[diario] Manica rubida

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda feyd » 25/07/2016, 15:13

AGGIORNAMENTO


Regina A, finalmente nate un paio di giorni fa le prime due operaie di questa regina, altre 5\6 sono in stadio pupale avanzato. Questo dimostra la fattibilità della fondazione in provetta.

Regina B, qui continuo a non vedere nulla causa copertura del vetro, sto pensando ad una sostituzione al volo, ma non so quanto stressi la giovane colonia. Ieri durante le operazioni di pulizia la regina è uscita dal nido e si è fatta di corsa tutto il giro dell'arena, questo mi fa pensare che nelle fasi iniziali della colonia sia ancora la regina ad occuparsi della caccia e non le operaie appena nate.

Regina C, qui le larve crescono e mangiano nulla da segnalare oltre a questo.




Ecco un paio di foto di una delle operaie in provetta, per altro sono formiche bellissime e molto longilinee, che ancora non avevo mai visto.
in programma c'è di aspettare la nascita di tutte le operaie della prima generazione della regina A per poi spostarle in un piccolo nido di gasbeton o gesso, devo giusto capirne le esigenze di spazio ed umidità.
Allegati
image.jpeg
image(1).jpeg
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda GianniBert » 25/07/2016, 15:42

Complimenti Feyd! Un primo bel risultato.
Le operaie diventeranno un bel rosso mattone, acceso come la regina, più o meno. Sono più "longilinee” delle Myrmica, ma ugualmente combattive!
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Pheidole tumida - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4333
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda Reptilia » 04/08/2016, 13:53

Interessante colonietta :-D
Non vedo l'ora di altri aggiornamenti :lol:
Formiche in allevamento

Formica sp. Diario: http://formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=11021
Messor capitatus - in fondazione
Camponotus nylanderi - in fondazione
Solenopsis fugax - in fondazione
Crematogaster scutellaris - in fondazione
Reptilia
pupa
 
Messaggi: 349
Iscritto il: 25 ott '15
Località: Bivona (AG)
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda feyd » 04/08/2016, 21:45

AGGIORNAMENTO


allora veloce aggiornamento:

Regina A, nella sua provetta ormai sono nate 7 operaie, tutte quelle di prima generazione e ci sono svariate larvette in crescita, le operaie ormai sono le prime che si avventano sulla preda. Lo spazio inizia ad essere poco quindi sto valutando l'apertura in arena.

Regina B, ho contato 3 operaie, ma potrebbero essere qualcuna in più, la covata sembra molto più ridotta della regina A, ma non posso avere sicurezze in quanto la visibilità è comunque limitata.

Regina C, le prime larve stanno cominciando la metamorfosi.


ad oggi ho spostato tutte le colonie dalla camera, quindi ora passano tutte ad una zona più umida e fresca (circa 25 gradi).


Posso concludere da queste prime fondazioni che è perfettamente lecito far fondare questa specie chiusa in provetta, basta nutrire una volta al giorno almeno. La fondazione in provetta con questi campioni limitati si è rivelata leggermente più produttiva in termini di operaie di prima generazione di quella nel nido nonostante le temperatura leggermente più alte del nido.

La temperatura non sembra essere un gran problema fino a quando viene fornita almeno per parte della giornata o in una zona una temperatura inferiore i 25', anzi temperature più alte ( anche fino ai 30 e più) accelerano di molto la crescita della covata pupe in primis.
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda Sara75 » 05/08/2016, 0:01

Quest'anno ci sto provando di nuovo anche io.
Ho trovato una regina sull'appennino ligure circa un mese fa, è sempre restata in provetta e dopo una deposizione importante ha allevato quattro o cinque larve.
Le prime settimane l'ho nutrita poco, quando mi sono accorta che le larve non crescevano molto sono passata anche io alla somministrazione di insetti quotidiana.
Vedremo come procede, ma il mio senso di formica mi pizzica...e mi suggerisce che finirà in casa di Winny! :lol:
„L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.“ _Charles Darwin.

http://pikaia.eu/
Avatar utente
Sara75
moderatore
 
Messaggi: 2210
Iscritto il: 12 ott '13
Località: Genova
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda winny88 » 05/08/2016, 0:12

Ragazzi, calmatevi un po'!!!

Qua state iniziando ad allevare tutti Manica rubida. Le mie risorse non sono illimitate, non posso tenere a bada tutte queste colonie!
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8817
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda Reptilia » 05/08/2016, 22:22

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
La moda cambia... mi sa che mi faccio dare una regina :lol: :lol: :roll:
Formiche in allevamento

Formica sp. Diario: http://formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=11&t=11021
Messor capitatus - in fondazione
Camponotus nylanderi - in fondazione
Solenopsis fugax - in fondazione
Crematogaster scutellaris - in fondazione
Reptilia
pupa
 
Messaggi: 349
Iscritto il: 25 ott '15
Località: Bivona (AG)
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda feyd » 14/08/2016, 13:43

AGGIORNAMENTO

arieccomi con un piccolo aggiornamento ed alcune osservazioni.

Prima info ho riportato oggi le 3 regine in camera, quindi si torna adi i quasi 30 gradi giornalieri e 18 notturni, si sta a fa freddo la notte, contro i 24 fissi della sistemazione precedente

Regina A, 7 operaie belle intrapendenti e parecchia covata uova larve ed altre pupe, non riesco a contarle al momento ma direi un 15 uova, 10 larvette 3\5 pupe. Oggi ho deciso di aprire la provetta in arena avebdo osservato abbastanza irrequietezza delle operaie e l'accumulo di scarti notevole nella provetta che ha portato alla formazione di acari commensali, vediamo se sono capaci a gestirsi l'ambiente meglio cosi. l'arena è una piccola scatola di palstica 10x15 con fondo in zeolite bagnata, questa dovrebbe aiutare a mantenere pulito ed umido e formare un substrato più naturale.

Regina B, nel suo mininido procede un po alla rilenta, 3\4 operaie e qualche larvetta ed uovo, solita difficoltà nell'osservazione sfortunatamente. Non sono mai riuscito ad osservare le operaie foraggiare ma le prede vengono protate nel nido quindi ovviamente accade.

Regina C, qui la permanenza a 24 gradi fissi ha fatto danni, delle pupe che aveva non sembra esserne sopravvissuta nessuna, le larve crescono bene ma le pupe sono andate :cry: Evidentemente 24 gradi sono troppo pochi per il corretto sviluppo delle pupe o almeno per la corretta evaporazione dell'acqua in provetta e quindi il mantenimento dell'umidità, nonostante la cantina fosse umidissima e la colonia A non ha subito la stesa sorte.



OSSERVAZIONI

Come sospettavo questa specie sembra aver necsessità di temperature anche molto alte almeno per una parte della giornata, fortuna che ora a casa ho questa condizione senza ausilio di strumentazione.
La crescita della colonia è molto veloce, con la prima generazione di 7 unità e una veloce produzione costante della seconda che si sta sviluppando assieme alla 3', di questo passo la colonia per fine settembre sarà quasi sulla 30\50ina di individui stimo, sempre che riesca a fornire la giusta quantità di cibo.

La fondazione in provetta sembra quella più funzionale e meno dispersiva per la colonia, questo a conferma della bontà del metodo.
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda feyd » 26/08/2016, 8:11

AGGIORNAMENTO

Regina A, oggi è nata la prima operaietta della 2' generazione con questa generazione la colonia dovrebbe almeno raddoppiare e la 3' e quasi allo stadio di pupe. La colonia mangia tanto quasi una camoletta al di

Regina B, sempre poco visibile ma le operaie cacciano e covata ve ne è.

Regina C, si sta riprendendo e si stanno formando le prime pupe.


OSSERVAZIONI

Per questa specie è essenziale fornire cibo in abbondanza tutti i giorni, sto cercando di prevedere un qualche modo per fornire cibo proteico vivo in arena che loro possano predare da sole e che duri qualche giorno, ho notato che basta saltare uno o due giorni di alimentazione per avere poi una riduzione nel numero di covata.
Altra cosa molto importante è l'umidità, ne hanno necessità sia in arena che nel nido.
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda feyd » 08/09/2016, 9:12

beh Elena grazie, se vuoi posso provare a farle fondare si, sarebbero altri dati interessanti.

Nel finesettimana aggiorno il diario con qualche nuovo sviluppo ed una mia ca..ata della quale ancora non conosco l'entità dei danni :-?
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda winny88 » 08/09/2016, 12:35

Se sono regine neosciamate è strano che neanche una abbia un uovo. Se sono regine prelevate da un nido è normale: le regine che sono già integrate in una colonia di solito non sono più fisiologicamente e comportamentalmente capaci di affrontare una fondazione da sole o in pleometrosi. In tal caso sarebbero servite delle operaie dallo stesso nido.
Avatar utente
winny88
major
 
Messaggi: 8817
Iscritto il: 23 giu '12
Località: Napoli Vesuvio
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda feyd » 11/09/2016, 15:14

AGGIORNAMENTO

ecco l'aggiornamento promesso, questo periodo sono stato un po assente e quindi non sono riuscito a nutrire le colonie con la cadenza desiderata..

Regina A, la colonia procede bene e mangia molto, ho notato che le pupe per sfarfallare correttamente hanno necessità di una buona umidità ambientale ed un paio di nuove nate hanno sofferto di questo. Proprio per questo ho deciso di umidifcare di più l'arena, ma dopo 24h ho trovato che la troppa acqua da me inserita aveva invaso la provetta delle formiche...... erano tutte immobili completamente stese fra la covata ricoperte dall'acqua e con i gastri belli dilatati, la regina in particolare....
... ho al volo eliminato l'acqua dall'arena e rovesciato il contenuto della provetta su un foglio di carta assorbente in arena stessa, già appena poggiare sulla carta le formiche hanno reiniziato a muoversi e dopo pochi secondi la regina e le operaie andavano in giro spaurite :-D
a distanza di un paio di giorni, data delle due foto, le formiche sembrano stare benone cosi come la covata, le uniche a non avercela fatta sembrerebbero le larve, pupe e uova e formiche non sembrano aver riportato problematiche.
ora sarà da monitorare nel tempo se e come si presenteranno complicazioni, tipo blocco delle deposizioni, sterilità della regina o danni alla covata.

Regina B, la colonietta è regredita alla sola regina.... l'ultima pupa pare essere nata ma non essere riuscita ad uscire dalla pellicola che la protegge, ma in questa colonia l'umidità non mancava qundi forse solo una t troppo bassa può aver inciso :unsure: :unsure: vediamo se si riprende e reinizierà a deporre

Regina C, ancora niente operaie ne pupe allo stadio avanzato, anche qui però mea culpa per la grande riduzione di cibo fornito.


posso quindi dire che questa specie è molto resistente, sono stato molto piacevolmente sorpreso nel vedere la colonietta riprendersi al volo dopo l'incidente avvenuto 24h prima. E sembra necessario fornire cibo vario almeno una o due volte al d+ e temperature diurne abbastanza alte, oltre ad un ottima umidità.
Allegati
image(13).jpeg
image(12).jpeg
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda PomAnt » 12/09/2016, 19:55

posso confermarti che in natura si trovano in posti molto umidi ma esposti al sole. Io per esempio ricordo di averle viste:
- vicino a ruscelli, laghetti
- vicino allo scarico di una grondaia che quasi sempre gocciolava acqua della rugiada mattutina
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2753
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda yurj » 12/09/2016, 20:55

Sull'Alpe Giumello (Lecco, 1500-1600m slm) anche io le ho trovate sul fianco della montagna che al pomeriggio è al sole, sempre in zone abbastanza umide, quindi direi che ci siamo!
Spoiler: mostra
In allevamento:
Camponotus cruentatus - C. ligniperda - C. vagus
Crematogaster scutellaris
Formica sanguinea
Avatar utente
yurj
moderatore
 
Messaggi: 2076
Iscritto il: 4 mar '15
Località: Piacenza
  • Non connesso

Re: [diario] Manica rubida

Messaggioda feyd » 12/09/2016, 23:11

bene le osservazioni in natura ed in cattività coincidono, nido umido ma con zona molto calda.

:unsure: :unsure: :unsure: tocca prevedere qualcosa che possa simulare questa condizione in modo funzionale, appena la colonia A arriverà a 30\50 operaie, quindi non a questa generazione ma alla prossima, dovrò prevedere tale nido
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Manica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti