Materiale per fotografare.

Le nostre foto migliori e i consigli su come realizzarle.

Materiale per fotografare.

Messaggioda angelo.cardillo » 24/12/2012, 23:30

Ciao a tutti,
vedo un sacco di fotografie veramente belle, le ultime sulle termiti ma formiche in genere..io riesco a fare solo delle grandi schifezze... Sarebbe carino che qualcuno potesse mostrare le foto e le tecniche o attrezzature che usa... Ho provato a abbinare telecamera e una parte del miscroscopio, foto dettagliate ma bruttine senza tenere conto che devo quasi spiaccicare le formiche per mettere a fuoco. Vedo invece foto con messa a fuoco intorno ai 2/3 cm di distanza..
Vi faccio vedere le mie schifezze ad esempio.
Allegati
Untitled 5.jpg
Uno schifo, letteralmente... Ho usato la parte iniziale di un microscopio
Spoiler: mostra
Camponotus ligniperda, Camponotus lateralis, Camponotus Herculeanus, Camponotus vagus, Camponotus aethiops), Formica fusca, Formica cunicularia, Formica sanguinea, Formica rufibarbis, Lasius emarginatus 5000+ , Lasius fuliginosus 3000+ (fondazione in purezza), Lasius niger 5000+ Lasius meridionalis 5000+, Lasius umbratus(!?) 5000+ Messor capitatus, Polyergus rufescens Regina + operaie F. cunicularia + Soldati (4 colonie), Tetramorium caespitum parassitata da Strongylognathus testaceus 3000+, Crematogaster scuttellaris
Avatar utente
angelo.cardillo
pupa
 
Messaggi: 393
Iscritto il: 22 feb '12
Località: Missaglia (LC)
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda Michaelteddy » 25/12/2012, 2:59

Io uso una semplice digitale e vengono discretamente bene, se non riesci a metterle a fuoco senza microscopio controlla se sulla tua macchina fotografica c'è la funzione macro

In allevamento:

- Messor minor (11/01/2012) - Diario
-Crematogaster scutellaris (3/09/2012)
Avatar utente
Michaelteddy
major
 
Messaggi: 1114
Iscritto il: 5 dic '11
Località: Treviso
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda entoK » 25/12/2012, 18:30

Io spesso coi microscopi fotografo direttamente col metodo afocale, qualitativamente è il peggiore ma è il più semplice e immediato (in pratica metti la fotocamera col suo obiettivo appoggiato sull'oculare al posto dell'occhio :lol: ). Per intenderci le foto fatte ai miei campioni di Temnothorax sp. per l'identificazione sono fatte così, se le hai viste (qui e qui in data 19/12/2012) sono piene di aberrazioni introdotte dall'obiettivo della fotocamera che "lavora male" in quella configurazione (cioè alla visone diretta a occhio, era ovviamente tutto nitido e pulito :roll: ). Bisognerebbe lavorare col metodo a fuoco diretto per fare le cose fatte bene, cioè usando il microscopio come obiettivo. Solo che ci vuole un sensore nudo ben calibrato sul microscopio (e di solito quelli scientifici sono a bassa risoluzione) o al massimo, ma non è detto sia facile, una reflex (questa senza obiettivo, si può eventualmente anche usare con un metodo via di mezzo, più semplice, quasi come l'afocale, ma che usa l'oculare in proiezione, cosa che spesso aiuta "a coprire il sensore").
Quindi a seconda del tempo che puoi dedicare e quello che puoi usare per riprendere le immagini, sei un po' obbligato ad arrangiarti! :| L'afocale è comunque il metodo più rapido e che richiede meno calibrazioni, se sei di fretta, e se il microscopio è buono, come hai visto, dà risultati almeno decenti per l'identificazione. 8-)
angelo.cardillo ha scritto:Ho provato a abbinare telecamera e una parte del miscroscopio, foto dettagliate ma bruttine senza tenere conto che devo quasi spiaccicare le formiche per mettere a fuoco. Vedo invece foto con messa a fuoco intorno ai 2/3 cm di distanza..

Quale parte hai staccato e abbinato: l'oculare (cioè la parte vicina all'occhio) o l'obiettivo (cioè la parte vicina al campione)? Alla fine stai facendo qualcosa di simile a quello che ti avevo consigliato ma con delle "lenti" un po' problematiche... Non ti dico che non si possano usare, :happy: anzi con quegli obiettivi spesso si arriva a forti ingrandimenti e bene se si sa cosa si fa (fuoco diretto su reflex), ma non sono il massimo se hai già di mezzo l'obiettivo della tua videocamera (è il modo più semplice di fotografare ma ti moltiplica le aberrazioni) e poi come vedi di solito danno quell'effetto buco di serratura perché sono "stretti". Se invece usi sempre come fossero delle lenti diottriche, davanti, lenti (o pure obiettivi) più grandi, hai un'immagine più ampia e meno buia ai bordi.

Riporto quello che ti avevo scritto di là, visto che di qua ha più senso per altri e questo metodo funziona con TUTTE le compatte ANCHE QUELLE CHE NON HANNO LA FUNZIONE MACRO e che non riescono a mettere a fuoco da vicino, visto che le si trasforma in miopi... :lol:
entoK ha scritto:Comunque la tua videocamera la puoi riutilizzare tranquillamente e può darti di più lo stesso.
Te ne avevo già accennato ed lo ripeto visto che è saltato fuori anche da un'altra parte quando ho messo qualche foto qua. Ricorda che se riesci a fissare una lente da un po' di diottrie (anche meno di 10 bastano per migliorare la tua situazione) davanti alla tua videocamera riuscirai ad avvicinarti molto di più riuscendo a mettere a fuoco. Lenti di questo genere le puoi facilmente recuperare se hai un vecchio binocolo (tipo quelli russi di una volta :mrgreen: o i cinesi di adesso) e riesci a smontare una delle lenti frontali, oppure ancora meglio se hai un vecchio obiettivo reflex in casa (purché non troppo lungo e ingombrante) lo puoi usare come se fosse nell'insieme una lente, sempre mettendola girata davanti all'obiettivo della videocamera.

Quindi se poi usi anche tanta luce ti verranno sicuramente video e foto un po' più utili dei tuoi primi e vedrai che la rivaluterai un po'. Se vuoi farti un'idea, le foto che vedi di là nello spoiler che ti ho linkato, anche se restano sfocate e un po' mosse e non sono niente di che, sono comunque fatte in quel modo. ;)


Io in genere lavoro con una "lente" davanti alla compatta che fa 18 diottrie (è un vecchio obiettivo di focale 55mm; fai l'inverso cioè D=1000/f[mm]) e così riesco a tenere, dall'obiettivo circa 5cm di distanza fissa di fuoco anche al massimo zoom. In realtà in queste condizioni l'ingrandimento è molto elevato e probabilmente sarebbero buone e più facilmente gestibili meno diottrie. Comunque sperimentate con diverse lenti che abbiano diottrie in quell'intervallo fino a scendere pure fino a 4-5, che molto dipende dalla combinazione finale con la fotocamera.
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda angelo.cardillo » 20/04/2013, 9:40

Adesso ho un microscopio USB in prova. Va molto bene ma se lo lascio puntato su qualcosa, dopo un po' mi perde il fuoco. Capita anche a qualcun' altro o solo a me?
Spoiler: mostra
Camponotus ligniperda, Camponotus lateralis, Camponotus Herculeanus, Camponotus vagus, Camponotus aethiops), Formica fusca, Formica cunicularia, Formica sanguinea, Formica rufibarbis, Lasius emarginatus 5000+ , Lasius fuliginosus 3000+ (fondazione in purezza), Lasius niger 5000+ Lasius meridionalis 5000+, Lasius umbratus(!?) 5000+ Messor capitatus, Polyergus rufescens Regina + operaie F. cunicularia + Soldati (4 colonie), Tetramorium caespitum parassitata da Strongylognathus testaceus 3000+, Crematogaster scuttellaris
Avatar utente
angelo.cardillo
pupa
 
Messaggi: 393
Iscritto il: 22 feb '12
Località: Missaglia (LC)
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda winny88 » 20/04/2013, 9:52

L'unica cosa che mi viene in mente (e che in realtà succede spesso) è che se il microscopio lo tieni sul supporto, i punti di snodatura di questo spesso sono abbastanza laschi e dopo un po' per il peso del microscopio se ne sono scesi anche di pochi millimetri (quindi non te ne accorgi), ma quanto basta per sfocare l'immagine. :)
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8820
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda LUomoNero » 20/04/2013, 12:07

angelo.cardillo ha scritto:Adesso ho un microscopio USB in prova. Va molto bene ma se lo lascio puntato su qualcosa, dopo un po' mi perde il fuoco. Capita anche a qualcun' altro o solo a me?


Forse la manopola della messa a fuoco non è molto stabile. Potresti provare a metterla leggermente prima o leggermente dopo il punto di fuoco...magari si arresta da sé nella posizione esatta.
Avatar utente
LUomoNero
minor
 
Messaggi: 711
Iscritto il: 17 ago '11
Località: Cosenza
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda entoK » 20/04/2013, 12:12

Succedeva sempre anche con quello che qualcuno ha portato a Entomodena, in alcune posizioni sembrava che fosse meno frizionata la manopola e tendeva a perdere il fuoco per il suo stesso peso.
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda david » 20/04/2013, 14:41

DISCUSSIONE SPOSTATA IN: :arrow: FOTOGRAFIA
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda angelo.cardillo » 03/06/2013, 16:59

Ma quindi c'è qualcuno che usa sti benedetti microscopi USB? O li uso solo io?
Spoiler: mostra
Camponotus ligniperda, Camponotus lateralis, Camponotus Herculeanus, Camponotus vagus, Camponotus aethiops), Formica fusca, Formica cunicularia, Formica sanguinea, Formica rufibarbis, Lasius emarginatus 5000+ , Lasius fuliginosus 3000+ (fondazione in purezza), Lasius niger 5000+ Lasius meridionalis 5000+, Lasius umbratus(!?) 5000+ Messor capitatus, Polyergus rufescens Regina + operaie F. cunicularia + Soldati (4 colonie), Tetramorium caespitum parassitata da Strongylognathus testaceus 3000+, Crematogaster scuttellaris
Avatar utente
angelo.cardillo
pupa
 
Messaggi: 393
Iscritto il: 22 feb '12
Località: Missaglia (LC)
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda Bremen » 03/06/2013, 18:52

No no, molti li usano, me compreso, però a me non danno tanta soddisfazione, per ora le foto più belle le ho fatte con la macchina fotografica, quelle col microscopio appena fai un po' di zoom sulla foto sgrana.
In fondazione:
Solenopsis sp.
Piccole colonie:
Camponotus cruentatus
Lasius (Lasius)
Camponotus sp. ( probabile C. barbaricus)
Avatar utente
Bremen
major
 
Messaggi: 2448
Iscritto il: 20 mar '12
Località: Bilbao, Spagna
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda lorenzo87 » 03/06/2013, 19:22

Io ho una sony nex 5n che uso con degli obiettivi macro manuali. Uso dei tubi di prolunga per aumentare ancora di più l'ingrandimento. L'unico inconveniente è che fotografare una formica che si muove velocemente con una distanza di messa a fuoco di 3 cm e una profondità di campo di pochi mm non è facile. Poi le tecniche cambiano se vuoi fotografare le tue colonie (molto più facile) o colonie in natura. Che attrezzatura hai?
Pheidole pallidula: 30 operaie
Lasius emarginatus: 10 operaie
Plagiolepis sp: Regine in fondazione
---> Diario
Avatar utente
lorenzo87
minor
 
Messaggi: 509
Iscritto il: 15 apr '13
Località: Savignano sul Panaro (MO)
  • Non connesso

Re: Materiale per fotografare.

Messaggioda angelo.cardillo » 03/06/2013, 20:45

Mi piacerebbe conoscere i vari modelli di microscopi USB e metterli un po' a confronto.. il mio ha un buon ingradimento ma ha sta cosa che perde il fuoco e che ha un supporto che fa schifo.. Ho dovuto aggiungere del nastro isolante per far fare attrito e quindi non far muovere troppo il braccio
Spoiler: mostra
Camponotus ligniperda, Camponotus lateralis, Camponotus Herculeanus, Camponotus vagus, Camponotus aethiops), Formica fusca, Formica cunicularia, Formica sanguinea, Formica rufibarbis, Lasius emarginatus 5000+ , Lasius fuliginosus 3000+ (fondazione in purezza), Lasius niger 5000+ Lasius meridionalis 5000+, Lasius umbratus(!?) 5000+ Messor capitatus, Polyergus rufescens Regina + operaie F. cunicularia + Soldati (4 colonie), Tetramorium caespitum parassitata da Strongylognathus testaceus 3000+, Crematogaster scuttellaris
Avatar utente
angelo.cardillo
pupa
 
Messaggi: 393
Iscritto il: 22 feb '12
Località: Missaglia (LC)
  • Non connesso


Torna a Fotografia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti