede qualche operaia maggiore, ma niente di notevole. Mangiano molto volentieri camole, soprattutto mosche, ma prediligono sempre il miele diluito. Fanno parte dell'esperimento "uovo sodo, tutto-fa-brodo”, cioè mangiano di gusto sia tuorlo che albume, e per ora non sono attirate dalla frutta.

Spoiler: mostra
Nylanderi 05-07g.jpg
Da notare il culon... ehm, il gastro, di questo soldato. Dopo settimane, i tergiti cominciano a pigmentare sul nero, ma è un processo lentissimo, rispetto alle altre specie che ho osservato.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex - Pheidole fervens - Diacamma longitudinale - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4194
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda feyd » 25/05/2016, 16:18

ho riscontrato anche io un elevatissima tempistica di pigmentazione nelle operaie in particolare nelle major.

sicuro non possa essere una prima larva di alato? il periodo di produzione potrebbe anche essere giusto per la sciamatura autunnale :unsure:
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda GianniBert » 25/05/2016, 16:25

Sì, ci ho pensato anche io.
E anche Fabrizio, che è passato da me due giorni fa, ha ipotizzato questa possibilità!
Ma è già capitato precedentemente che avessimo valutato una larva molto grande come sessuata, ma alla fine ne è venuto un soldato. Lo scopriremo solo vivendo (come dice il poeta).
Tutto è possibile, ma trovare alati in una colonia di questa specie, così piccola, mi sembra difficile.
Credo che i Camponotus maggiori considerino adulte e pronte a riprodursi solo colonie sopra il migliaio di operaie!
Cavolo! Non hanno ancora sputato i soldati all'esterno!!!
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex - Pheidole fervens - Diacamma longitudinale - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4194
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda feyd » 25/05/2016, 16:41

è ma come sappiamo un singolo sessuato non fa primavera... ops maturità.

colonie anche molto piccole alle volte ne producono come abbiamo avuto modo di osservare.

ma si lo scopriremo solo vivendo, e con le tue accurate osservazioni giornaliere ;)
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda GianniBert » 15/06/2016, 23:21

Scegliete il titolo:
""Ma quanto Sono Grandi?”,
oppure "Larve Gigantesche!”

Oggi, 15 giugno, ho fotografato per voi queste larve enormi che sono mantenute tutte assieme in un'unica stanza, e accudite di solito da un gruppo di major.
Guardate bene.
Ma non fatevi ingannare dalle proporzioni!

Nylanderi 06-15a.jpg
Le larve sono le più grandi della colonia, eppure sono abbastanza certo che si tratti ancora e solo di "soldati”.
Perché???


E' solo accostate alla presenza dei soldati nylanderi, che si capisce che queste non sono altro che larve di operaie maggiori. Non mi stancherò mai di scriverlo: ma quanto sono belle queste formiche???

Nylanderi 06-15d.jpg
... Finalmente arriva una vera "major”, o soldato che dir si voglia...

Nylanderi 06-15e.jpg
... Questo individuo è ancora giovane, potrebbe avere poco più di un mese. La chitina del gastro è ancora giallo “carico” e solo tenaglie e capo sono pigmentati con colori più cupi.
Possiamo ipotizzare che le larve più grandi potrebbero trasformarsi in soldati più grossi di questo, ma non ancora nei 18 mm di una regina...


Dovrebbe esservi possibile, cliccando sulle fotografie, ottenere una visione in alta risoluzione, delle immagini.
Guardate bene i particolari del soldato e la sottile peluria che si riscontra su alcune larve messe in luce.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex - Pheidole fervens - Diacamma longitudinale - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4194
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda Guglielmo » 16/06/2016, 10:50

Ciao Gianni
secondo te, per le dimensioni, questa larva di Camponotus nylanderi diventerà un soldato? Ho circa 100 operaie, con numerose larve e bozzoli, ma questa nella foto eccede le dimensioni di tutte le altre
grazie
Allegati
nyla.jpg
Spoiler: mostra
Colonie:
Aphaenogaster campana
Aphaenogaster iberica
Camponotus aethiops
Camponotus lateralis
Camponotus ligniperda
Camponotus nylanderi
Camponotus piceus
Camponotus vagus
Formica cunicularia
Formica rufa
Formica sanguinea
Formica truncorum
Lasius emarginatus
Messor capitatus
Messor minor
Myrmecina graminicola
Plagiolepis sp.
Solenopsis fugax
Temnothorax sp.

+ qualche esotica al museo
Avatar utente
Guglielmo
moderatore
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 15 ott '14
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda GianniBert » 16/06/2016, 11:10

Questa dovrebbe essere una prima major. E' impossibile dirlo con certezza, senza sapere esattamente le misure di larva e formica nella foto, ma supponendo che l'operaia sia meno di un cm (diciamo 8 mm?) questa larva supera il cm e si svilupperà un una operaia dalla struttura più massiccia.
Nei Camponotus nostrani non ci sono vere e proprie divisioni in caste, quindi le variazioni possibili sono illimitate. Invece sarebbe interessante annotarsi quanto ci metterà a filare il bozzolo e da questo quanto intercorrerà per la schiusa.
Io continuo a pensare che anche strutturalmente le operaie maggiori assumano proporzioni del capo e del torace da veri e propri soldati, anche se qualcuno fiscalmente dice che non essendo caste definite (come in Pheidole) non si possono chiamare così.
Comunque con un centinaio di operaie dovrebbe essere ora per una colonia di produrre soldati.
Ricorda sempre che alimentazione proteica preventiva e temperatura possono incidere sull'evento.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex - Pheidole fervens - Diacamma longitudinale - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4194
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda iComix » 16/06/2016, 18:33

Penso anche io che quelli siano soldati più grandi del normale e non vedo l'ora che nascano per vedere come sono!
DI me non parlo perchè 6 giorni fa sono usciti i primi bozzoli ma non di tali dimensioni e penso che per me se ne parla a fine estate per avere larve del genere, complice anche il fatto di non dare apporto proteico costante dato che non ho un allevamento di camole della farina e nei negozi di pesca non ne hanno e di quanto mi viene a costare su internet non ne vale la pena.
Ma penso che la tua colonia sia più avanti della mia caro Gianni anche se la differenza di età sia di un anno(?), ma vedo un notevole progresso e questo può farmi piacere perchè sono formiche molto ma molto belle. Complimenti ancora per la colonia :D
Camponotus nylanderi Regina + 50/60uova + svariate larve + 30/35 bozzoli + 200 operaie Diario
VEDI LA MIA PAGINA FACEBOOK
Spoiler: mostra
Immagine
Avatar utente
iComix
larva
 
Messaggi: 223
Iscritto il: 24 apr '13
Località: Sicilia nel ragusano
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda GiuseppeA » 16/06/2016, 18:41

iComix ha scritto:...complice anche il fatto di non dare apporto proteico costante dato che non ho un allevamento di camole della farina e nei negozi di pesca non ne hanno...


Scusa se mi intrometto e forse sono in o.t. Ma io uso le larve di zanzara che vendono i negozi di acquari, sono molto proteiche, costano poco e ci vai avanti per mesi
Avatar utente
GiuseppeA
pupa
 
Messaggi: 411
Iscritto il: 9 apr '14
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda dj8simo6 » 18/06/2016, 12:26

GiuseppeA ha scritto:
iComix ha scritto:...complice anche il fatto di non dare apporto proteico costante dato che non ho un allevamento di camole della farina e nei negozi di pesca non ne hanno...


Scusa se mi intrometto e forse sono in o.t. Ma io uso le larve di zanzara che vendono i negozi di acquari, sono molto proteiche, costano poco e ci vai avanti per mesi

sono accettate dalle nylanderi?
Avatar utente
dj8simo6
uovo
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 22 apr '16
Località: ragusa
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda GiuseppeA » 18/06/2016, 13:26

Da tutte sono accettate, sono insetti
Avatar utente
GiuseppeA
pupa
 
Messaggi: 411
Iscritto il: 9 apr '14
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda dj8simo6 » 18/06/2016, 14:01

GiuseppeA ha scritto:Da tutte sono accettate, sono insetti

quindi cerco larve di zanzara nei negozi di animali giusto?
Avatar utente
dj8simo6
uovo
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 22 apr '16
Località: ragusa
  • Non connesso

Re: Camponotus nylanderi, osservazioni personali

Messaggioda yurj » 18/06/2016, 14:43

Vanno bene le zanzare adulte, le schiacci con le mani e le metti nella provetta una volta che ci sono le prime operaie.
Spoiler: mostra
In allevamento:
Camponotus cruentatus - C. ligniperda - C. vagus
Crematogaster scutellaris
Formica sanguinea
Avatar utente
yurj
moderatore
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 4 mar '15
Località: Piacenza
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Camponotus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti