Il "ratto delle Sabine": Formica sanguinea razziano F. fusca

Osservazioni sul comportamento delle formiche.

Il "ratto delle Sabine": Formica sanguinea razziano F. fusca

Messaggioda PomAnt » 24/05/2011, 12:03

AGGIORNERO' GRADUALMENTE IL PRIMO MESSAGGIO INSERENDO I VIDEO DOPO OGNI DESCRIZIONE. COMMENTATE PURE SOTTO MA RICORDATEVI CHE IN QUESTO CASO GLI AGGIORNAMENTI VIDEO SARANNO SEMPRE QUI E NON SPARSI PER LA DISCUSSIONE.

00: panoramica generale. Da 1:15 si nota la difficoltà ("mentale", non certo fisica) creata dal tubo nel vuoto alle razziatrici.



01: 0/0:30 si vede chiaramente l'attivazione di un'altra ondata di razziatrici. Dopo 1:00 si vede la prima ondata abilmente "placcata" dalla difesa delle F.f, tanto che si darebbero per spacciate.



02: un'altra ondata sembra infrangersi sulle "barricate" della difesa, ma si nota già una certa mancanza di lucidità e reattività.



03: si nota che nel nido di F.sanguinea restano solo le operaie schiavizzate, raramente qualche razziatrice vi ritorna per farsi ripulire/curare qualche nemico di dosso, se la colonia fosse stata più numerosa probabilmente avrebbero richiamato un altro drappello all'assalto.



04: cominciano i primi sbandamenti nella difesa, una razziatrice riesce a mettere in fuga diverse operaie nemiche. Non si capisce però come possano resistere ancora tutte le F.sanguinea soverchiate in quella maniera dalla difesa.



05: i primi sfondamenti delle attaccanti che però stranamente non pensano più di tanto a liberare le compagne, quasi fosse implicito il loro compito di diversivo alla Bud Spencer (tre nemici per braccio solo per tenerle ferme, e il quarto che prova a colpire facendo solo il solletico).



06: lo sfondamento principale è fatto, si vedono chiaramente le assedianti gironzolare tra nugoli di F.fusca che non riescono ad opporre una difesa compatta, sembrano proprio sotto effetto di lacrimogeni. Incredibilmente molte F.sanguinea che sembravano spacciate si liberano a viva forza delle nemiche o si trascinano fuori con ancora una mezza dozzina di loro addosso.



07: parte la "fase due", le razziatrici più in forma perlustrano il nido "bersaglio" in cerca della covata praticamente indisturbate.
PS: Mi sembra di notare che le superfici lisce disturbino molto le operazioni d'attacco; si nota come nessuna assediante "gigioneggi" nella "terra di nessuno". Quest'ultima ha un'ottimo legno ruvido su cui correre e (lasciare scie chimiche?). Credo sia una cosa veramente importante.



08: i primi assalti al "bottino", rintuzzati in qualche modo dalla frastornata difesa. Si vede chiaramente un'assalitrice dopo un tentativo fallito sfuggire impunita a ben 4 assalitrici, per poi ritentare nuovamente il saccheggio riuscendo (con tanto di larva in bocca) a eludere il (patetico?) tentativo di fermarla di un gruppetto di F.fusca.



09: molto bello questo! riprende una raptiformica (leggermente a sinistra all'inizio della ripresa) che afferra e porta via come un fulmine una larva depositandola all'imboccatura del tubo d'uscita che è uno dei "punti di raccolta" intermedi del bottino che dicevo. Dopo di questo riparte come un fulmine per continuare il "lavoro". Notare come le F.fusca, seppur in superiorità schiacciante, siano ormai impotenti, "cieche". Nel ritorno la razziatrice si imbatte in una timida difesa che subito scoraggia definitivamente.



10:panoramica della situazione, in particolare delle razziatrici che ormai vagano senza troppi problemi per tutto il nido avversario terrorizzando le residenti.



11: Dopo 0:30 possono osservare interessantissimi dettagli sul comportamento in piena razzia di diverse F.s, devono essersi rese davvero repellenti e terrificanti! Ho dovuto rivederlo molte volte per seguirle singolarmente.



12: Dopo 0:50 è evidente come le attaccanti scorazzino nel cuore del nido di F.fusca considerate quasi alla stregua di sorelle o "pezzi di legno di passaggio" dalle residenti.



13: Impressionante, le povere F.f sono completamente alla mercè delle F.s!



14: 0/1:10 rientro a casa con il bottino, continuo a notare il disappunto delle razziatrici per le superfici lisce, mentre l'arena centrale sembra un'autostrada sgombra. Si notano poi anche i due punti intermedi di raccolta alle estremità del tubo d'entrata al nido di F.f.
Verso la fine si nota anche il prezzo pagato dalla colonia bersaglio che nella nottata sara poi purtroppo sterminata alla spicciolata. Mi chiedo se con qualche accorgimento si poteva evitare.
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Debriefing"ratto delle Sabine". F.sanguinea razziano F.f

Messaggioda GianniBert » 24/05/2011, 12:33

Non vedo l'ora di poter osservare i filmati.
Salvo il disastro finale, la razzia è comunque riuscita, no? Se le razziatrici hanno preso larve e bozzoli, lo scopo è stato raggiunto... sicuramente bisognava interrompere il collegamento per la notte.
Il contatto continuo e la mancanza di altro bottino deve aver scatenato la pura violenza delle F.s.

Il tuo resoconto mi ricorda molto la descrizione di alcuni esperimenti riportati da Raigner con la sanguinea, molti anni fa. In condizioni ristrette è evidente che una sorta di controllo finale va esercitato sul va e vieni delle predone, altrimenti il risultato finale sarà comunque un massacro per un nido o l'altro.

In questo caso lo strapotere delle F.s. portava a supporre un resistenza ormai nulla delle F.f., che andavano isolate dopo le ultime scaramucce predatorie.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Lophomyrmex - Pheidole fervens - Diacamma longitudinale - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4243
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Connesso

Re: Debriefing"ratto delle Sabine". F.sanguinea razziano F.f

Messaggioda PomAnt » 24/05/2011, 12:43

concordo, non avendo altro luogo dove andare continuavano a perlustrare il nido di F.fusca, era meglio staccarle. Infatti a razzia avvenuta molte F.sanguinea sono rientrate nel proprio nido. Non credo abbiano attaccato poi in massa per eliminare una minaccia, semplicemente continuando a passare di li ogni tanto eliminavano qualche fusca che accennava una reazione, fino all'annientamento.
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Debriefing"ratto delle Sabine". F.sanguinea razziano F.f

Messaggioda Luca.B » 24/05/2011, 15:58

Fantastico... :shocked:

Incredibile davvero... :wacko:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Debriefing"ratto delle Sabine". F.sanguinea razziano F.f

Messaggioda riccardo85 » 24/05/2011, 18:20

Wow non ho parole... :shocked:

Non vedo l'ora di vedere gli ultimi 2 filmati

Complimenti davvero :clap:
Spoiler: mostra
Colonie:
1x Camponotus vagus
1x Crematogaster scutellaris

In fondazione:
1x Camponotus (colobopsis) truncatus
Avatar utente
riccardo85
minor
 
Messaggi: 525
Iscritto il: 27 apr '11
Località: Verona provincia
  • Non connesso

Re: Debriefing"ratto delle Sabine". F.sanguinea razziano F.f

Messaggioda Brillus » 24/05/2011, 18:53

Mi associo ai complimenti...

Fantastica Documentazione :clap:
Only after the last tree has been cut down, Only after the last river has been poisoned,
Only after the last fish has been caught, Only then will we realize that money cannot be eaten.

(Cree Prophecy)
Avatar utente
Brillus
uovo
 
Messaggi: 78
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Brianza
  • Non connesso

Re: Debriefing"ratto delle Sabine". F.sanguinea razziano F.f

Messaggioda PomAnt » 24/05/2011, 22:05

Aggiungo il video della prima razzia, contro una piccola colonia in provetta, quasi un anno fa. Conclusasi con un'azione da manuale, pochissime perdite da ambo le parti e una rapida e semplice separazione a fine "missione". Il poche parole le operaie e la regina della colonia bersaglio se la sono data a gambe levate!

"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Debriefing"ratto delle Sabine". F.sanguinea razziano F.f

Messaggioda Ruben » 25/05/2011, 0:33

Leggo e vedo adesso.
impressionante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :-o :-o :-o
eccezionale documentazione,bravissimo Poma,si vede che il feromone di propaganda funziona...ma che resistenza all'acido formico!!
-
Avatar utente
Ruben
moderatore
 
Messaggi: 1051
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Roma
  • Non connesso

Re: Debriefing"ratto delle Sabine". F.sanguinea razziano F.f

Messaggioda cava8484 » 25/05/2011, 0:39

complimenti per il 'documentario' :clap: :clap:
Formiche Allevate:
Lasius niger-Lasius emarginatus-Camponotus nylanderi
Formica sp._Pheidole pallidula

Avatar utente
cava8484
minor
 
Messaggi: 741
Iscritto il: 13 mar '11
Località: Alba (cuneo)
  • Non connesso

Re: Il "ratto delle Sabine": Formica sanguinea razziano F. f

Messaggioda dada » 25/05/2011, 3:24

video 0: Immagine
video 1: :-?
video 2: :|
video 3: Immagine
video 4: Immagine
video 5: Immagine
video 6: Immagine
video 7: :twisted:
video 8: Immagine
video 9: Immagine
video 10: Immagine
video 11: Immagine
video 12: Immagine
video 13: Immagine
video 14: Immagine


Insomma è stato davvero emozionante vedere questi video!!!

Dai video iniziali non si riusciva proprio a intuire la piega che avrebbe preso lo scontro: all'inizio le sanguinea sembravano quasi in difficoltà... e invece erano le fusca a non avere proprio nessuna speranza! Da un certo punto in poi si sono proprio "arrese"... nel video 11 si vede la regina fusca che scappa in preda al panico senza ricevere alcun tipo di assistenza dalle sue figlie... quando ho visto le sanguinea scrollarsi di dosso nugoli di avversari in 2 secondi sono praticamente saltata sulla sedia!

Penso che rivedrò questi video diverse volte. Bellissimi. Grazie!

P.S.: Secondo me, osservazioni e documenti simili valgono la perdita di una piccola colonia di Formica fusca... Immagine
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2575
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Il "ratto delle Sabine": Formica sanguinea razziano F. f

Messaggioda GianniBert » 25/05/2011, 8:39

Rivedendo tutti i video e ripensando ad alcuni particolari abbozzo un'ipotesi:
E' possibile che le reazioni differenti dal primo assalto (un anno fa) e quello odierno, più stile battaglia campale, sia dovuto a un semplice problema che nessuno di noi aveva considerato?

Il fatto è che le F.s. si sono ritrovate a emettere i loro feromoni di propaganda in ambiente aperto, e non in gallerie anguste, non potrebbe aver limitato l'effetto, causando una reazione più duratura e massiccia nelle F.f. che in spazi più ristretti sono state più arrendevoli e prese immediatamente dal panico?

Il fatto che il nido delle fusca non avesse gallerie, ma un unica, vasta stanza, potrebbe non aver permesso la normale procedura di spedizione delle sanguinea...
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Lophomyrmex - Pheidole fervens - Diacamma longitudinale - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4243
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Connesso

Re: Il "ratto delle Sabine": Formica sanguinea razziano F. f

Messaggioda PomAnt » 25/05/2011, 10:12

bella li GB! ci avevo pensato anche io, credo sia una delle ipotesi più probabili. :geek:
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2738
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Il "ratto delle Sabine": Formica sanguinea razziano F. f

Messaggioda quercia » 25/05/2011, 18:11

lo credo anche io,
sul resto...non ho parole
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso


Torna a Biologia del Comportamento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti