Le formichine rosse della mia infanzia.

Le formichine rosse della mia infanzia.

Messaggioda °l||l°вαвувℓυє » 06/05/2020, 5:49

Da quando ero piccola,come la sadica che ero,torturavo povere operaie di una non ben nota specie di formiche....qui vi parlo abitavo esattamente a Napoli centro circa...14 anni, attualmente abito a Mugnano di Napoli,ma per mancanza di soldi e tempo (e personale ignoranza),non sapevo nulla della mirmecologia, nemmeno se era fattibile allevare colonie, perché queste formichine rosse mi hanno accompagnato, inconsciamente,per una vita...non scherzo erano a casa di mia nonna a Napoli e ora qui a Mugnano,ci sono sempre state.... ebbene sono proprio Pheidole pallidula,erano infatti proprio le Major a attirare maggiormente la mia curiosità,le loro teste...ENORMI!!
Di un bel rosso carico le adoro si trovano proprio sotto al mio palazzetto escono dal cemento rovinato,a casa di mia nonna,a Napoli, venivano dal giardinetto fino in casa, quindi confermo la presenza di Pheidole pallidula a Mugnano di Napoli e Napoli centro, ragà in zona ho anche le rizzaculo... cioè cosa posso voler più dalla vita?
SONO COSÌ EMOZIONATA :D
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

COLONIE IN ZONA:
P.pallidula
C.scutellaris (assolutamente da avere,molto prospera in loco)
C.lateralis
Avatar utente
°l||l°вαвувℓυє
uovo
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 6 nov '19
Località: Napoli
  • Non connesso

Re: Le formichine rosse della mia infanzia.

Messaggioda Davrin » 06/05/2020, 8:39

Sono sempre belle le colonie del nostro giardino che si durano anni e crescono con noi. Io per esempio ho fin da piccolo una colonja di Crematogaster scutellaris dentro ad una colonnina con il campanello, quest'ultimo come entrata al nido. Mio padre col cacciavite tirava sempre via il campanello e spruzzava l'insetticida dentro... Ebbene ora quella colonia è ancora più grossa di prima, ha un territorio molto vasto e adesso mio padre non ci mette più l'insetticida per me UwU.
Ovviamente all'uscita di casa non mancano mai le 5/6 nicchie di Pheidole pallidula nel cemento che anche quelle sono onnipresenti. Inoltre ho scoperchiato per sbaglio due volte una colonia di Camponotus lateralis ed è ancora lì, sotto ad un mastellone di fiori che mia madre mise in giardino. Che dire, ogni giardino ha le sue colonie e la sua storia.. :-D
Spoiler: mostra
Regine in fase di fondazione e colonie varie:
Colonietta Lasius paralienus;
Colonietta Camponotus lateralis x2, una scambiata a settembre;
Colonietta Tapinoma sp.;
2 Regine Tetramorium sp.;
Colonietta Messor capitatus;
Colonietta Pheidole pallidula.
Avatar utente
Davrin
minor
 
Messaggi: 617
Iscritto il: 16 apr '18
Località: Reggio Emilia
  • Non connesso

Re: Le formichine rosse della mia infanzia.

Messaggioda °l||l°вαвувℓυє » 06/05/2020, 15:39

Eh sì,ma mi ha stupita perché sono le formiche di cui ho più memoria, stavano sempre lì a casa di mia nonna, ora stanno giù da me spero in una bel volo nuziale, aspettiamo e speriamo in bene.
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

COLONIE IN ZONA:
P.pallidula
C.scutellaris (assolutamente da avere,molto prospera in loco)
C.lateralis
Avatar utente
°l||l°вαвувℓυє
uovo
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 6 nov '19
Località: Napoli
  • Non connesso


Torna a Pheidole

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti