Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda Luca.B » 04/09/2011, 12:52

Aggiornamento del 04/09/2011

Ieri sera ho finalmente effettuato il trasloco nel nuovo nido dedicato a questa specie...il nido ibrido - variante 3 ( Formicaio ibrido ).

Purtroppo la visibilità nel vecchio nido era ormai nulla ed erano molto tempo che non riuscivo più a vedere nulla. :sad1:

Inoltre le formiche avevano scavato il gesso fino ad arrivare nel serbatoio dell'acqua che, dovendo restare pieno perchè questa specie ama comunque un pò di umido, diventava una trappola in cui sono annegate molte operaie. :sad1:

La colonia è la metà rispetto a quello che pensavo (considerando che gli avevo fornito 600 bozzoli prima di Agosto).

Inoltre, forse, l'infestazione di acari non deve aver aiutato...sebbene non abbia trovato operaie con acari addosso.

Ad ogni modo ora, finalmente, la visibilità è perfetta e sembra che la specie gradisca molto il nido. Ci si sono fiondate dentro di corsa. :wow:

Come prevedevo la regina e la covata resta nella stanza più in basso (quella più umida), mentre il resto della colonia gira per il nido, stazionando spesso nelle camere più superficiali.

Il muschio sembra molto gradito. Ci appoggiano su la covata e lo usano per tappare gli spifferi e aiutare nell'imbozzolamento. :smile:

La regina sembra gradire molto il nuovo formicaio. Infatti, durante la notte, ha già deposto un grappoletto di 4-5 uova. :smile:

Adesso dovrò andarmi a procurare un pò di nuovi bozzoli... :smile:

Ecco qualche foto:

Immagine

Immagine

Immagine

<<-------------------------Indice------------------------->>
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda Luca.B » 05/09/2011, 11:48

Ecco qualche breve filmato (che bello poter nuovamente osservare la colonia) :smile: :

Parte dell'esercito ammassato in una delle celle. Si vedono anche alcuni maschi alati.Spesso mi son chiesto se fossero maschi di Polyergus rufescens o maschi di Formica cunicularia nati da uova deposte da oraie... :unsure: :



Qui, invece, un paio di riprese di sua maestà mentre gironzola nella su cella e mentre viene accudita dalle operaie:



Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda feyd » 07/03/2012, 14:44

luca come procede la colonia?
come si sono comportate durante l'ibernazione
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda Luca.B » 07/03/2012, 15:04

Stanno più bene che mai. :smile:

Praticamente se la dormono...e spero continuino così ancora per un bel pò, visto che non si troveranno pupe di Formica per ancora mesi. :smile: La colonia non mi ha dato problemi. Si è ibernata in modo "classico", cioè le operaie si sono radunate tutte quante in una stanza (in questo caso quella del nido con il pavimento in gasbeton che ho mantenuto umido tutto l'inverno). Non ho notato perdite e la regina, al centro dell'ammasso, ogni tanto se la va in giro e sta più bene che mai. :love1:

Promosso anche il tipo di nido (variante ibrido)...che è stato l'unico nel quale non ho avuto perdite. Credo dipenda dal fatto che i nidi di accrescimento in gesso che costruivo di recente erano troppo isolati dall'acqua e, prendendo umidità per evaporazione, non danno problemi di estate...ma di inverno causano una eccessiva disidratazione.

Infatti quasi tutte le morie maggiori le ho avuto in quel tipo di formicaio. :sad1:

Mi sa che quest'anno apporterò modifiche o, più facilmente, creerò una variante ibrida più piccola per l'accrescimento. :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda feyd » 07/03/2012, 15:33

beh il nido di polyergus dietro casa mia, quello con migliaia e migliaia di soldati, è già sveglio ed attivo, o almeno lo sono le schiave soldati non ne ho visti
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda Luca.B » 07/03/2012, 16:14

Qui da me, invece, i formicai fuori di Polyergus dormono ancora...schiave e soldati. :smile:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda Luca.B » 26/06/2012, 13:23

Aggiornamento del 26/06/2012

La colonia ha i primi bozzoli della stagione (qui il caldo è arrivato in ritardo e avendo lasciato la colonia a temperatura ambiente esterna, si è attivata circa un mese fa).

Stanotte ho fatto adottare 1200 bozzoli (bozzolo più, bozzolo meno...arrivato a contare intorno agli 800 ho iniziato a perdere colpi).Mi ci sono voluti due pomeriggi di passeggiate per raccimolarli... :frown:

Purtroppo la colonia ne aveva bisogno, poichè parecchie operaie dello scorso anno e di due anni fa ormai erano morte (purtroppo questa colonia è stata un pò trascurata).

Le operaie hanno immediatamente adottato i bozzoli e non sembrano intenzionati a mangiarli. :smile:

Entro Agosto direi che farò altre 2 spedizioni almeno...ma per ora, visto i pochi soldati che ha la colonia (qualche decina), direi che bastano. Considerando che avranno presto circa 1500 operaie, dovrebbero bastare per 150 soldati. :unsure:

<<-------------------------Indice------------------------->>
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda feyd » 26/06/2012, 13:34

Curiosita come fai i prelievi?

Smonti un po il nido e poi vai di aspiratore?
Poi le formiche che aspiri come le dividi senza diventare cretino dai bozzoli?
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda Luca.B » 26/06/2012, 18:45

feyd ha scritto:Curiosita come fai i prelievi?

Smonti un po il nido e poi vai di aspiratore?


Seguo due strade:

1) Ho messo delle pietre piatte sopra alcuni formicai. Le operaie, verso le 17:30/18:30, portano sotto i bozzoli...così basta che alzo la pietra e prelevo con una palettina da giardino ciò che c'è;

2) Sempre verso quell'ora i bozzoli sono in superficie. Quindi basta rimuovere i primi cm della cupola per trovarli. anche qui prendo qualche palettata;

feyd ha scritto:Poi le formiche che aspiri come le dividi senza diventare cretino dai bozzoli?


Lo hai detto..."divento cretino!!!". E' una della seccature peggiori di questa specie. Porto a casa i barattoli con all'interno terra, bozzoli e operaie (è inevitabile ci siano). Quindi smisto il tutto versando il contenuto del barattolo in un'arena con dell' antifuga. Con un pennellino umido tolgo uno ad uno i bozzoli (così da contarli) e separo i bozzoli alati e la operaie. Il giorno dopo riporto i bozzoli degli alati e le operaie nei loro formicai (li numero, così so chi prelevo da dove).

Insomma, per fare le cose fatte bene è un lavoraccio...ci vuole molto molto tempo da perdere. :sad1:

E' uno dei motivi per cui sconsiglio vivamente l'allevamento di questa specie. Io ho un'intera oasi con centinaia di formicai (è abbondante da noi la Formica cunicularia)...ma chi non dispone di questa possibilità si troverebbe presto con carenza di bozzoli.
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda Luca.B » 28/06/2012, 23:37

Aggiornamento del 23/06/2012

Si sono aperti i primi bozzoli dell'anno...e, incredibile a dirsi, indovinate cosa ne è saltato fuori?!? :shocked:

Regine!!! :uhm:

La prima, però, si è incastrata in uno spazio tra il vetro e il gesso (sapevo che dovevo traslocare questa colonia durante l'inverno... :sad1: ...il loro formicaio ormai ha troppi problemi). Staremo a vedere se le operaie riusciranno a farla uscire... :unsure:

La cosa particolare è che quest'anno non ha prodotto maschi...mentre lo scorso anno si. vuoi vedere che anche lei alterna le annate?!? O, forse, come si diceva in un altro post arrivato ad un certo punto lascia che siano le "pseudoregine" a deporre maschi in altri formicai?!? :unsure:

Domani cerco di fare qualche ripresa... :smile:

<<-------------------------Indice------------------------->>
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda feyd » 28/06/2012, 23:44

:clap: :clap:
Complimenti le regine di questa specie sono proprio uno spettacolo da vedere,ma ora voglio vedere che si fai con le regine alate :lol:

Da me le cupole vengono costruite solo in primavera e poi basta, anzi ora con il suolo secco e duro mi è i probabile intaccare anche solo il primo strato, fortuna che ho 13 000mq di giardino e so dove trovare le le serviformica che hanno ancora una cupola dopo che è passato il trattore a tagliare l'erba :-D

Che lavoraccio levare i bozzoli, ma io ho trovato piu comodo levare le operaie :lolz: sempre con un pennellino loro lo attaccano e tu le fai cadere da un altraparte e dopo con calma dai una contata veloce ad i bozzoli e li fornisci.
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda GianniBert » 29/06/2012, 9:03

Anche io uso questo sistema, Feyd. E' più rapido e meno faticoso.
Spoiler: mostra
Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Lasius fuliginosus - Plagiolepis pigmaea - Camponotus claripes - Lophomyrmex - Pheidole fervens - Diacamma longitudinale - Myrmecia vindex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4281
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda feyd » 29/06/2012, 9:10

Gianni quale il mio o quello di luca? :lolz:
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda Luca.B » 29/06/2012, 9:20

Ma devi comunque ripulirli dalla terra. :unsure:

Non so dalle volstre parti, ma qui da me il terreno è zeppo di acari e Solenopsis fugax...e credetemi, è più facile e rapido togliere i bozzoli, che non gli altri ospiti! :yellow:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5901
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario dell'allevamento di una Polyergus rufescens

Messaggioda feyd » 29/06/2012, 9:52

:lol:
No da me niente acari o solenopsis nel terreno, ma in quel caso allora forse avresti ragione te.




Sto valutando l'idea che per vedere degli atk in cattivita, quando la mia colonietta sara pronta ovviamente, potrei prelevare molti bozzoli da un nido e poi mettere i bozzoli e le inevitabili operaie in un nido provvisorio che poi collegherei al nido di polyergus, come collegarlo sara oggetto di test, cosi sara possibile vedere un attacco e non si dovra fare la divisione operaie bozzoli :lolz: , poi se tutto va bene le operaie verranno lasciate vive dalle amazzoni ed a quel punto le si rilibera dove sono state prelevate.
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5708
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Polyergus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti