Cronache dal giardino

Osservazioni sul comportamento delle formiche.

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda enrico » 03/05/2014, 20:09

#15 Sciamature conclusive - parte 2
Ecco infine le ultime foto, termporalmente appena successive alle precedenti ;)

Le C. scutellaris non sono state le uniche a sciamare in quei giorni, e c'è stata un bel po' di vitalità nel giardino.

Innanzitutto hanno sciamato le Solenopsis sp. , ho trovato tre regine e un maschio, solo una delle regine era vispa e in salute alla ricerca di un posto in cui fondare..le altre che ho incontrate erano meno fortunate:
Spoiler: mostra
Immagine

Spoiler: mostra
Immagine


Altrove una regina di C. scutellaris si era rifugiata dentro una piccola cavità in un albero di mandarini, e allontanava le operaie esploratrici della stessa specie senza troppi problemi per sua fortuna:
Spoiler: mostra
Immagine


Nello stesso albero, le Camponotus truncatus (qui è quando mi sono reso conto che doveva essere per forza questa la specie e non poteva trattarsi di C. lateralis come erroneamente pensato in passato) conducono, a poca distanza, la loro vita.. anche loro "sfuggendo" alle operaie di Crematogaster scutellaris.
Ecco una di queste ultime che cerca di "sbirciare" invano nel nido delle Camponotus truncatus.

Tornando alle Crematogaster scutellaris ancora un attimo ecco una sfortunata regina finita calpestata dentro casa:
Spoiler: mostra
Immagine

Mentre questo è un ragno che suppongo essere un mirmecofilo legato a queste formiche, infatti si mimetizzava benissimo fra di loro e si è fatto vivo in un momento in cui il tronco era stato urtato ed un sacco di operaie erano uscite. Vedrò di capire che ragno è..
Spoiler: mostra
Immagine


Ma il giardino si è riempito anche di termiti sciamanti, le Kalotermes flavicollis. Questa qui non è passata inosservata ma pur avendo saltato per aggredirlo il ragno è sembrato non gradire e si è ritirato subito lasciando lui/lei in perfetta salute a perlustrare il legno.
Spoiler: mostra
Immagine

Quest'altra si stava strappando le ali prima di infilarsi in un ceppo di un albero tagliato. Le termiti sono molto utili nell'attaccare in questi casi il legno morto che senza gli insetti avrebbe tempi molto più lunghi di degradazione.
Spoiler: mostra
Immagine

Infine questa qui ha trovato un ragno del genere Pholcus decisamente di bocca buona. Ho assistito a tutta la scena, ero un pochettino impensierito dal camminare di questa termite dentro casa, vicino l'infisso in legno di una finestra, e in questo caso il ragno mi ha voluto levare un pensiero. A dir la verità però non sono queste termiti in genere particolarmente dannose all'uomo. Oltre che questa non aveva trovato il/la compagno/a (nelle termiti il maschio non muore dopo l'accoppiamento e rimane accanto alla regina come "re", fondano insieme e vivono insieme accoppiandosi più volte durante la vita).
Spoiler: mostra
Immagine


Comunque una fine probabilmente preferibile a quella di questa povera regina di Messor :cry: Mi sarebbe piaciuto molto di più avesse fondato un bel nido da osservare l'anno prossimo, in mezzo a un'aiuola magari. Invece credo sia atterrata nella zona strapiena di C. scutellaris dove l'ho trovata il giorno dopo la sciamatura delle stesse. Sicuramente ha combattuto fino all'ultimo..
Spoiler: mostra
Immagine


Operaie erranti senza meta di fine stagione..che camminano con aria stanca e "persa" (forse individui ormai prossimi alla naturale fine della propria esistenza?) finiscono sovente preda dei ragni casalinghi.
Spoiler: mostra
Immagine


Altre invece sono predate "regolarmente" come questa Lasius che è stata vittima di un Euryopis su un albero. Il suo corpo rimasto poi attaccato alla corteccia con la seta è diventato oggetto delle attenzioni di un crostaceo detritivoro, Armadillidium sp.
Spoiler: mostra
Immagine


Altre conspecifiche sembrano invece impegnate in un piccolo scontro:
Spoiler: mostra
Immagine


E per finire c'è chi si dedica ad attività più "rilassanti":
Spoiler: mostra
Immagine



Concludendo, mi auguro che sia almeno chiaro a chi dovesse capitare da queste parti, quanto è grande il mondo di osservazioni che si possono fare perlustrando anche soltanto un giardino o un'aiuola o un metro quadrato di terreno. Come si possano ammirare un sacco di scene e comportamenti interessanti, che io qua ho cercato un po' di riportare ma che se visti dal vivo sono tutta un'altra cosa. Nulla da invidiare, a mio giudizio, alle bellissime scene dei documentari sui leoni della savana, basta saper guardare ed avere un po' di pazienza nel farlo :smile:
Avatar utente
enrico
moderatore
 
Messaggi: 1631
Iscritto il: 22 giu '11
Località: Palermo
  • Non connesso

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda Robybar » 03/05/2014, 20:25

Foto spettacolari come sempre :clap: :clap: :clap:

Condivido in pieno il tuo pensiero sull'affascinante mondo in miniatura che ogni giorno ci circonda senza neanche che ce ne accorgiamo :-o
Spoiler: mostra
Camponotus aethiops (fondazione)
Camponotus nylanderi (fondazione)
Crematogaster scutellaris (fondazione)
Pheidole pallidula
Messor wasmanni x2
Lasius cfr emarginatus (fondazione)
Robybar
major
 
Messaggi: 1781
Iscritto il: 16 set '11
Località: Catanzaro lido
  • Non connesso

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda entoK » 04/05/2014, 11:54

Molto belle anche le ultime due puntate! :clap:
Con le identificazioni precedenti come sei messo? Hai controllato se le foto hanno risoluzione sufficiente a distinguere le chiavi principali?
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda Micro » 04/05/2014, 16:59

Molto bello ed appassionante!!! :clap:
Avatar utente
Micro
larva
 
Messaggi: 162
Iscritto il: 3 giu '13
  • Non connesso

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda iComix » 04/05/2014, 17:39

veramente spettacolare il tutto, la foto che mi ha fatto ridere è stata quella del ragno casalingo dove mangia un soldato di Pheidole pallidula , solo la testa della formica è grande quanto il ragno stesso :lolz:
Camponotus nylanderi Regina + 50/60uova + svariate larve + 30/35 bozzoli + 200 operaie Diario
VEDI LA MIA PAGINA FACEBOOK
Spoiler: mostra
Immagine
Avatar utente
iComix
larva
 
Messaggi: 223
Iscritto il: 24 apr '13
Località: Sicilia nel ragusano
  • Non connesso

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda Sara75 » 05/05/2014, 9:52

Bellissimo reportage fotografico! Più appassionante di un documentario di David Attemborough!
È vero, se ti siedi in un prato sotto un albero e presti un poco di attenzione al piccolo mondo sotto e intorno a te, puoi scoprire meraviglie e avventure che non avresti mai immaginato. :smile:
Grazie per la condivisione.
„L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.“ _Charles Darwin.

http://pikaia.eu/
Avatar utente
Sara75
moderatore
 
Messaggi: 2209
Iscritto il: 12 ott '13
Località: Genova
  • Non connesso

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda PomAnt » 06/05/2014, 18:26

bravo, complimenti per le foto e per i commenti che condivido! :win:
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2764
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda enrico » 01/06/2014, 17:13

Grazie a tutti !

1/06/2014
Per le identificazioni più approfondite ancora non mi sono mosso, magari dopo gli esami vedo di attrezzarmi..invece ho trovato qualche giorno fa, per caso, un'operaia maggiore ed una minore di Camponotus lateralis la cui presenza viene quindi ri-confermata. Il tempo di prendere la macchina non c'era più, ma le scoverò!

1/11/2014
Oggi nuova scoperta. Crematogaster sordidula, piccola colonia probabilmente, in un luogo un po' appartato :clap:
Avatar utente
enrico
moderatore
 
Messaggi: 1631
Iscritto il: 22 giu '11
Località: Palermo
  • Non connesso

Re: Cronache dal giardino

Messaggioda enrico » 09/02/2016, 16:17

Scrivo qualche considerazione postuma, anche se per ora non considero di "riprendere le cronache", ma di cercare di fare il possibile per identificare le specie protagoniste sì, rispondendo ad entok!
Mi sto mettendo adesso a farlo come passatempo fra una cosa e l'altra, naturalmente però c'è ancora freddo per poter vedere molte specie, queste sono le considerazioni che ho fatto:

- "Temnothorax nere" dovrebbero essere T. angustulus, ringrazio Winny per l'identificazione. Sono attive a febbraio, passeggiano sull'edera!

- Se le rotelle della memoria non mi ingannano mi sembrava di vedere due tipi di Lasius, con differenza di dimensioni apprezzabile. Delle due le più piccole sono attive in questo periodo dentro casa, le ho identificate come L. lasioides osservando gli scapi e tenendo in conto la taglia.

- Per Tapinoma sono giunto a T. erraticum osservando il clipeo (a cui magari in futuro darò una seconda occhiata con ingrandimento maggiore), e tenendo in conto le osservazioni etologico-biologiche fatte sino ad ora (si tratta di una specie subordinata e relativamente "timida", che forma colonia piccole -dopo anni di osservazione si può dire!- e che trasferisce regolarmente il formicaio), con dimensioni e polimorfismo modesti.

- Per Solenopsis credo si possa giungere a S. fugax anche dalle foto caricate qui, in quanto presentano occhi molto ben sviluppati ed evidenti al contrario delle altre due specie segnalate in Sicilia.

- Le ultime operaie di Tetramorium presenti in questa discussione non erano rossicce ma erano di relativamente molto grandi dimensioni e nidificavano nelle fessure del cemento come P. pallidula, sono le stesse che si incontrano ai margini dei marciapiedi nel quartiere, le credo T. caespitum (al di là poi dei discorsi sulle specie criptiche che potrebbero nascondersi sotto questo nome etc.).

Rimangono dunque da identificare le Ponerinae, le Tetramorium rossicce più piccole, e le Temnothorax di colore chiaro (queste ultime erano presenti con una sola colonia e non le vedo da tanto, temo possano non esserci più, vedremo nei prossimi mesi!). A queste si aggiunga una Camponotus (Myrmentoma) di colore nero che ho incontrato l'anno scorso.
In questi tempi di non-cronache credo si sia installata per poi forse scomparire (credo per mancanza di habitat idoneo) una colonia di Messor bouvieri.
Avatar utente
enrico
moderatore
 
Messaggi: 1631
Iscritto il: 22 giu '11
Località: Palermo
  • Non connesso

Precedente

Torna a Biologia del Comportamento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti