Camponotus vagus - diario di una colonia

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 17/03/2011, 6:55

tu scherzi... ma qui l'affollamento aumenta e devo sbrigarmi a finire il nuovo formicaio! Ora come ora te le cederei volentieri 20-30 minor :wacko:
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda Ale89 » 18/03/2011, 11:45

Che bella Colonia complimentoni!
Ale89
uovo
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 18 mar '11
Località: Assisi
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 19/03/2011, 6:35

La regina continua a deporre senza sosta...
Nel prossimo video potrei mettere come musica di sottofondo Welcome to the Machine dei Pink Floyd :winky:

Immagine

Sono presenti alcune larve di grosse dimensioni... altre formiche grandine in arrivo.

Le formiche hanno fondato una colonia satellite alla fine del tubo che collega il formicaio all'arena. Hanno scelto questo posto per depositare molte pupe assieme a uova appena deposte. Insomma, un "magazzino" per prole che non ha bisogno di nutrimento.
Nonostante il grande numero di pupe e uova, solo 1 max 2 formiche montano la guardia. Scelta motivata dall'efficienza?
Secondo me non è solo per mancanza di spazio: nel formicaio principale ci sono ancora 3 camere vuote... ma quel tubo di connessione stretto e riparato gli piace, hanno anche ristretto il tubo verde portando sassolini.

Il tubo (come si vedeva nel mio primo video) è piuttosto lungo, questa seconda "base" è abbastanza lontana dalla principale.

Immagine
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 19/03/2011, 10:22

Stamattina non so cosa abbiano le mie formiche... forse sentono la primavera? Sono eccezionalmente attive, un piacere osservarle, se solo non avessi del lavoro da finire starei a guardarle per delle ore.
Altro che vagus... dovevano chiamarle svagus! :mrvio:

Un'altra cosa curiosa che ho notato è che non hanno più paura di me. Non so se si possano essere abituate al mio "odore" come succede alle Oecophylla, o se ormai abbastanza forti come numeri stiano semplicemente manifestando la loro natura spavalda, atteggiamento secondo me molto caratteristico in C. vagus.
Fatto sta che ormai posso tranquillamente ripulire l'arena con le pinze lunghe, spostare sassi, prendere accidentalmente contro al formicaio senza scatenare alcun panico, anzi, le foraggiatrici continuano imperterrite ad alimentarsi ignorandomi totalmente.

Devo inventarmi un qualche tipo di supporto per la videocamera, per riprendere avendo le mani libere, poter filmare le operazioni di pulizia con le formiche che non reagiscono in alcun modo al disturbo, e documentare la loro sorprendente arroganza! :smile:

A proposito di video, ecco due video per documentare la crescita della colonia:

in questo primo video si vedono le minor foraggiare in giro per l'arena. Alla fine del video ce ne sono più di dieci in giro :happy:



(http://www.youtube.com/watch?v=OwJBYNFdviM)

Nel secondo video, normalissima (forse un po' pigra) attività nella parte corta del nido.



(http://www.youtube.com/watch?v=9_0Fa504dJg)
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda antani » 19/03/2011, 10:35

dada ha scritto:in questo primo video si vedono le minor foraggiare in giro per l'arena.

(http://www.youtube.com/watch?v=OwJBYNFdviM)



La musica che hai messo in sottofondo è molto bella! Mi puoi dire il titolo del brano?
Belle anche le Camponotus (sbav...) ;)
-
Avatar utente
antani
uovo
 
Messaggi: 36
Iscritto il: 26 feb '11
Località: MO
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 19/03/2011, 11:03

Sono contenta che ti piaccia! E' confortante sapere che esistono ancora estimatori della musica classica in giro... e che non ci sono solo fans di Justin Bieber :censored:

Il brano è di Mendelssohn e si intitola Canto di Primavera, o semplicemente la Primavera di Mendelssohn.
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda Ruben » 19/03/2011, 13:49

bella colonia! sta per avere un aumento demografico consistente...
spero che la mia regina inizi a deporre, sono solo 3 le operaie rimaste...e sono ancora mezze addormentate :sad1:
-
Avatar utente
Ruben
moderatore
 
Messaggi: 1051
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Roma
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 25/03/2011, 22:09

dada ha scritto:Un'altra cosa curiosa che ho notato è che non hanno più paura di me. Non so se si possano essere abituate al mio "odore" come succede alle Oecophylla, o se ormai abbastanza forti come numeri stiano semplicemente manifestando la loro natura spavalda, atteggiamento secondo me molto caratteristico in C. vagus.
Fatto sta che ormai posso tranquillamente ripulire l'arena con le pinze lunghe, spostare sassi, prendere accidentalmente contro al formicaio senza scatenare alcun panico, anzi, le foraggiatrici continuano imperterrite ad alimentarsi ignorandomi totalmente.


L'atteggiamento di ostentata sicurezza delle C. vagus continua, secondo me, a essere molto evidente. Posso persino toccarle con uno stuzzicadenti e non si scompongono più di tanto, mentre invece ad esempio i riflessi nervosi delle camole mezze morte le mandano nel panico e le fanno correre velocissime e usare il pungiglione.

Mi hanno definitivamente cancellato dalla lista dei pericoli? Qualcuno se la sente di avanzare un'ipotesi che spieghi questo loro comportamento?

In questi ultimi giorni ho anche osservato un loro diverso comportamento. Mentre prima le formiche giravano tutte per l'arena dedicandosi ai loro compiti senza mai fermarsi, ora in tutte e due le arene 1-2 formiche se ne stanno sempre ferme, immobili, sempre negli stessi punti. Non serve un esperto etologo per capire che fanno... la guardia :happy:

foto 1: guardie immobili ai lati dell'entrata del nido

Immagine

foto 2: guardia nel tubo verde che connette all'arena, che sorveglia (da postazione rialzata militarmente favorevole) le attività di foraggiamento delle compagne.

Immagine
ingrandisci
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 26/03/2011, 14:26

Aggiornamento:

Le submajor continuano a nascere, sempre più numerose! Non me la sento di chiamarle major perchè anche se sono nettamente più grandi delle altre formiche, e con la testa molto grossa, credo che le major di C. vagus siano comunque un'altra cosa :win:

Però guardate che mega-bozzolo è apparso oggi:

Immagine
foto più grande

Sopra al bozzolo extralarge ce ne sono due (affiancati e più chiari) di minor e la differenza di dimensioni è lampante....
credo che ci sia una vera major in arrivo :)
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 31/03/2011, 18:37

La mia regina sembra tanto tranquilla e serena ogni volta che la osservo... ma allora come mai è sempre in un posto diverso? Si sposta da una parte all'altra del formicaio molto spesso, attraversando anche aree "scoperte". Chissà perchè! E chissà se le regine di C. vagus si comportano così anche in natura?

Oggi ad esempio le formiche hanno deciso di traslocare in massa dentro al tubo. Ormai non mi sorprendo più. Potrebbero anche decidere, domani, di ritraslocare nel formicaio, è già successo...
Trovo curioso il fatto che, visto che il tubo non è oscurato, sono volontariamente andate in un posto più luminoso rispetto al precedente. Strano!
Speriamo che si stanchino presto di stare nel tubo e tornino nel formicaio... il tubo trasparente non permette di osservarle bene come il formicaio, e poi non mi sembra che circoli molta aria lì dentro... ho paura che possano soffocarsi con il loro stesso acido formico.

Scusate per la qualità delle foto, stavolta ho usato una macchinetta da due soldi per farle...

visione complessiva, il tubo è stato colonizzato per 40 centimetri buoni...
Immagine

Ora nel tubo c'è parecchio "traffico", ci si incontra, ci si saluta con scambi di cibo, ci si raccontano le ultime novità...
Immagine

pupe, larve, uova
Immagine

un'altra angolazione:
Immagine

la capricciosa Regina errante:
Immagine

un saluto dalle ormai 150 operaie :happy:
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda GianniBert » 31/03/2011, 19:11

Gran bella covata Diana! Anche nella mia c'è stata la deposizione di circa un centinaio di uova, ma sono lente a schiudere. Non oso pensare a quando succederà, visto quello che mangiano già adesso!
Guarda questo scorcio... non penso che sia una deposizione come la tua, ma non scherza neppure questa!

Immagine

Anche la mia regina si sposta facilmente qua e là, quanto alla luce, credo semplicemente che non ami essere illuminata quando si trova in una situazione di buio tranquillo. Invece quando è lei a scegliere dove mettersi si adegua perfettamente a qualsiasi illuminazione.

Anche loro l'anno scorso avevano preferito installarsi nel tubo, credo che sia perché per loro è un luogo ben riparato e a parità di temperature, la plastica è più calda del gasbeton o del gesso. Tieni presente che è anche a un passo dall'arena e così non devono neanche fare tanta strada.
Dovresti approfittare di questo momento per offrire loro un nido più accogliente.

Comunque non credo che corrano rischi per l'acido formico lì dentro, anche perché le esalazioni si hanno solo in caso di attacchi, stati di allarme, e se sono tranquille non dovrebbero emetterne. inoltre hanno la possibilità di uscirne quando vogliono.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 31/03/2011, 19:38

GianniBert ha scritto:Gran bella covata Diana! Anche nella mia c'è stata la deposizione di circa un centinaio di uova, ma sono lente a schiudere. Non oso pensare a quando succederà, visto quello che mangiano già adesso!


Ho visto i cumuli di pupe delle tue Formica cinerea... e ti spaventi per le quattro uova delle vagus? :mror:

Scherzi a parte, è proprio vero che mangiano un sacco. Sul forum inglese ho scommesso che prima o poi vedrò un gastro esplodere in diretta... :wacko:
Il fatto è che sono proprio fameliche, si aggirano con i gastri iperestesi e tuttavia continuano a riempirsi sempre di più. Devo costruire un altare domestico dedicato al dr. Bhatkar perchè se non fosse per la Bhatkar sarei costretta a decapitare 4 camole al giorno :piggy:
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda GianniBert » 31/03/2011, 19:50

Il fatto è che alle Camponotus prolifiche non ci ero proprio abituato!
Dopo anni a rincorrere sfiduciato ligniperda ed herculeanus, non osavo sperare tanto!
Restano formiche dal metabolismo più lento delle altre, ma non c'è paragone. So che adesso le herculeanus che ho dato a Luca finalmente hanno superato la soglia oltre la quale mi hanno tenuto per più di due anni, forse finalmente hanno acquistato sicurezza, ma che pazienza!
Sicuramente adesso gli daranno anche soddisfazioni, ma è non so se io riprenderei l'esperimento con un'altra regina di quella specie...
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda GianniBert » 04/04/2011, 12:20

Oggi finalmente anche la mia colonia ha prodotto il primo vero "soldato”. Era ora Diana, mi sentivo escluso.
L'operaia è stata leccata e ripulita da alcune minor, e ho potuto filmare abbastanza bene la fase in cui viene rimossa la cuticola che sembra ricoprire anche le zampe della nuova nata.
Le proporzioni allometriche sono ben più marcate che in tutte le operaie nate finora, comprese quelle sub-major che sembravano avere comunque un capo abbastanza robusto. Qui anche l'ampiezza dello scudo toracico è bello largo... anche se le dimensioni finali non sembrano a prima vista molto più grandi rispetto al resto della popolazione.
La formica è ancora malferma sulle zampe, e di un delicato marrone sporco al posto del classico nero. Nel contempo finalmente si sono schiude le uova deposte ultimamente...
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4387
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda admin » 04/04/2011, 20:43

Ora sposto gli ultimi messaggi nel topic "Scheda allevamento Camponotus vagus", in questa stessa sezione.

Questo topic racconta la storia di una specifica colonia di C. vagus, meglio usare questo topic per postare domande e osservazioni relative a questa specifica colonia; per discussioni più generali sulla specie, il topic della scheda di allevamento mi sembra più adatto.
per contattarmi scrivete nel forum "Problemi Tecnici e Suggerimenti"
Avatar utente
admin
Amministratore
 
Messaggi: 1438
Iscritto il: 6 dic '10
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Camponotus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti