Semi-cattività Camponotus vagus

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda PomAnt » 19/05/2018, 17:59

purtroppo durante le operazioni si era leggermente scollegato un tubo e per quasi una giornata le operaie sono potute fuggire con mezza covata (quasi solo larve sembrerebbe), ma per fortuna non la regina.
successivamente ne ho recuperate qualche decina contando comunque su un rapido recupero dei numeri della colonia ma...sono 2 settimane che piove e la colonia (passando la maggior parte del tempo tra gli 8 e i 25 gradi) è praticamente in pausa.
il freddo e la drastica riduzione di numero sembrano averle tolto qualsiasi velleità per ora; mentre una volta (stipate com'erano) sarebbero uscite in massa ad esplorare ora solo ogni tanto qualche operaia isolata va o viene per la prima parte del tubo...
La cosa strana è la presenza di centinaia di bozzoli (che non sembrano mai sfarfallare) e uova ma di pochissime larve... e il numero di operaie sembra diminuire invece che crescere... :unsure: :shocked:

continuo l'osservazione e vi farò sapere in caso di novità :cop:
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda PomAnt » 20/06/2018, 0:16

Purtroppo l'osservazione è andata male, nell'ultimo mese ha piovuto quasi tutti i giorni, che sommato al gravissimo calo di operaie ha fatto praticamente perdere alla colonia ogni velleità di esplorare e conquistare nuovi territori.
La temperatura nella casetta di legno variava molto, dai 15 ai 36 gradi e temevo per la covata ma ancor più per la regina...

Con tutte queste variabili avverse ho potuto notare solamente qualche operaia isolata uscire in esplorazione in giardino, subito inseguita dalle Lasius niger "locali" appena si faceva troppo curiosa.

Continua il mistero della covata, i bozzoli molto lentamente (anche dopo più di un mese a quanto pare) si aprono e diminuiscono, nel frattempo ci sono solo moltissime uova e larvette, ma sono sparite le larve grandi...che siano morte per il troppo caldo?...

Dopo un mese dove le mie osservazioni mi hanno fruttato pochissime risposte e moltissimi ulteriori interrogativi ho deciso di dare una svolta, sistemando un secondo nido collegato al primo sotto la siepe (per dare alla colonia la possibilità di un luogo più fresco) e interrompendo i collegamenti con l'esterno.

Dopo il primo giorno, regina, covata (esclusi alcuni bozzoli grossi e maturi) e due terzi delle operaie si sono trasferiti nel nido sotto la siepe dove la temperatura ora varia nel range 15-30 anzichè 16-36.

Spero ora nelle prossime settimane di poter nuovamente registrare la presenza delle larve grandi e, una volta riavviato il normale ciclo di rinnovamento delle operaie, valutare le prossime mosse... :unsure:

piccole larve o bozzoli, mancanza di larve grandi (per l'impupamento):
Spoiler: mostra
Immagine


situazione nido e temperatura:
Spoiler: mostra
Immagine


nido sotto la siepe, dove non arriva mai il sole:
Spoiler: mostra
Immagine
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda Robertino » 20/06/2018, 9:42

Povere formichine, speriamo si riprendano. Scusa ma da te le differenze di temperatura perché sono così alte :?:
Le mie formiche
Spoiler: mostra
Messor barbarus
Camponotus vagus
Camponotus aethiops
Myrmica rubra
Messor capitatus
Messor wasmanni
Aphaenogaster subterranea
Solenopsis fugax
Crematogaster scutellaris
Lasius emarginatus
Camponotus barbaricus
Camponotus latralis
Lasius sp.
Tapinoma sp.
Tetramorium caespitum

Aracnidi
(a breve) Grammostola pulchripes.
Avatar utente
Robertino
minor
 
Messaggi: 529
Iscritto il: 20 mag '17
Località: Brindisi,Casale.
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda PomAnt » 20/06/2018, 21:42

nella casetta di legno perchè fa effetto serra... all'aperto perchè alle 3 di notte, soprattutto se piove, le temperature scendono molto.
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda Atramandes » 21/06/2018, 11:37

Ciao PomAnt,

anche io tengo tutte le mie colonie in una capanna di legno coibentata, di solito basta che tenga una finestra o la porta aperta per tenere la temperatura sotto valori pericolosi. Dalle mie parti pero' si arrivano anche a temperature di 42 gradi in estate (come l'anno scorso), in capanna c'erano comunqe 36 gradi di giorno anche con tutto aperto... mentre la notte scendeva a 28. In ogni caso nessuna colonia sembra averne risentito, anzi le Camponotus vagus si sono moltiplicate a dismisura.

Forse dipende anche dal fatto che le regine le ho catturate intorno casa, quindi sono abituale al torrido clima locale estivo, comunque non ho mai notato sofferenze causate dal caldo. Invece sembrano risentire molto del freddo, quando sono calate le temperature i primi di Giugno (20 gradi di giorno e 15 la notte) alcune colonie hanno perso parte della covata. :unsure:
Spoiler: mostra
In allevamento
Lasius niger
Lasius emarginatus
Lasius paralienus
Camponotus vagus
Camponotus cruentatus
Camponotus piceus
Camponotus barbaricus
Camponotus lateralis
Crematogaster scutellaris
Formica cunicularia
Formica sanguinea
Solenopsis fugax
Messor capitatus
#Tetramorium caespitum ceduta
#Lasius lasioides ceduta
#Lasius flavus ceduta
#Lasius (Chthonolasius) umbratus ceduta
#Pheidole pallidula ceduta
#Tapinoma nigerrimum ceduta
Avatar utente
Atramandes
moderatore
 
Messaggi: 703
Iscritto il: 31 ott '16
Località: Cascina (PI)
  • Non connesso

Re: Semi-cattività Camponotus vagus

Messaggioda PomAnt » 25/06/2018, 21:33

grazie Atramandes per le preziosissime informazioni!
la mia covata ora si è ridotta a poche decine di larvette che non crescono, mi sembra inpossibile che dipenda dalla temperatura troppo bassa... continuo ad osservare ancora per 2-3 settimane poi proverò a cambiare qualcosa...
"L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano."
Blaise Pascal
Avatar utente
PomAnt
moderatore
 
Messaggi: 2728
Iscritto il: 12 mar '11
Località: Trentino
  • Non connesso

Precedente

Torna a Camponotus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti