[Diario] T. nylanderi sviluppano nidiata senza regina

Re: [Diario] T. nylanderi sviluppano nidiata senza regina

Messaggioda entoK » 27/12/2012, 15:52

Non mi sono spiegato bene, allora, ho l'impressione che lo sviluppo normale sia di quella durata. Mi riferisco alle larve che ho visto, da quando ho aperto il nido (settembre), passare prima a pupe e poi a operaie. Di questo sono abbastanza certo: le pupe si sono sviluppate in operaie. Inoltre sono sigillate in provetta da quando ho aperto il nido, quindi mi accorgo subito di perdite o carcasse. Ovviamente non ho censimenti per smentire con certezza quello che dici, perché non è facile farli con queste, ma ci sono le foto da cui si riconosce pure che le pupe sono di operaie (adesso non ce ne sono più e mi pareva di aver visto anche le operaie nuove). Le pupe di alati le conosco dall'altra colonia: le femmine sono grosse, i maschi anche se di dimensioni comparabili alle pupe operaie, sono diversi e in particolare si notano subito gli occhi più grandi.

Vedremo se le larve più piccole arriveranno a produrre pupe, è tutto da dimostrare.. Come dici tu, per ora la cosa più plausibile è che il nido da quando l'ho raccolto non abbia mai avuto la regina, però non si spiega facilmente perché ci fossero pupe sviluppatesi in operaie a quasi 5 mesi dalla raccolta (considera che era caduto in terra su un sentiero da non so quanto, prima che lo raccogliessi). Questa è la stranezza più grossa, certo se arrivasse qualcuno a dire che nel genere possono anche impiegare 6 mesi da uovo a operaia, allora diventerebbe tutto più sensato e le larvette probabilmente faranno la brutta fine che dici.
:unsure:
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Re: [Diario] T. nylanderi sviluppano nidiata senza regina

Messaggioda Dorylus » 27/12/2012, 16:28

Sul tempo che impiegano a compiere il ciclo posso dire la ia esperienza , Tengo tutt'ora una colonia di Temnothorax exilis con regina però , e sta con me da circa 3 mesi , è una colonia molto piccola conta appena 6 operaie e 10 larve che , in 3 esi , non sono ne mutate ne cresciute ne è comparsa nuova covata.
l'unico ragionamento che mi è venuto in mente è che queste formiche hanno un tempo di ambientazione molto lungo e in caso di stress magari anche da caduta o da cambio ambiente entrino in una specie di stasi in qualsiasi periodo dell'anno .
Passano del tempo a scavare cunicoli nel cotone , si nutrono di insetti tranquillamente ma la covata non accenna a cambiare quindi porebbe essere plausibile il fatto che siano formiche lente non per natura ma per condizioni avverse.
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: [Diario] T. nylanderi sviluppano nidiata senza regina

Messaggioda entoK » 02/01/2013, 18:00

Grazie, vedo che confermi i miei timori :-? sullo sviluppo lungo, però, non credo a causa della caduta ma che siano semplicemente in generale lente: in effetti servirebbero più osservazioni come le tue su colonie in fondazione, :happy: visto che tutti i diari qui sono su colonie mature ritrovate ed è molto arduo seguire l'evoluzione della covata in questi casi. Dal punto di vista delle vibrazioni credo siano a quello che ho visto finora fra quelle che meno si sentono disturbate: non si scompongono minimamente nemmeno se rotola la provetta :shock: e la cosa mi sembra anche abbastanza normale, visto che le galle in cui vivono sono sicuramente sbattute costantemente dal vento. :mrblu:
Spoiler: mostra
Immagine
Immagine

Io in questi giorni le ho trasferite in questo nido di galle piccolo, ma dubito comunque che non spostino saltuariamente le larve e me le lascino seguire agevolmente; l'unico fatto positivo, è che ce ne sono in pratica di due sole misure (nell'immagine qui sopra se ne vede circa la metà, l'altra metà della nidiata è sul fondo della galla) ed essendoci solo larve dovrei accorgermi facilmente quando s'impuperanno.
:unsure:
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Re: [Diario] T. nylanderi sviluppano nidiata senza regina

Messaggioda entoK » 26/07/2013, 9:58

Anche se sono stato molto occupato in questo periodo e non ero riuscito a pubblicarle prima, ho tenuto alcune osservazioni sul procedere della situazione che ho messo con le foto nella fine del diario in prima pagina. :arrow:

Riassumendo in breve, come previsto le pupe che si sviluppano dalle larve generate dalle oparaie sono chiaramente di maschi (si vede dalla foto). La maggior parte sembra che non completi lo svilupppo o venga mangiata dalle operaie. Un alato alla fine è emerso in questi giorni ed è ovviamente un normale maschio.

La visibilità nel nido non è ottimale perché in questi mesi hanno ricoperto la plastica traparente del nido con quelle che sembrano delle deiezioni...
Sul lungo termine mi sembra un bel problema con questo genere di nidi nidi. Qualcuno ha suggerimenti riguardo al problema, a parte il fatto che la soluzione più semplice sia rifare il nido almeno 1-2 volte l'anno? :domanda:
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Re: [Diario] T. nylanderi sviluppano nidiata senza regina

Messaggioda entoK » 11/08/2013, 16:57

La settimana scorsa si è sviluppato anche un secondo alato, per cui considerato che le osservazioni successive non sarebbero cambiate ho deciso di rilasciarle nel loro ambiente naturale. Le ho fatte trasferire in una nocciola bucata e le ho lasciate nello stesso sito di raccolta, così almeno nel caso gli alati maschi riescano a fare in tempo a sciamare possano farlo.

Si può considerare, dunque il diario concluso.
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Precedente

Torna a Temnothorax

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti