Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda gig » 26/03/2014, 0:20

MattiaMen ha scritto:Ecco, mi ero perso questo topic.

Secondo me ha delle incredibili potenzialità, io per ora sto facendo formicai solo in plastica usando piastre petri e i risultati non sono male.

Mi leggo per bene il materiale che hai postate e mi rendo disponibile ad un po' di brainstorming!



Grazie della risposta, mattiamen.

Qui un video di un ragazzo che si firma ant Canada:
Spoiler: mostra
<iframe width="560" height="315" src="//www.youtube.com/embed/lgJFqLDn6go?list=UUONd1SNf3_QqjzjCVsURNuA" frameborder="0" allowfullscreen></iframe>


Egli usa praticamente solo nidi in plastica ed a quanto ho notato fondamentalmente sebbene allevi formiche che hanno bisogno di molta umidità, lui non umidifica le singole camere ma solo l' arena ed al massimo una strip ( la vedete nei primi minuti) laterale estranea dalle camere per far repirare ed umidificare l' intera unità formicaio.

Quindi in generale l' idea iniziale di un semplice formicaio di accrescimento con l' umidificazione solo dalla provetta è fattibile.
Avatar utente
gig
larva
 
Messaggi: 188
Iscritto il: 5 lug '12
Località: Calabria
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda winny88 » 26/03/2014, 0:32

Ants Canada è un negozio! Quindi ti suggerisco di ignorare i suoi feedback che sono di parte. E' già noto per vari video che secondo me sono piuttosto "pompati". ;)

Non fanno solo nidi in plexiglass. Li fanno in svariati materiali. Ora evidentemente stanno pubblicizzando quelli in plexiglass. Attenzione! :)
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8689
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda gig » 26/03/2014, 0:42

MicaeL ha scritto:L'idea di farlo modulare mi piace
Spoiler: mostra
adesso va di moda fare le cose modulari.... anche i telefoni

Comunque farlo a puzzle potrebbe servire anche per mantenerlo più pulito, se dopo un anno hai il formicaio pieno di muffa escrementi e altra sporcizia, basterebbe aggiungere un nuovo modulo e convincere le formiche ad abbandonare il pezzo vecchio, senza forzare un trasloco completo. (Magari visto che è in "plastica" si può lavare, sterilizzare e riutilizzare)

Da un punto di vista puramente estetico invece il progetto 3d che hai messo sul sito non mi piace..... secondo me ci sono troppi spigoli, e c'è poca differenza tra le camere e i collegamenti (camere strette o collegamenti troppo larghi)



Ha ha ha, tra l' altro quel cellulare dovrebbe uscire tra poco, ma in europa per vederlo ci vorra ancora del tempo. Quando c'è di mezzo BigG, tutto è possibile comunque.


Grazie per l' opinione per il modulo che ho postato. Considera che è solo un esempio per il formicaio finale è che il singolo frame di formicaio è solo 5 cm x 10 cm. Volevo farlo direttamente pensato meglio, ma poi ho pensato che se avessi avuto forti critiche da parte vostra avrei dovuto farlo da zero, quindi ho preferito mantenermi velove, in modo da poter tenere conto di tutte le idee che verranno fuori.

Il mio piano è più o meno questo:

1)Progettare e testare un vago esempio di formicaio, possibilmente stampabile in tempi ragionevoli ( non più di poche ore), in particolare prestare attenzione affinchè i vari connettori tra formicaio ed tubo verso l' arena esterna funzionino meccanicamnete bene.

2)Una volta stabiliti le qualità meccaniche del materiale , posso iniziare a fare dei test con l' acqua per capire come questi moduli si comportano. Eventualemtne farò delle prove per capire anche se le formiche possano intaccare il materiale e scappare.

3) progettare vari moduli ed i vari modi con i quali eventualemente introdurre nuove idee ( dato che li posso progettare io da zero potrò anche avere qualche idea in più). Le nuove idee, potrebbero essere, dei modi semplici per umidificare, oppure per svuotare un unità abitativa, o semplicemnte tutta una serie di riduttori per fare si che si possa collegare con ogni forma di tubo/provetta.

fine maggio/giugno:

4)realizzarne alcuni di questi e progettare alcune accortezze mirmecologiche : per esempio pensavo di mettere a lato del formicaio dei qr-code che punta ad un link della specie, in modo che avvicinando il cellulare si possa linkare una delle pagine di formicarium che sono costantemente aggiornate.


5) arena. Come alcuni hanno già detto, la cosa bella sarebbe simulare il mondo delle formiche, quindi nell' arena si potrebbe pensare a qualche idea carina.

6) capitolo figo: Io mi sono avvicinato al modno delle formiche perchè ho sempre desiderato fare alcuni esperimenti sulle capacità biologiche di intelligenza collettiva caratteristica delle formiche. Spero che nel tempo possa progettare qualche labirinto per fare dei piccoli esperiementi.Ho rapportato tutto per luglio dato che sarà il periodo in cui le mie colonie incipienti si attiveranno. :-D

:wow: :clap: :clap:
Avatar utente
gig
larva
 
Messaggi: 188
Iscritto il: 5 lug '12
Località: Calabria
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda gig » 26/03/2014, 0:43

winny88 ha scritto:Ants Canada è un negozio! Quindi ti suggerisco di ignorare i suoi feedback che sono di parte. E' già noto per vari video che secondo me sono piuttosto "pompati". ;)

Non fanno solo nidi in plexiglass. Li fanno in svariati materiali. Ora evidentemente stanno pubblicizzando quelli in plexiglass. Attenzione! :)



Ahhhhhhhhhhhhhhhhhh, capisco adesso. Grazie per avermelo fatto notare. Ecco perchè è tutto un pò fatato nei video.

Grazie
Avatar utente
gig
larva
 
Messaggi: 188
Iscritto il: 5 lug '12
Località: Calabria
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda asiletto » 26/03/2014, 0:47

Mikey Bustos (AntsCanada) fino a pochi mesi fa vendeva nidi in ytong, è passato al plexiglas solo ultimamente.

Confermo quello che dice Winny, oltretutto la colonia del video e' una Solenopsis geminata, specie che è molto veloce a crescere (soprattutto nelle Filippine, dove ci sono 28°C tutto l'anno :) ) e poco esigente in quanto ad umidità. In questo caso un nido di plexiglas è indicato e direi quasi necessario, una colonia adulta di queste formiche è in grado di scavare molti altri materiali.

Una cosa che mi piace del tuo progetto è l'intenzione di rilasciare le specifiche open source, oltreoceano ci sono già fin troppi "venditori di nidi" :) :).
Vediamo che dicono anche gli altri

siletto.it
Avatar utente
asiletto
 
Messaggi: 1269
Iscritto il: 16 gen '13
Località: Bologna
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda gig » 26/03/2014, 1:09

Vedi, open source per progetti come questi significa che i consigli che tu mi dai, non me li dai solo per il gusto di chiacchierare, ma perchè potrebbero essere utili anche a te stesso nel qual caso, decidessi di fartene uno, o di consigliarlo. Per me questo tipo di modello ( oltre al FLOSS quando applicabile) è la base per discussioni tecniche ove è un reciproco vantaggio condividere i saperi.
Dal mio punto di vista invece è utile sapere che al mio progetto ci pensano tante menti contemporaneamente focalizzate su diversi aspetti perchè potrebbero farmi notare cose che io non noto ed allo stesso tempo farmi fare dei progressi più rapidi di come io li farei da solo ( tempo risparmiato, i formicai son un hobbie).

Ne guadagnamo davvero tutti, poi una volta realizzato il mio obiettivo che senso ha tenermelo per me, al massimo se proprio ci devo produrre un profitto posso sfruttare il fatto che questa idea mi appartiene da molto più tempo di un altra persona e che quindi io sono sicuramente più bravo perchè ho più esperienza ( sò più trucchetti, si dice in gergo).

Nel mondo del business è diverso, nell' informatica è peggio ancora, lì c'è di mezzo l' economia globale. Pensate che molto spesso le grandi aziende non guadagnano sui prodotti ma sulla guerra dei brevetti (patent absurdity [1]), senza quindi realizzare nulla. Lì la tutela della proprietà intellettuale è tutto ed in parte anche giusta e meritevole, se non fosse per alcuni eccessi che poi si vedono e leggono.

E' un lungo argomento, comunque, con radici nella realtà economica in cui vivaimo. Scusate per il pippottone, però mi sono divertito a condividervi questa cosa :-D :smart: :wow:

[1]http://patentabsurdity.com/
[1.1] http://www.youtube.com/watch?v=lZPlNlXjOOU
Avatar utente
gig
larva
 
Messaggi: 188
Iscritto il: 5 lug '12
Località: Calabria
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda gig » 26/03/2014, 1:24

MattiaMen ha scritto: in plastica usando piastre petri e i risultati non sono male.

Mi leggo per bene il materiale che hai postate e mi rendo disponibile ad un po' di brainstorming!


Ho cercato tra le tue info personali. e non ho trovato foto di come hai usato queste piastre di petri, sapresti farmi vedere qualcosa di visivo? Oppure dirmi semplicemnte qualcosa di coem le hai usate?


grazie per la disponibilità :-D :yellow:
Avatar utente
gig
larva
 
Messaggi: 188
Iscritto il: 5 lug '12
Località: Calabria
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda MicaeL » 26/03/2014, 1:26

...partendo dal punto uno dell'elenco
per i connettori se sei fortunato trovi qualcosa di già pronto ad esempio questo
http://www.thingiverse.com/thing:280388 si potrebbe integrarlo nella struttura e poi il tubo andrebbe semplicemente incastrato.
oppure si potrebbe fare qualcosa di simile ai raccordi per i compressori http://www.ebay.it/itm/10-RACCORDI-ANI- ... 0613534716

sarebbe bello metterci anche un rubinetto, così quando si stacca il tubo non scappa nessuno
In allevamento :
Avatar utente
MicaeL
larva
 
Messaggi: 144
Iscritto il: 10 set '12
Località: Vicenza
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda gig » 26/03/2014, 1:54

Bello, vedi non cia vevo ancora pensato a trovare altri raccordi su quello stesso sito. :-D

Per gli altri raccordi, potrebbero andare bene, ma io progetterei solo quelli che mi servono effettivamente per il progetto ed al massimo quacuno extra per standardizzare un pò il formicario, non più di quello.
Avatar utente
gig
larva
 
Messaggi: 188
Iscritto il: 5 lug '12
Località: Calabria
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda Luca.B » 26/03/2014, 10:01

I due formicai che ho fotografato contengono due specie differenti. Quello in plastica conteneva una colonia di Formica sanguinea (ora spostata in un formicaio in gasbeton colorato), mentre quello in gasbeton contiene una colonia di Messor minor.

Ma la specie ha poca rilevanza (anche perchè il genere Messor ho appurato essere molto più "sporco" rispetto al genere Formica...quindi in teoria se ci fosse stata una colonia di Messor in quello di plastica sarebbe ridotto 10 volte peggio), poichè ho formicai in gasbeton contenenti molte specie (una 15na)...e tutti risultano decisamente puliti dopo un anno. L'unica cosa che si sporca e che cerco di cambiare ogni anno è il vetro (camminando e lasciando tracce ormonali, dopo un anno si opacizza).

In ogni caso credo dipenda anche dall'uso che si vuole fare della colonia. Formicai in plastica possono andare bene per un uso domestico della colonia...o per alcuni fini di studio (ad esempio, secondo me, l'etologia può subire qualche variazione da un ambiente così tanto artificiale). Mentre sicuramente per scopi didattici, espositivi e alcuni scopi di studio vedo i formicai in gasbeton decisamente migliori.

In ogni caso volevo solo sottolineare il fatto che i formicai in plastica non sono così puliti e asettici come può sembrare. Le plastiche e i vetri sono soggetti a sporcizia come qualunque altro materiale...e l'essere trasparenti li rende più soggetti a proliferazioni di alcuni tipi di alghe e funghi che si accontentano di quel grado di umidità. Quindi comunque sono formicai che periodicamente vanno smontati e ripuliti...così come quelli in gasbeton.

Il gasbeton può però essere riverniciato...e se anche si rompe lo si cambia con poco costo. Quello inn plastica invece, a meno che non si possieda una stampante di quel tipo, comunque si graffia e se lo si cambia richiede una spesa maggiore.

Non so...per me dipende sempre dal fine. Che scopo avrebbe un formicaio in plastica?

Ricordo la conversazione con il Prof. Donato Grasso davanti proprio al formicaio di Formica sanguinea di cui ho postato le foto. Lui stesso disse che all'università tendonoa d usare quelli in plastica per avere una maggiore visibilità...ma che comunque sono colonie ospitate temporaneamente in quei formicai (per il tempo dello studio)...ma che non erano formicai adatti per "mostrare" colonie ad un pubblico (infatti per quello avevamo parlato di creare formicai in gasbeton). :unsure:

Quindi mi chiedo...pr un uso domestico come il nostro, che utilità avrebbe un formicaio in plastica? Che vantaggi avrebbe in più rispetto ad uno in gasbeton? :unsure:
Personalmente al di là di un "divertimento" per chi li realizza (è un pò una sfida progettarli e costruirli), per un uso domestico non li vedo così utili...e per me il gioco non vale la candela. :unsure:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda lorenzo87 » 26/03/2014, 22:12

Ma quindi Luca tu i formicai di anno in anno li pulisci? Io ero convinto che dovessero essere sostituiti...come fai a cambiare il vetro senza far uscire tutta la colonia?
La conversazione è molto interessante comunque, continuerò a seguirla senz'altro seppure queste tecniche siano al di sopra delle mie possibilità. Le stampanti 3d mi hanno sempre intrigato e sebbene negli ultimi anni siano scese considerevolmente di prezzo non mi pare una tecnologia ancora pronta al 100% quindi ho un po lasciato perdere...
Pheidole pallidula: 30 operaie
Lasius emarginatus: 10 operaie
Plagiolepis sp: Regine in fondazione
---> Diario
Avatar utente
lorenzo87
minor
 
Messaggi: 509
Iscritto il: 15 apr '13
Località: Savignano sul Panaro (MO)
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda Luca.B » 26/03/2014, 22:33

lorenzo87 ha scritto:Ma quindi Luca tu i formicai di anno in anno li pulisci? Io ero convinto che dovessero essere sostituiti...come fai a cambiare il vetro senza far uscire tutta la colonia?
La conversazione è molto interessante comunque, continuerò a seguirla senz'altro seppure queste tecniche siano al di sopra delle mie possibilità. Le stampanti 3d mi hanno sempre intrigato e sebbene negli ultimi anni siano scese considerevolmente di prezzo non mi pare una tecnologia ancora pronta al 100% quindi ho un po lasciato perdere...


E' una tecnica che ho escogitato e avviato quest'anno. :smile:

Solitamente si...si buttano i formicai vecchi. Ma visto le numerose colonie che ho, ho deciso di studiare un modo per riciclarli...ed i formicai in gasbeton colorati si prestano bene. :wow:

Verso fine anno/inizi dell'anno nuovo (quando fa ancora freddo), collego il vecchio formicaio con uno nuovo o ripulito. Riscaldo quest'ultimo così da indurre la colonia a trasferirsi. Quando lo hanno fatto, scollego il vecchio formicaio. Lo smonto, sposto le eventuali operaie rimaste nell'arena del nuovo e a quel punto lavoro sul vecchio formicaio.

Gli do una lavata sotto l'acqua e con una spazzola lo ripulisco. Un pò di vernice viene via...e la cosa non mi dispiace. Dopo averlo fatto asciugare, lo rivernicio nuovamente. In questo modo gli interni sono sempre puliti. :smile:
Il vetro lo lavo con aceto, così da ripulirlo dal calcare e dalle incrostazioni che inevitabilmente si formano.

A quel punto utilizzo questo formicaio ripulito l'anno successivo...così da ruotare ogni anno la colonia in un formicaio ripulito. :yellow:

Ripulire un formicaio richiede decisamente meno tempo che scavarne uno...e si risparmia sul materiale. :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda asiletto » 26/03/2014, 22:58

Luca.B ha scritto:Quindi mi chiedo...pr un uso domestico come il nostro, che utilità avrebbe un formicaio in plastica? Che vantaggi avrebbe in più rispetto ad uno in gasbeton? :unsure:
Personalmente al di là di un "divertimento" per chi li realizza (è un pò una sfida progettarli e costruirli), per un uso domestico non li vedo così utili...e per me il gioco non vale la candela. :unsure:


Un vantaggio del formicaio in plastica stampato rispetto all'ytong potrebbe essere (quando le stampanti 3d diventeranno comuni come una stampante laser, tra pochi anni) quello della facilità di realizzazione.

Scavare l'ytong non è difficile ma è un lavoraccio, soprattutto per formicai medio-grandi. Avere una stampante che fa tutto il lavoro invece di passare la domenica sul trapano a colonna non mi dispiacerebbe :) :).

Naturalmente il nido in plastica dovrebbe avere le stesse caratteristiche di un formicaio in ytong. Se non sbaglio alcune stampanti permettono anche di impostare la densità del materiale.

Come sottolinei sarebbe sicuramente una feature importante poter smontare, pulire e riutilizzare il formicaio. Forse l'ho già segnalato su qualche altro topic, ma questo ragazzo, che alleva delle splendide -e non poco numerose- colonie, afferma di smontare e pulire i nidi tutti i mesi :shock: http://www.liberants.com/
Vediamo che dicono anche gli altri

siletto.it
Avatar utente
asiletto
 
Messaggi: 1269
Iscritto il: 16 gen '13
Località: Bologna
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda feyd » 27/03/2014, 0:23

non conoscevo quel sito :shock:

Belissime colonie, ma allevate in formicai asettici, per quanto ho visto ha dei terrari come arene, e come nido un volume sotto all'arena, praticamente una scatola larga quanto il terrario ed alta uno due cm :unsure: :unsure:

Sicuramente pratico, ma veramente poco naturale :-?
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5707
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Guida formicaio in plexyglass(acrilico) e stampante3d

Messaggioda MicaeL » 03/04/2014, 19:10


guardando questo video mi vengono in mente strane idee....
In allevamento :
Avatar utente
MicaeL
larva
 
Messaggi: 144
Iscritto il: 10 set '12
Località: Vicenza
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Costruire un Formicaio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti