Pheidole pallidula

Pheidole pallidula

Messaggioda MisterA » 25/08/2017, 17:03

Buongiorno a tutti!

Con gran gioia apro un nuovo diario su una specie che da parecchio desideravo allevare: Pheidole pallidula!

Prima un po' di storia.


3-7-2017
Trovo 3 regine che in breve tempo vengono identificate come Pheidole pallidula (http://formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=38&t=13073).
Procedo con una fondazione classica in provetta.


27-7-2017 T 28 °C

Dopo 24 giorni ad una temperatura di 28 °C, sfarfallano le prime operaie per la regina A e B.
La covata rimane di dimensioni considerevoli nonostante le nascite continue.
Spoiler: mostra
20170728_125041-1.jpg
Regina A con le prime operaie



24-8-2017 T 29 °C
Nelle colonie A e B sono presenti circa 30/40 operaie. La covata è piuttosto numerosa ed è tutta attaccata al cotone bagnato. Contemporaneamente, in entrambe le colonie è sfarfallato il primo soldato.
Spoiler: mostra
20170824_171338.jpg
Soldato neosfarfallato colonia A

20170824_173215.jpg
Soldato neosfarfallato colonia B


Le formiche sono incredibilmente voraci. Ogni giorno fornisco 3 drosofile che scompaiono in breve tempo. Gli zuccheri sono molto meno graditi e appena trovano del cibo nell'arena le formiche escono in massa, lasciando la covata e la regina pressochè sguarnita e causando grande agitazione alla regina.
Oggi ho anche riscontrato un comportamento particolare nella colonia A: invece dei soliti moscerini, ho offerto una zanzara. C'è subito stato grande imbarazzo; la zanzara non passava per il tubo di entrata al nido. Dopo qualche minuto di tira e molla han staccato qualche zampa e le ali, che sono state trasportate all'interno. A questo punto, quasi tutte le operaie erano impegnate a tirare la zanzara nel nido. Allora la regina è andata all'imboccatura del nido, ed ha trascinato la preda dentro il nido! Del resto le dimensioni contano...
Spoiler: mostra
20170825_124624.jpg
La regina va a prendersi la preda

20170825_124910.jpg
Arriva la zanzara, con la regina che non si vede perchè è ancora in zona arena

20170825_125637.jpg
Torna la regina

20170825_125632.jpg
Regina affamata


La colonia C ha invece riscontrato grosse difficoltà: le prime nascite sono state meno numerose che nelle altre colonie e la covata è molto più esigua. In totale ci sono 14 operaie ed una è gia morta
Questo non è l'unico fatto strano della colonia. Oggi ho notato infatti la presenza di tre larve sferiche di grosse dimensioni che ricevono grandi attenzioni dalle operaie; dalla forma non sembrano essere larve di soldati. Allego qui delle foto per capire cosa possano essere.
Spoiler: mostra
20170825_135023.jpg
Larve sferiche


Se vi state chiedendo coma mai le operaie sono così chiare, è perchè ci mettono parecchio tempo a pigmentarsi (> 7gg). Quelle del "colore finale" si possono vedere nell'ultima foto della colonia C (sì, lo so che c'è un'operaia morta nella foto! Che ci posso fare?). Nelle altre colonie le operaie pigmentate sono sempre fuori o comunque si occupano meno della covata.

Chiedo scusa se ho aperto il diario precocemente, ma avevo queste due osservazioni da fare e credo che sia utile che tutte le osservazioni/discussioni rimangano in un solo luogo.
Per finire, questo è il setup dove al momento sono contenute (quasi) tutte le mie colonie. Dalle provette esce un tubicino che è inserito in un buco fatto nei bicchierini. Ho usato del cotone per tappare bene il buco nel bicchiere e dell'antifuga grasso+vaselina per contenere le formiche.
Spoiler: mostra
20170825_170949.jpg
Pheidole pallidula sono le tre colonie più a sinistra. Sullo sfondo, cavetteria varia per gestire termostato, riscaldamento, ricircolo d'aria ed illuminazione
Avatar utente
MisterA
uovo
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 12 mar '17
Località: Cividale del Friuli, UD
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda JoeC » 25/08/2017, 17:47

Ciao, bello, non avevo ancora avuto l'occasione di leggere un diario sulle Pheidole pallidula, le mie contano 27/28 operaie ma ancora nessuna traccia di soldati :-(
Comunque anche io qualche tempo fa ho notato delle larve gonfie come palloni (speravo fossero soldati ma non era così) io ho avuto come l'impressione che il cibo nel loro apparato digerente fermentasse producendo gas, perchè poi si sgonfiavano dopo un po' di tempo, è plausibile o ho detto una baggianata? (Formiche che soffrono di meteorismo??? :lol: :lol: :lol: )
Comunque complimenti per il diario (lo seguo volentieri) e buon allevamento :)
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda MikyMaf » 25/08/2017, 18:15

Le larve a forma di palla sono quelle dei maschi... visto che la colonia c è quella più in difficoltà, può essere che la regina non sia completamente fecondata e inizi a produrre i maschi per cercare di tramandare i suoi geni...
Oppure semplicemente nasceranno dei maschi e la colonia andrà avanti normalmente
Avatar utente
MikyMaf
major
 
Messaggi: 2016
Iscritto il: 4 giu '17
Località: Brusaporto (BG)
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda JoeC » 25/08/2017, 20:10

Sapevo di questa possibilità, ma a meno che non abbiano rimangiato quelle determinate larve, fino ad ora hanno sfarfallato solo operaie...
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda MikyMaf » 25/08/2017, 20:15

Può essere che si siano accorte che non erano utili in quel momento e se le sono rimangiate
Avatar utente
MikyMaf
major
 
Messaggi: 2016
Iscritto il: 4 giu '17
Località: Brusaporto (BG)
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda endervale » 25/08/2017, 20:38

le hanno quasi di sicuro deposto le operaie, non preoccuparti il 90% delle larve probabilmente verranno rimangiate
Avatar utente
endervale
media
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 16 set '16
Località: Roma, quartiere Prati
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda MisterA » 06/09/2017, 14:04

6-9-2017 T 28°C

Rapido aggiornamento!
Le colonie A e B hanno una covata di dimensioni importanti. Si vedono pupe di soldati e le prime operaie stanno iniziando a sfarfallare, mi aspetto un grosso aumento della popolazione prima dell'inverno. Non credo ci saranno problemi a superare le 100 operaie.
La colonia C procede invece estremamente a rilento. Le larve "pallone" si sono un po' sgonfiate e ora hanno il caratteristico colore nero dell'apparato digerente. Vediamo cosa nasce!
Avatar utente
MisterA
uovo
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 12 mar '17
Località: Cividale del Friuli, UD
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda MisterA » 19/09/2017, 18:43

19-9-2017 T 27°C

Le colonie A e B stanno andando di pari passo, è davvero incredibile quanto siano simili nello sviluppo. Le schiuse si susseguono e le operaie sono (pelo più pelo meno) 80 e 79. Facendo un confronto con un paio di settimane fa, la covata è aumentata considerevolmente e si intravedono larve di grosse dimensioni.
Il 13-9 sono sfarfallati contemporaneamente i secondi soldati delle due colonie. Questi ultimi sono di dimensioni sostanzialmente maggiori dei primi e devo ammettere che mi sembrano drasticamente più grandi di quelli che trovo in natura. Forse perché là fuori non trovano tutte le proteine che necessitano?
Infatti mangiano! Eccome se mangiano! In molto meno di di 48 ore sparisce una larva di Plodia interpunctella (le recupero per casa) o qualcosa di dimensioni equivalenti, che quindi è un bel po' di roba. Mangiano qualsiasi cosa venga presentata loro, non sono affatto di gusti difficili. Ora che sono più numerose, cominciano ad apprezzare i carboidrati.

Riguardo al comportamento, i soldati "vecchi" (o meglio il soldato vecchio di ogni colonia) cominciano ad uscire dal nido non appena viene proposto cibo al di fuori. I nuovi nati fanno invece da replete e spostano uova qua e là. Allego una pessima foto per far notare le differenti dimensioni tra il primo e il secondo soldato, che sono davvero notevoli.
Spoiler: mostra
20170918_211849red.jpg
Soldati a confronto

Ho cominciato anche a tenere traccia dell'andamento della popolazione della colonia. Sto caricando tutto in un grafico in modo da poter poi andare ad evidenziare i periodi di massima crescita e la relazione con la temperatura o periodo dell'anno.
Avatar utente
MisterA
uovo
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 12 mar '17
Località: Cividale del Friuli, UD
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda yurj » 20/09/2017, 7:55

Questa specie vola ad alte temperature quindi potresti avere un picco enorme a dicembre se la colonia fosse tenuta a 30 gradi, inoltre è normale che i nuovi soldati siano più grossi (molto leggermente), qui il secondo è più grande principalmente perché si vedere un po' che il gastro è ben pieno di "cibo"!
Per quello che riguarda le dimensioni rispetto a quelli in natura, non preoccuparti che trovano tutte le proteine di cui necessitano e in abbondanza, altrimenti non ci sarebbero così tante formiche. La differenza di dimensioni può essere un illusione ottica data la loro relativa lunghezza oppure poiché hai visto soldati particolarmente piccoli uscire.
Comunque, belle colonie, se mangiano sono in salute, a un certo punto la crescita esponenziale del numero di operaie richiederà ancora più cibo!!!
Spoiler: mostra
In allevamento:
Camponotus cruentatus - C. ligniperda - C. vagus
Crematogaster scutellaris
Formica sanguinea
Avatar utente
yurj
moderatore
 
Messaggi: 2077
Iscritto il: 4 mar '15
Località: Piacenza
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda MisterA » 03/10/2017, 20:20

3-10-2017 T 28 °C

Grandi aggiornamenti!
Primo: in seguito al burrascoso viaggio ad Entomodena, le colonie A e B hanno giustamente pensato che al fine del mondo era vicina. Ci son stati suicidi di massa con formiche che si invischiavano nell'antifuga e prima che io potessi agire (ho tolto i bicchieri e sigillato le formiche in provetta) e come conseguenza ogni colonia ha perso più di 25 formiche. Ahia! :cry:
Ciò mi ha comunque spinto a fare un grosso cambiamento. Ispirato da quello che ho visto al banchetto di formicarium, mi sono lanciato nella costruzione di nuovi nidi per le mie colonie. Il risultato è molto meglio di quanto non mi aspettassi!
Secondo aggiornamento: vi presento le nuove arene!
Spoiler: mostra
20171001_212555.jpg

I tappi sono convenientemente incollati (con della banale colla a caldo) e un foro permette di entrare ed uscire da essi. Collegare e cambiare le provette è estremamente semplice e i trasferimenti dovrebbero risultare molto semplici.
Questa è la colonia B a casa sua, senza tappo cosparso di antifuga che poi è stato ovviamente aggiunto.
Spoiler: mostra
20171001_222236 copia2.jpg

Entrambe le colonie A e B apprezzano particolarmente la nuova sistemazione e ci sono sempre grandi numeri di operaie in pattuglia. :yellow:

Per quanto riguarda la colonia C, invece, le larve gonfie sono sparite (o semplicemente si sono "sgonfiate"?) ma purtroppo non vedo nuove deposizioni.
Avatar utente
MisterA
uovo
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 12 mar '17
Località: Cividale del Friuli, UD
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda JoeC » 03/10/2017, 21:34

Sicuramente quando le colonie cominciano a diventare numerose (e le P. pallidula ci mettono veramente poco) l'arena con più collegamenti è la soluzione migliore, io di solito ne predispongo addirittura tre...
Comunque un esperimento che mi viene in mente che potresti fare, dato che stai monitorando gli sviluppi di tre colonie, è sovralimentarne una con le proteine per vedere quanto incide nello sviluppo delle larve in soldati, io ho fornito molte proteine in un periodo e questo (presumo) ha portato allo sfarfallamento di almeno 6 soldati praticamente in contemporanea, però non ho metri di paragone, mentre tu potresti averne differenziando l'alimentazione delle colonie :-D
Spoiler: mostra
In allevamento
Linepithema humile Diario
Pheidole pallidula
Lasius neglectus
In fondazione
Lasius emarginatus
Crematogaster scutellaris
Temnothorax sp.
Avatar utente
JoeC
pupa
 
Messaggi: 370
Iscritto il: 28 mag '17
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Pheidole pallidula

Messaggioda MisterA » 09/10/2017, 20:44

9-10-2017 T 28°C

Breve aggiornamento.
Entrambe le colonie (A e B, a questo punto di C non parlo più perché ristagna) hanno risposto in maniera estremamente positiva al trasferimento. Le nascite si susseguono e sono nati altri gruppetti di soldati, mentre ci sono tantissime pupe ormai pigmentate.
Qui la colonia B che trasporta un'ape verso il nido. Ritengo divertente il fatto che loro tentino di far entrare qualsiasi preda nel nido, comportamento molto diverso dalle colonie che ho di altre specie. Visto che le prede sono regolarmente troppo grandi, cominciano ad essere smembrate ed entrano a pezzi testa, zampe e poi il resto. Dopo un paio di giorni i rifiuti sono in arena (nel tappo!) e li rimuovo. Una vespa è stata invece completamente ignorata.
Spoiler: mostra
20171009_160054EDIT.jpg
L'ape in viaggio. Il soldato più anziano vaga intanto in arena

Ora la parte più interessante, e per cui faccio quest'aggiornamento. In prima battuta, l'esperimento della dieta differenziata lo sto in parte già facendo. La colonia B è stata rifornita con molte più proteine e questo si vede dall'aumento della popolazione che ormai ha surclassato quella di A.
Allego due grafici che sto aggiornando (con più o meno costanza...) e dai quali si possono dedurre degli evidenti andamenti.

Primo grafico: come è andata davvero.
Si nota molto evidente il contraccolpo dovuto ai suicidi di massa.
chart-2.png
Andamento della popolazione delle colonie A, B e C al 9-10-2017
chart-2.png (18.11 KiB) Osservato 8806 volte


Secondo grafico: come sarebbe andata.
Se andiamo ad addizionare i morti nell'antifuga alla popolazione attuale delle colonie... si ottiene un andamento molto più carino! 35 vittime assegnate ad A e 25 a B. Si nota che comunque la popolazione di B sta aumentando più rapidamente. Effetto delle proteine?
chart.png
Possibile andamento della popolazione delle colonie A, B e C al 9-10-2017
chart.png (18.19 KiB) Osservato 8806 volte


Continuerò ad aggiornare i grafici e periodicamente fornirò degli aggiornamenti sulla situazione.
Ho progettato di saltare l'ibernazione o di farne una molto breve a gennaio-febbraio, vediamo come si evolverà a situazione.
Avatar utente
MisterA
uovo
 
Messaggi: 81
Iscritto il: 12 mar '17
Località: Cividale del Friuli, UD
  • Non connesso


Torna a Pheidole

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti