Diario di allevamento di Manica rubida

Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda Luca.B » 07/02/2013, 10:33

A settembre, ad entomodena, david mi ha portato questa splendida regina di Manica rubida che ha trovato in una delle sue passeggiate. :smile:

La regina ha passato tutto l'inverno a temperatura ambiente (16-17°C). In un primo momento la tenevo mezza giornata in frigo e l'altra mezza fuori...ma ho avuto la sensazione che si innervosisse di più. così, tenendo conto anche delle morti di chi le ha provate a far fondare prima di me, ho preferito evitare.

In questi mesi la regina è stata in una piccola arena con un piccolo strato di ghiaia lavica ed una provetta aperta. Speravo potesse decidere di usare la provetta per deporre...ma non è stato così! :sad1:
Più volte ha cercato di scavare nella ghiaia lavica senza successo (per via del piccolo strato), arrivando a cercare di crearsi una sorta di riparo che però è sempre crollato a causa della bassa capacità di adesione della roccia lavica stessa.

Ho visto, in un paio di occasioni, un uovo portato in bocca....ma ogni volta spariva dopo qualche giorno.

Ieri ho quindi deciso di rinunciare a tentare una fondazione di questo tipo e l'ho messa in un contenitore con della terra così che potesse scavare lei. :smile:

Come previsto la regina ha immediatamente iniziato a scavare un tunnel e, fortunatamente, ha deciso di farlo a ridosso del vetro! :wow:
Almeno in questo è collaborativa. :lol:

Per evitare di disturbarla e di farla scavare verso l'interno per sfuggire alla luca, ho deciso di posizionare il contenitore in un armadio. Così da tenerla al buio.
Ecco i lavori di scavo della regina:

Spoiler: mostra


La regina ci ha lavorato tutta la notte, creando una piccola stanza ad una profondità di circa 1 cm. La alimento con insetti e miele ed ha decisamente una certa aggressività. :smile:

Vediamo se così deciderà a fondare.... :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda winny88 » 08/02/2013, 0:26

Bellissima! Luca, hai già pensato a vedere se si tratta di macro o microregina? Perchè con questa specie se non sbaglio i tentativi di fondazione solitaria di microregine sono poco documentati (e in effetti anche i ritrovamenti di microregine dealate non dovrebbero essere frequenti :unsure: ) e quindi sarebbe interessantissimo se fosse proprio questo il caso.

Magari durante le sciamature si potrebbe andare in cerca miratamente proprio di microregine a volte. :) Specie troppo interessante per non approfondire al massimo le conoscenze su di lei :)
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8817
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda Dorylus » 08/02/2013, 10:09

Ti auguro davvero di avere più fortuna rispetto a me che ho fallito miseramente !
La tua si nutre effettivamente con il miele e in che modo fornisci gli insetti e il miele stesso ? posizionati nei presi del claustro o la regina si reca automaticamente a caccia?
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda GianniBert » 08/02/2013, 12:20

E' una specie davvero tanto bella quanto ostica!
Ci ho provato diverse volte, e il massimo è stata una piccola popolazione di 3 operaie, prima che la regina morisse!

Da noi inoltre, esiste solo su Alpi e nord Appennini, e quando sciama è facile da trovare se sei in montagna, dato che queste regine si aggirano per settimane in cerca di riparo... e pensare che qualcuno molto a sud, dichiara di riprodurne le regine in cattività! :lol: :lol: :lol:
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4333
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda Luca.B » 08/02/2013, 12:47

Dorylus ha scritto:Ti auguro davvero di avere più fortuna rispetto a me che ho fallito miseramente !
La tua si nutre effettivamente con il miele e in che modo fornisci gli insetti e il miele stesso ? posizionati nei presi del claustro o la regina si reca automaticamente a caccia?


Semplicemente metto grilli, camole e miele nel contenitore...lei va spesso in giro a cercare cibo. :smile:

Sta continuando a scavare il suo tunnel....ormai siamo a 2 cm abbondanti. :unsure:

Per ora ho solo visto sporadiche uova...ma mai portate avanti. Vedremo con il giungere della bella stagione...

GianniBert ha scritto:... e pensare che qualcuno molto a sud, dichiara di riprodurne le regine in cattività! :lol: :lol: :lol:


hahahahahahaha :lol: credo di non aver mai riso tanto come quando ho letto quella cosa!?! :smile:

E la cosa più ridicola è pensare a quanta gente poi ci crede e si fa fregare! :roll:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda MattiaMen » 17/02/2013, 20:18

Fantastica! Formica bellissima e interessantissima! buona fortuna ;)
Avatar utente
MattiaMen
moderatore
 
Messaggi: 1211
Iscritto il: 17 set '11
Località: Arezzo/Firenze
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda anto99 » 19/05/2013, 9:48

Come è finita con la regina? :)
Ultima modifica di Quaxo76 il 19/05/2013, 15:50, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Ortografia.
Camponotus nylanderi Messor wasmanni Myrmica sp.
Avatar utente
anto99
minor
 
Messaggi: 579
Iscritto il: 21 gen '13
Località: siracusa sicilia
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda Luca.B » 19/05/2013, 13:54

Purtroppo deceduta improvvisamente e misteriosamente dopo alcune settimane che era nella terra. :sad1:

credo che l'errore sia stato aspettare troppo a metterla in queste condizioni....quindi si era indebolita troppo. :sad1:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda Luca.B » 25/09/2013, 11:56

Grazie a Dorylus che mi ha gentilmente regalato questa mini colonia di Manica rubida, posso ora riprendere in mano questo diario. :smile:

Come sempre è conveniente partire dal principio...quindi:

"C'era una volta un prato soleggiato presso Alpe Giumello"...ok, così è troppo da "favola". :lol:

Scherzi a parte, direi che faccio prima a riportare la descrizione del lavoro fatto da Dorylus, che è stato a dir poco impeccabile. :clap:

Dorylus ha scritto:Allora ti racconto meglio tutto :-D :

inizia tutto il 2 Agosto (ho trovato la data corretta) , trovata sotto un sasso in solitaria presso Alpe Giumello (LC) 1590 mt s.l.m. precisamente in questo prato esposto a Sud sopra al Lago di Como (Bellano)

Spoiler: mostra
935094_406540666124056_1292094359_n.jpg
935094_406540666124056_1292094359_n.jpg (52.89 KiB) Osservato 8353 volte


La regina non aveva uova ma semplicemente un piccolo claustro di fondazione contenente ancora le ali distaccate.
Pensando ai fallimenti passati ho deciso di prendere anche qualche pupa da un grande nido nelle vicinanze , preciso che le uniche Manica rubida sono presenti solo nel versante Sud ben soleggiato dove la temperatura raggiunta dai sassi irradiati dal sole è molto molto alta :oops:
Appena arrivato a casa ho unito la regina con le pupe e lasciata aperta in una piccola arena con fondo di sabbia del Ticino molto fine.
Dal giorno dopo ho iniziato a nutrirla con del miele dato che non aveva larve da nutrire con proteine , quest'ultimo molto gradito sempre.
Allo sfarfallamento delle operaie la regina ha iniziato a deporre 4 uova e successivamente circa una settimana dopo altre 10 circa .
Ora le prime uova sono operaie leggermente più piccole delle adottate essendo di prima generazione , il secondo gruppo conta ora 7 larve belle grosse ed è presente anche un bel grappolo di circa 20 uova , le larve sono nutrite con qualsiasi specie di insetto fornita dalle mosche alle tarme della farina , le larve si attaccano alla preda intera e fanno praticamente tutto loro .
In questo periodo sono sempre state sopra ai 26 gradi , per tutto Agosto sono state anche a 31 gradi deponendo e prosperando senza problemi , ora ovviamente con l'abbassamento delle temperature sono a 26 gradi.

Questa cosa mi è venuta in mente parlando con un polacco che le alleva da molti anni sempre su cavetto riscaldante da Marzo a Novembre con notevoli successi , sono sempre più convinto che queste formiche non soffrono affatto le alte temperature , vivono anche a 200 mt di h a Sondrio lungo un fiume afoso e caldissimo in un parchetto pubblico dove la colonia sembra più prosperosa di quelle alpine , basterebbe semplicemente una buona ibernaziuone a basse temperature e per il resto vanno avanti benissimo come Myrmica .


Quando mi è arrivata la colonia contava di 8 operaie (4 nate dalle pupe fatte adottare e 4 sue) e una bel gruzzolo di uova e larve e pupe.
Oggi conta già di 10 operaie, più sempre uova e larve. :smile:

Il carattere è decisamente quello di formiche aggressive. Ogni volta che apro la provetta per inserire un grillo, mi ritrovo le operaie che corrono a mandibole aperte! :shocked:

Intanto posto questo video fatto stamattina. Purtroppo hanno un pò sporcato la provetta, quindi la visibilità non è il massimo. Presto conto di trasferirle in un primo formicaio di accrescimento. :smile:

Spoiler: mostra
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda tulindo » 25/09/2013, 13:08

Le Manica rubica sono strabelle, confermo su tutta la linea!

La mia colonietta ha una regina (presa a ferragosto), 10 operaie più larve e alcune uova. Le operaie sono nate da un prelievo di larve e pupe che avevo fatto pochi giorni dopo aver trovato a regina (alzando un sasso erano li e non ho saputo resistere). Le poche uova che ha sono state deposte dalla regina.

Sono molto aggressive... (visto che in provetta non riuscivo a tenerle per i motivi che hai spiegato) le tengo da quasi subito in una provetta aperta in arena con ingresso ristretto.
In provetta stanno abbastanza poco, sono quasi sempre in giro per l'arena che ha fondo sabbioso. Anche la regina spesso la vedo in giro, penso che sia proprio l'indole della specie... e considera che si sono "calmate" quando ho dato loro la covata!
In allevamento:
- Cornelia (Crematogaster scutellaris) con oltre 100 operaie e covata abbondante Diario
- Trilly (Lasius flavus) con oltre 300 operaie e covata
- Mafalda (Camponotus ligniperda) Diario
- Jessica (Lasius emarginatus) con 150 operaie
- Lina (Camponotus herculeanus) con 50 operaie
- Alice (Manica rubida) con 8 operaie
- Ittica (Formica sp.) con 150 operaie
Avatar utente
tulindo
minor
 
Messaggi: 649
Iscritto il: 29 feb '12
Località: Sondrio
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda Dorylus » 25/09/2013, 19:38

Bel video !
Proprio per i motivi detti da te e da tulindo anche io mi ero deciso quasi subito ad aprirle in arena , in questo modo sporcavano pochissimo la provetta e uscivano a cacciare , come fondo avevo sabbia di fiume per ricreare un po il loro ambiente.
In allevamento : Camponotus ligniperda, C. cruentatus, C. nylanderi, Formica cunicularia, F. fusca,F. lemani, Polyergus rufescens, Lasius platythorax, Lasius paralienus, Tetramorium caespitum, Temnothorax alienus, T. exilis, T. recedens, Pheidole pallidula
Avatar utente
Dorylus
moderatore
 
Messaggi: 5128
Iscritto il: 11 ott '11
Località: Seveso (MB)
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda Luca.B » 07/10/2013, 23:33

Aggiornamento del 07/10/2013

Allora, la colonia procede benone. :smile:

Purtroppo ho avuto un piccolo incidente. Alcune operaie (6) sono riuscite a scavalcare l'antifuga e sono finite nell'acqua del contenitore sotto il formicaio. :sad1:
Dopo almeno 24 ore le ho ripescate e poggiate nell'arena in attesa di buttarle e poi me ne sono dimenticato. Il giorno dopo quando sono andato per tirarle via ho visto che 3 di esse si erano riprese ed erano tornate nel formicaio a svolgere i loro lavoro! :shocked:

E' incredibile la resistenza delle formiche...non finirò mai di stupirmi!!! :lol:

Ma veniamo a qualche osservazione. :smile:

Causa abbassamento delle temperature la colonia si è un pò "calmata", anche se la regina continua a deporre.
La colonia è stata spostata in un formicaio di accrescimento in gasbeton e sembra essersi ambientata. Al momento staziona principalmente nel tunnel di congiunzione tra il formicaio e l'arena. Ho notato che piccole colonie stanno sempre li (quasi certamente per comodità, vista la vicinanza con l'esterno e perchè l'unico punto in ombra)...poi, quando la colonia cresce e acquista coraggio, si sposta nelle stanze sotterranee.

Le larve sono enormi e come nelle specie più "primitive" non vengono alimentate dalle operaie...ma si cibano direttamente degli insetti portati loro. :smile:
E oggi ho voluto proprio documentare fotograficamente la cosa.

Ecco, quindi, alcune larve che circondano un piccolo grillo. Si vede bene la testa di una delle larve intenta a nutrirsi del cadavere e vi assicuro che è ben munita di mascelle per staccare pezzi di carne:

Spoiler: mostra
1.JPG


Spoiler: mostra
2.JPG


Come dicevo la regina continua a deporre e la colonia sembra essere in forma. :smile:
Non vedo tuttavia operaie girare per l'arena e, per ora, faccio cadere i grilli direttamente nel formicaio. :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda tulindo » 08/10/2013, 16:33

Ti sono scappate? Mi ha stupito leggere la cosa... le mie (sempre molto agitate) sembrano completamente impedite a scalare anche semplici pareti verticali della scatolina del gelato nel quale tengo la loro provetta... figurarsi a passare l'antifuga.
Le deposizioni (poche a dire il vero), si sono fermate e la covata viene portata avanti molto a rilento, cmq tutte in salute. Tra una settimana le manderò a nanna.
In allevamento:
- Cornelia (Crematogaster scutellaris) con oltre 100 operaie e covata abbondante Diario
- Trilly (Lasius flavus) con oltre 300 operaie e covata
- Mafalda (Camponotus ligniperda) Diario
- Jessica (Lasius emarginatus) con 150 operaie
- Lina (Camponotus herculeanus) con 50 operaie
- Alice (Manica rubida) con 8 operaie
- Ittica (Formica sp.) con 150 operaie
Avatar utente
tulindo
minor
 
Messaggi: 649
Iscritto il: 29 feb '12
Località: Sondrio
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda GianniBert » 08/10/2013, 16:41

Complimenti Luca! Belle foto.
Questa specie è un po' la mia "bestia nera”, e il massimo che ho ottenuto erano poche striminzite operaie.
Adesso che state avendo questi successi, mi viene quasi voglia di ritentare... L'anno prossimo!
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4333
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Manica rubida

Messaggioda Luca.B » 03/11/2013, 13:41

Aggiornamento del 03/11/2013

La colonia sta benone. :yellow:

Un pò di operaie che erano morte dalla fuga scorsa sono state rimpiazzate (ora sono 5 e una pupa ormai quasi del tutto pigmentata). In più la colonia conta di 25 larvone che, nonostante l'abbassamento delle temperature (temperatura ambientale media sui 18°C), continuano a nutrirsi e crescere (mangiano la media di 2 giovani grilli al giorno).
Oltre a queste larve enormi, ce ne sono altre (non sono riuscito a contarle) più piccole...mentre non sono riuscito a vedere se ci sono uova (la regina con le larve più piccole sta quasi sempre nel tunnel di collegamento con l'esterno....probabilmente perchè l'unica zona buia).

Ecco una foto della situazione attuale (scusate la pessima qualità, ma il vetro del formicaio è un pò sporchino e in modalità macro è quasi impossibile evitare che ciò influisca sulla nitidezza della foto :sad1: ).

Spoiler: mostra
1.JPG
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5905
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Manica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti