Consigli su colonia di Temnothorax

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda Methw » 22/04/2013, 17:55

Bellissimo! Credo allora di farne anchio uno così, ma quqndo ci saranno un po' più operaie :) spero intanto di riuscire a progettarlo mi sembra un po' difficile!
Avatar utente
Methw
pupa
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 1 ago '12
Località: piacenza (emilia romagna)
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda sabby fattyboy » 22/04/2013, 19:06

Ciao Methw,
non ti preoccupare che le Temnothorax si spostano all'occorrenza; se sotto al sasso non sono comode basta mettergli un nido piu' adatto in arena (come ti diceva winny88 poco fa) e vedrai che si sposteranno da sole, anzi, potrai osservare dei comportamenti caratteristici quali la "tandem run" e il "trasporto sociale", sono belle esperienze da fare.

Le Temnothorax sono molto difficili da identificare con certezza, se hai la possibilita' di farne delle foto al microscopio questo aiuterebbe molto; la fascia scura ce l'hanno anche le mie e tuttavia io le ho identificate (tentativamente) come T. albipennis grazie alle chiavi presenti su questo sito.
ciao, sabby

Aggiunta: non so se ti riferisci al mio nido per le Temnothorax, ma sappi che non e' assolutamente difficile farlo, e' un pezzo di legno con un piccolo incavo (scavato da me) ed una lastrina di vero incollata sopra.
Gli ho fatto anche dei buchini di fianco per poterci incastrare degli stuzzicadenti ed incastrarlo cosi' sui rami.
Di piu' facili non ce n'e'... ;-)
Spoiler: mostra
EX-COLONIE (ora non le ho piu', lascio i link per riferimento):
Lasius sp. Diario.
Temnothorax sp. Diario.
Camponotus truncatus Diario
Messor minor Diario

COLONIA ATTIVA:
Messor capitatus Diario.
Avatar utente
sabby fattyboy
pupa
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 9 ago '11
Località: Milano/Crema
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda Methw » 22/04/2013, 19:59

Ok grazie sabby fattyboy! Credevo che fosse molto più difficile :) purtropponon posso fare foto al microscopio :sad1: anche se vorrei però identificarle al meglio! Allora se ho ben capito basta che io inserisca un pezzo di legno all'incirca come il tuo e poi si trasferiscono? Be se sì mi piacerebbe proprio osservare e vivere questa esperienza :-D
Avatar utente
Methw
pupa
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 1 ago '12
Località: piacenza (emilia romagna)
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda sabby fattyboy » 23/04/2013, 2:12

Guarda il mio diario, c'e' indicato un link ad un filmato in inglese che descrive perfettamente quello che vedrai, io l'ho visto li la prima volta un po' di tempo fa (link trovato qui ovviamente ;- ) poi guarda anche Feyd ), dopo un po' non ci pensavo piu' al documentario ma quando ho messo il nuovo nido nella arena in cui c'era la provetta in cui avevano abitato fino ad allora e loro dopo aver scoperto il nuovo nido ed averlo trovato di loro gradimento hanno cominciato la tandem run.

Io, memore del documentario, ho riconosciuto subito il comportamento e il giorno dopo sono riuscito a prendere delle foto del trasporto sociale; una sciocchezza, lo so, pero' per la prima volta sono stato in grado di capire e intepretare quello che stavo vedendo ed e' stato molto emozionante per me, riscoprire una cosa che e' arcinota pero' che per me e' stata la prima volta che vedevo e capivo, pero' magari e' soggettivo.

In natura puo' capitare che un colpo di vento, un uccello o altri eventi costringano una colonia al trasloco forzato, e proprio per questo hanno evoluto il comportamento del trasporto sociale, se la casa che gli dai e' piu' conortevole di quella in cui stanno puoi star certo che si trasferiranno.

Ti invito di nuovo a leggere il diario perche' vedrai anche i miei errori, tipo creare un arena (troppo piccola) e collegarla con un tubicino ad un nido impraticabile, le fetenti si sono immediatamente trasferite nel tubetto che era opaco ed alla fine per convincerle ad uscire ho dovuto "soffiarle" fuori... :-? (non un'ottima opera di convincimento direi...)

Alla fine sono giunto alla conclusione che avere il nido solidale all'arena non sia la soluzione ideale perche' a volte si vuole pulire l'arena dai resti, fare manutenzione, etc. e con le altre formiche di dimensioni piu' "normali" si puo' collegare il nido all'arena con un tubo e staccarlo all'ccorrenza, ma con queste...

Siccome sono arboricole e sono cosi' piccole se le si costruisce un nido e lo si poggia su un rametto (o altro) posto in arena si fanno contente loro e noi, se poi si deve pulire l'arena (queste sono carnivore, non va bene lasciare i resti in arena in generale e soprattutto in casi come questo) si sposta il nido, magari di notte quando sono tutte dentro o quasi e si fa in un attimo.

N.B. 1) Il pericolo con queste e' che rimangano invischiate, le altre piu' grandi si schifano del repellente e si staccano ma queste affogano anche nella goccia piu' minima !!
N.B. 2) La provetta in cui abitavano le mie aveva il cotone umido ed io inizialmente avevo umidificato anche una parte del nido attuale per mantenerle in buone condizioni ma loro hanno dato dimostrazione di preferire di gran lunga il lato "asciutto" del nido, e da quando ho eliminato il lato "umido del nido" lo hanno colonizzato interamente.
Morale: sembra che preferiscano il nido asciutto.
Spoiler: mostra
EX-COLONIE (ora non le ho piu', lascio i link per riferimento):
Lasius sp. Diario.
Temnothorax sp. Diario.
Camponotus truncatus Diario
Messor minor Diario

COLONIA ATTIVA:
Messor capitatus Diario.
Avatar utente
sabby fattyboy
pupa
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 9 ago '11
Località: Milano/Crema
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda Methw » 23/04/2013, 14:25

Va bene direi che tu mi abbia dato una risposta più che sufficiente :-D scherzi a parte leggerò subito il tuo diario dall'inizio alla fine e prenderò molti spunti, se me lo permetti :lol:
Avatar utente
Methw
pupa
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 1 ago '12
Località: piacenza (emilia romagna)
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda Methw » 23/04/2013, 20:46

Visto il video! Mi sembra eccezionale :) queste formiche sono piccole, ma devo dire che sono molto resistenti sia come vibrazioni che come trasferirsi o altri stress ancora, credo che in questi fattori battono 100 a 1 le Messor :lol:
Mi metterò al lavoro allora riguardo al formicaio, questa è per me la parte che preferisco perchè con la fantasia si possono creare e sperimentare tantissime cose!
Avatar utente
Methw
pupa
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 1 ago '12
Località: piacenza (emilia romagna)
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda sabby fattyboy » 24/04/2013, 7:26

Si, sono molto resistenti e indifferenti alle vibrazioni (e vorrei vedere!!), per questa ragione le ho portate ad entomodena con me.
E... sono d'accordo con te, e' bello costruire formicai, vedrai che a breve, se non ti e' gia' successo, comincerai a vedere ogni cosa sotto forma di formicaio... I tuoi occhi ed il tuo cervello trasformeranno brevemente in formicaio qualsiasi cosa che abbia un lato trasparente! E' una malattia tremenda, io non sono ancora guarito ;-)
Spoiler: mostra
EX-COLONIE (ora non le ho piu', lascio i link per riferimento):
Lasius sp. Diario.
Temnothorax sp. Diario.
Camponotus truncatus Diario
Messor minor Diario

COLONIA ATTIVA:
Messor capitatus Diario.
Avatar utente
sabby fattyboy
pupa
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 9 ago '11
Località: Milano/Crema
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda entoK » 26/04/2013, 12:01

Methw ha scritto:Visto il video! Mi sembra eccezionale :) queste formiche sono piccole, ma devo dire che sono molto resistenti sia come vibrazioni che come trasferirsi o altri stress ancora, credo che in questi fattori battono 100 a 1 le Messor :lol:

Ne abbiamo parlato in molti diari, considera che Messor sp. fanno colonie in terra e qualsisi vibrazione potrebbe essere un eventuale minaccia, Temnothorax sp. invece fanno colonie molto piccole (se hanno un paio di centinaia di operaie è già tantissimo) e spesso fanno il nido in frammenti di legno (o noci marce) al suolo o in anfratti sui rami (per non dire galle vuote) per cui se ogni volta che il nido rotola o viene sbattuto dal vento avessero le reazioni delle prime, perderebbero quasi tutte le (poche) operaie...

Immagino che questo discorso delle vibrazioni valga come principio per molte arboricole...
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda Methw » 26/04/2013, 14:10

Giusto dovrebbe valere proprio per quelle arboricole :) per quanto eiguarda la malattia che descrive sabby fattyboy mi sta già infettando :lol:
Avatar utente
Methw
pupa
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 1 ago '12
Località: piacenza (emilia romagna)
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda Methw » 14/06/2013, 13:10

Aggiornamento 14/06/13
Alla fine ho trasferito la colonietta in provetta dato che le operaie sono ancora poche....speriamo che proceda tutto per il meglio!
Avatar utente
Methw
pupa
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 1 ago '12
Località: piacenza (emilia romagna)
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda sabby fattyboy » 14/06/2013, 13:59

hahahaha!
Per questa specie la provetta potrebbe benissimo essere anche la sistemazione definitiva; piccola, trasparente, e mobile.
Io ad entomodena ho trovato delle provette in vetro molto piccole e carine, pensavo proprio a delle coloniette di temnothorax quando le ho prese, solo che non sono comode da incastrare sui rami (le provette).
Spoiler: mostra
EX-COLONIE (ora non le ho piu', lascio i link per riferimento):
Lasius sp. Diario.
Temnothorax sp. Diario.
Camponotus truncatus Diario
Messor minor Diario

COLONIA ATTIVA:
Messor capitatus Diario.
Avatar utente
sabby fattyboy
pupa
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 9 ago '11
Località: Milano/Crema
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda Methw » 14/06/2013, 14:07

Capito...grazie sabby fattyboy come sempre :) allora credo di lasciarle ancora un bel po' in provetta anche perchè la visibilità di questa provetta è ottima :-D
Avatar utente
Methw
pupa
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 1 ago '12
Località: piacenza (emilia romagna)
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda entoK » 14/06/2013, 19:37

sabby fattyboy ha scritto:Io ad entomodena ho trovato delle provette in vetro molto piccole e carine, pensavo proprio a delle coloniette di temnothorax quando le ho prese, solo che non sono comode da incastrare sui rami (le provette).


Io per la necessità di dover far uscire oltre l'antifuga gli alati dell'ultima colonia che mi è capitata, sto usando una matassa di semplice fil di ferro ripiegata un po' casualmente dentro l'arena. In pratica la provetta che costituisce il nido principale (una di quelle portate da feyd a Entomodena, quindi parecchio lunga) è sostenuta in orizzontale a circa quindici centimetri d'altezza rispetto al fondo. Se le tue sono addirittura più piccole, dovrebbe essere ancora più agevole...
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda sabby fattyboy » 23/06/2013, 0:55

Ciao Entok,
scusa mi ero perso il messaggio.
Fammi vedere se ho capito: tu hai una matassa di fil di ferro in arena in mezzo alla quale e' incastrata/intrecciata/annodata una provetta ?
Hai postato delle foto qui dul forum ?
Io, in alternativa, avevo pensato ad usare l'onnipresente e salvifica colla a caldo per incollare degli stuzzicadenti oppure a fare un supporto in marmorina (oramai ci sto' prendendo gusto..) con stuzzicadenti infilzati da incastrare fra i rami e poi appoggiarci sopra la provetta.
Spoiler: mostra
EX-COLONIE (ora non le ho piu', lascio i link per riferimento):
Lasius sp. Diario.
Temnothorax sp. Diario.
Camponotus truncatus Diario
Messor minor Diario

COLONIA ATTIVA:
Messor capitatus Diario.
Avatar utente
sabby fattyboy
pupa
 
Messaggi: 376
Iscritto il: 9 ago '11
Località: Milano/Crema
  • Non connesso

Re: Consigli su colonia di Temnothorax

Messaggioda entoK » 26/07/2013, 10:31

Cavolo me lo sono perso anch'io, :oops: peccato non fossi molto presente in quel periodo se no ti avrei fatto una foto. Comunque sì in pratica avevo messo una matassa (unico pezzo di filo arrotolato) piegata un po' casualmente in arena che puoi pensare simulasse un groviglio di rami. In cima l'avevo piegata in maniera tale da sostenere la provetta con l'imboccatura orientata così da sporgesse fuori oltre il bordo di antifuga. La provetta era così lunga che non c'era il rischio si ribalatasse. Finita la sciamatura degli alati ho rimesso la provetta-nido sul fondo e tolto la matassa.

Per il tuo uso a lungo termine puoi anche pensare di fissarla con la colla al fil di ferro per stare più tranquillo, secondo me alle formiche non dispiaceva gironzolare lungo i finti rami.
Avatar utente
entoK
moderatore
 
Messaggi: 2103
Iscritto il: 26 set '11
Località: Val Parma - Emilia
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Temnothorax

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti