Semi-cattività Camponotus vagus

Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda PomAnt » 25/04/2018, 22:19

condivido con voi un piccolo esperimento che ho provato a fare con la mia colonia di Camponotus vagus :unsure:
sarebbe bello poter vedere quale cibo porterebbero nel nido... il sogno sarebbe quello di poter osservare la colonia come fosse una colonia selvatica...però con il nido osservabile perfettamente in qualsiasi momento. :smile:

"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda Guglielmo » 26/04/2018, 10:05

Mi dice che il video non è disponibile... forse ci sono restrizioni sul tuo canale YouTube?
Spoiler: mostra
Colonie:
Aphaenogaster campana
Aphaenogaster iberica
Camponotus aethiops
Camponotus lateralis
Camponotus marginatus
Camponotus nylanderi
Camponotus vagus
Cataglyphis sp.
Formica cunicularia
Formica rufa
Formica sanguinea
Messor capitatus
Messor minor
Myrmecina graminicola
Solenopsis fugax
Temnothorax sp.

+ qualche esotica al museo
Avatar utente
Guglielmo
moderatore
 
Messaggi: 456
Iscritto il: 15 ott '14
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda Heidi » 26/04/2018, 12:03

Confermo la restrizione.
Magari ti sei dimenticato di metterlo pubblico
Le formiche trasportano fino a 20 volte il loro peso perché non hanno un sindacato.
(Anonimo)
Avatar utente
Heidi
larva
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 15 set '16
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda PomAnt » 26/04/2018, 17:53

lo ho messo disponibile solo per chi avesse il link...quindi non pubblico, ma riservato a chi frequenta formicarium... evidentemente qualcosa è andato storto...

... ho appena controllato, era finito privato, mentre io lo avevo voluto mettere "non in elenco", cioè accessibile solo tramite il link qui di formicarium...

provate ora e fatemi sapere se va :unsure:
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda MikyMaf » 26/04/2018, 18:20

Mi sembra una splendida idea, realizzata molto bene.
Il fatto che solo le minor riescano a passare è una genialata che in un certo senso garantisce che non si trasferiscano in giardino.
Se catturassero delle prede più grandi del foro di entrata però sarebbe un piccolo problema, a meno che non riescano a consumarla sul posto o a farla a pezzi per riuscire a portarla dentro il nido.
Comunque, facci sapere come si sviluppa la situazione! :yellow:
Avatar utente
MikyMaf
major
 
Messaggi: 1638
Iscritto il: 4 giu '17
Località: Brusaporto (BG)
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda GianniBert » 26/04/2018, 18:57

L'unico problema che temo in futuro, è che facciano una dependance nel legno della casetta!!! :lol:
Potrebbero ridurla a un colabrodo!
Scherzo! L'ambiente casetta dovrebbe essere già a loro congeniale, se non intervengo fattori al momento imponderabili, è una soluzione ottimale. I fattori imponderabili potrebbero essere punti più caldi dove potrebbero voler portare la covata a maturare, tipo fessure che tu non vedi e loro sì, che nascondono una stanza assolata dietro al legno...
Puoi sempre fornire loro qualche buon boccone nei pressi dell'uscita, in modo che non siano mai tentate a cambiare casa perché ci stanno troppo bene!
Messor barbarus - Messor ibericus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Camponotus ligniperda - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4178
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda workerant » 26/04/2018, 20:13

Avevo pensato anch'io di utilizzare questo metodo di allevamento e penso proprio che lo farò con la mia regina di Crematogaster scutellaris non appena si formerà la colonia e arriverà a una 50ina di operaie(non ci dovrebbe mettere molto).....e credo che con questa specie sia più facile perché non ha caste.
workerant
uovo
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 19 feb '18
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda GianniBert » 26/04/2018, 20:56

Crematogaster scutellaris buca quasi tutto... ed è più piccola, troverebbe più agevolmente lo spazio di fuga e non si adatta a simili esperimenti.
Non le puoi dare spazio e poi pensare di contenerla. Io te lo sconsiglio!
Messor barbarus - Messor ibericus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Camponotus ligniperda - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4178
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda workerant » 26/04/2018, 22:23

GianniBert ha scritto:Crematogaster scutellaris buca quasi tutto... ed è più piccola, troverebbe più agevolmente lo spazio di fuga e non si adatta a simili esperimenti.
Non le puoi dare spazio e poi pensare di contenerla. Io te lo sconsiglio!

La mia idea era solo di intrappolare la regina poi la colonia quando sarà cresciuta formerà dei nidi satelliti(come fanno in natura) vicino al formicaio(pensavo in plastica)....naturalmente non le terrò in casa ma in giardino
workerant
uovo
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 19 feb '18
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda yurj » 27/04/2018, 8:47

Io vorrei tentare la stessa soluzione sempre con questa specie, però partendo da una colonia al secondo anno con un centinaio di operaie per vedere come effettivamente cresce. Una colonia grande in teoria non dovrebbe avere problemi per quel che riguarda il reperimento del cibo.
Spoiler: mostra
In allevamento:
Camponotus cruentatus - C. ligniperda - C. vagus
Crematogaster scutellaris
Formica sanguinea
Avatar utente
yurj
moderatore
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 4 mar '15
Località: Piacenza
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda Atramandes » 27/04/2018, 10:26

Ciao PomAnt,

il tuo esperimento e' un sogno che spero un giorno di poter realizzare anche io con le Camponotus vagus, l'unica mia grande paura e' che avendo anche io una capanna di legno in giardino, quest' ultima possa fare una brutta fine. Oltretutto sono finalmente riuscito a ridurre l'infestazione di Crematogaster scutellaris e non vorrei passare dalla padella alla brace :lol:

Stavo pensando come possibile alternativa di progettare e costruire una grande arena in giardino, che comprenda anche un albero e una siepe ma che impedisca di raggiungere la capanna o la legnaia... qualcosa come un recinto fatto con pannelli di acrilico. In ogni caso avro' tempo per progettarlo, dato che ho appena ricominciato con regine neosciamate.
Spoiler: mostra
In allevamento
Lasius niger
Lasius emarginatus
Lasius paralienus
Camponotus vagus
Camponotus cruentatus
Camponotus piceus
Camponotus barbaricus
Camponotus lateralis
Crematogaster scutellaris
Formica cunicularia
Formica sanguinea
Solenopsis fugax
Messor capitatus
#Tetramorium caespitum ceduta
#Lasius lasioides ceduta
#Lasius flavus ceduta
#Lasius (Chthonolasius) umbratus ceduta
#Pheidole pallidula ceduta
#Tapinoma nigerrimum ceduta
Avatar utente
Atramandes
moderatore
 
Messaggi: 705
Iscritto il: 31 ott '16
Località: Cascina (PI)
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda Shuz » 28/04/2018, 10:49

Bravo, ottima idea ma stai attento e dico molto attento al riduttore che hai messo in modo che non si sposti e permetta alla regina o alle supermajor di passare. Controllalo spesso. Pure il tubo in prossimità del riduttore, se lo vedono come un'ostacolo possono pensare di bucarlo prima del riduttore.

Lo dico per esperienza personale, se riescono a uscire e decidono di spostarsi lo fanno veramente in poco tempo anche se i numeri della colonia iniziano a essere importanti.
Se vedi trasportare fuori delle larve o pupe dalle minor inizia a tenerle sotto controllo stretto.
Probabilmente non punteranno la casa di legno visto che è legno buono ma ogni altro legno in età avanzata viene preso subito di mira.
Per creare o una dependace come è successo a me oppure per traslocare tutta la colonia.
Avatar utente
Shuz
uovo
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 27 feb '16
Località: Pesaro
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda PomAnt » 01/05/2018, 9:49

Ho notato che non riescono a bucare (o non percepiscono come bucabile) il tubo se perfettamente tondo, invece tendono ad aggredire i tubi che uso per umidificare il nido.
Nel caso facessero una dependance nella casa di legno mi basterebbe interrompere il collegamento con l'esterno per far estinguere la dependance senza regina.
Invece ho scoperto che le classiche Crematogaster scutellaris stavano proprio cominciando a fare un nido nella casetta di legno, con la liberazione delle C.vagus sono parite dalla circolazione, ma sono abbastanza sicuro che siano ancora rintanate da qualche parte... :unsure:

SCONSIGLIO CALDAMENTE di lasciare la "libera uscita" alle operaie di colonie con meno di 1.000-4.000 operaie dove potrebbero incontrare altre formiche, verrebbero subito agredite!
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda PomAnt » 01/05/2018, 9:57

La mia paura non è per la mancanza di caldo, anzi, durante la giornata l'effetto serra porta la temperatura anche a 36-37° e temo che la regina possa essere più sensibile delle operaie alle alte temperature.
Tempo fa feci delle prove con tappetino riscaldante e termometro, riscontrando che la temperatura ideale per la covata era sui 30°, dopo i 35° veniva spostata e anche le operaie evitavano di stazionare in zona se potevanno.
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda yurj » 06/05/2018, 12:50

PomAnt ha scritto:La mia paura non è per la mancanza di caldo, anzi, durante la giornata l'effetto serra porta la temperatura anche a 36-37° e temo che la regina possa essere più sensibile delle operaie alle alte temperature.
Tempo fa feci delle prove con tappetino riscaldante e termometro, riscontrando che la temperatura ideale per la covata era sui 30°, dopo i 35° veniva spostata e anche le operaie evitavano di stazionare in zona se potevanno.


Sì, se fa troppo caldo la covata viene spostata in zone limitrofe alle fonti di calore dove la temperatura sta a 30-32°C; succede anche per le più termofile.
Spoiler: mostra
In allevamento:
Camponotus cruentatus - C. ligniperda - C. vagus
Crematogaster scutellaris
Formica sanguinea
Avatar utente
yurj
moderatore
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 4 mar '15
Località: Piacenza
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Camponotus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti