Consiglio su formicaio in gesso variante 2

Consiglio su formicaio in gesso variante 2

Messaggioda ŠpidĖrman » 12/07/2019, 19:04

Mi trovo a costruire un formicaio in gesso variante 2 per la mia colonia di Lasius emarginatus che conta 100 operaie, anche se credo resterà in provetta aperta sull’arena ancora per un po’...La mia domanda è, ma è strettamente necessario che nel foro per l’idratazione si lasci un tacco di gesso che vada direttamente a contatto con L’acqua, o è sufficiente che il serbatoio sia pieno e il gesso subito sopra, così da avere solo un umidità incipiente sulle stanze? Lo chiedo perché lasciare il gesso costantemente in ammollo mi abbasserà inevitabilmente la vita utile de formicaio. E questo metodo è valido per l’inverno, quando la provetta non è sufficiente in Arena essendo le formiche in diapausa e quindi il rischio di disidratazione è più alto, non avendo previsto un alloggiamento ingresso per la provetta direttamente dalle stanze interne?
“Parvula (nam exemplo est) magni formica laboris
Ore trahit, quodcunque potest, atque addit acervo
Quem struit; haud ignara ac non incauta futuri.”

Orazio
Avatar utente
ŠpidĖrman
uovo
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 14 giu '19
Località: Vicino L’Aquila - Abruzzo
  • Non connesso

Re: Consiglio su formicaio in gesso variante 2

Messaggioda MaelCamp » 12/07/2019, 23:59

ŠpidĖrman ha scritto:lasciare il gesso costantemente in ammollo mi abbasserà inevitabilmente la vita utile de formicaio.

Ho aggiunto un tappo di plastica, in modo da non toccare con l'acqua..
Avatar utente
MaelCamp
larva
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 6 ott '18
Località: Sicilia
  • Non connesso

Re: Consiglio su formicaio in gesso variante 2

Messaggioda ŠpidĖrman » 13/07/2019, 1:10

In che senso scusa?! Come rivestimento del gesso?! La plastica non trasmette l’umidità quindi non avrebbe senso utilizzarla a contatto con l’acqua!!! Tanto varrrebbe non mettere direttamente l’acqu a contatto con il gesso allora! :unsure: :unsure:
“Parvula (nam exemplo est) magni formica laboris
Ore trahit, quodcunque potest, atque addit acervo
Quem struit; haud ignara ac non incauta futuri.”

Orazio
Avatar utente
ŠpidĖrman
uovo
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 14 giu '19
Località: Vicino L’Aquila - Abruzzo
  • Non connesso

Re: Consiglio su formicaio in gesso variante 2

Messaggioda MaelCamp » 13/07/2019, 16:02

ŠpidĖrman ha scritto:In che senso scusa?! Come rivestimento del gesso?! La plastica non trasmette l’umidità quindi non avrebbe senso utilizzarla a contatto con l’acqua!!! Tanto varrrebbe non mettere direttamente l’acqu a contatto con il gesso allora! :unsure: :unsure:

Mi riferisco all'ultimo tratto del gesso che tocca con l'acqua, ho aggiunto un tappo di bottiglia della dimensione del gesso (che non si era indurito abbastanza). Comunque l'acqua al di sotto del formicaio (anche se non a contatto del gesso evapora creando umidità), sicuramente meno, ma crea lo stesso ciò che ti serve a mio parere.. Facendo durare un poco di più il formicaio..
Avatar utente
MaelCamp
larva
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 6 ott '18
Località: Sicilia
  • Non connesso

Re: Consiglio su formicaio in gesso variante 2

Messaggioda ŠpidĖrman » 13/07/2019, 16:35

Questa era proprio L’idea mia, di non mettere il gesso a contatto con l’acqua...il mio dubbio è proprio sul fatto che essendoci solo umidità dovuta all’acqua in evaporazione, non riesco a capire se per l ibernazione sia sufficiente ad evitare la disidratazione quando le formiche non usciranno più in Arena per abbeverarsi alla provetta, non essendoci una fonte d’acqua diretta All’interno!
“Parvula (nam exemplo est) magni formica laboris
Ore trahit, quodcunque potest, atque addit acervo
Quem struit; haud ignara ac non incauta futuri.”

Orazio
Avatar utente
ŠpidĖrman
uovo
 
Messaggi: 75
Iscritto il: 14 giu '19
Località: Vicino L’Aquila - Abruzzo
  • Non connesso

Re: Consiglio su formicaio in gesso variante 2

Messaggioda MaelCamp » 13/07/2019, 22:27

ŠpidĖrman ha scritto:Questa era proprio L’idea mia, di non mettere il gesso a contatto con l’acqua...il mio dubbio è proprio sul fatto che essendoci solo umidità dovuta all’acqua in evaporazione, non riesco a capire se per l ibernazione sia sufficiente ad evitare la disidratazione quando le formiche non usciranno più in Arena per abbeverarsi alla provetta, non essendoci una fonte d’acqua diretta All’interno!

Aggiungi comunque una fonte di idratazione in arena o del cibo, +- dai 5/10 gradi non sono ibernate del tutto, diminuiscono le attività (la Regina cessa di deporre), comunque si muovono, se hanno fame, o sono disidratate conoscono le fonti e compensano..
Avatar utente
MaelCamp
larva
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 6 ott '18
Località: Sicilia
  • Non connesso


Torna a Costruire un Formicaio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti