Camponotus vagus - diario di una colonia

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 05/04/2011, 22:29

Stavo dando da mangiare alla colonia... quando a un certo punto vedo un formicone enorme uscire dal formicaio e dirigersi verso il tappo col miele. Immediatamente ho pensato: ecco la mia regina di vagus vagante! E invece non era la regina :yellow:

Immagine
foto grande

minor, media e major una accanto all'altra...

Immagine
foto grande

eccola, la Regina! Lì a destra...

Immagine
foto grande

Ho fatto anche un altro video (molto breve) in cui si vede una minor che porta un grosso pezzo di camola alle larve, mentre le major oziano. E' un video a qualità più alta rispetto a youtube, senza musichette e potete vederlo qui: http://flic.kr/p/9wghyS

se guardate il video state attenti a non scambiare anche voi la major per la Regina :queen:
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2545
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 09/04/2011, 21:02

Qui anche se siamo in Aprile sembra di essere a Giugno, e allo stesso modo la mia colonia anche se è Camponotus può sembrare un po' Lasius ... :)

Vi offro una panoramica completa della mia colonia, fotografata ieri sera da tutti i lati.
Le foto non sono proprio bellissime :oops: ma documentano bene l'attuale situazione demografica (o forse è meglio dire mirmecografica? :) )

1) Visione complessiva.

Immagine

2) particolare arena e tubo di connessione. La squadra serve a dare un riferimento come dimensioni: I due lati ad angolo retto della squadra misurano 21 cm.

Immagine

3) nel tubo di connessione ci sono esclusivamente pupe. Ne ho contate almeno 110 solo nel tubo...

Immagine

4) Primo lato corto del formicaio. In questo lato al momento della foto c'erano una decina di operaie, una decina di larve di dimensioni medio-piccole e grosse riserve di cibo.

Immagine

5) lato lungo del formicaio. Questa foto è particolare perchè Regina, operaie, uova e larve si sono ammassate nella camera all'estrema sinistra, per motivi a me ignoti (una riunione di condominio?)
Le camere sono popolate da tappeti di larve sui quali vengono appoggiati i pezzi di camola. Almeno 70-80 larve sono presenti in questa foto.

Immagine

6) secondo lato corto.

Una quarantina di pupe di varie dimensioni, e altrettante larve.

Immagine

(per visionare le foto a dimensione maggiore, visitare la galleria:
http://www.flickr.com/photos/59961181@N03/sets/72157626768888280/ )

Considerazioni finali:
entro la fine dell'estate avrò più di 500 operaie.

:wacko:
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2545
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda Luca.B » 09/04/2011, 21:18

Non ho parole!!! :uhm:

Questa specie mi sta sorprendendo... :happy:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5888
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda GianniBert » 18/04/2011, 12:21

Non volevo aprire un post parallelo che racconti altrettanto entusiasticamente la vita della mia colonia sorella, così mi insinuo nella tua cronaca per un inserto filmato che reputo interessante: le cure di alcune operaie per un nuovo soldato traballante.
E' interessante vedere come la cuticola che ricopre anche le zampe della nuova nata venga rimossa laboriosamente dalla formica più in basso.
Occorreranno diverse ore perché la colorazione definitiva del soldato divenga del nero classico.

Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Formica sanguinea - Formica cinerea
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3705
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 27/04/2011, 15:29

Stamattina, nel tubo trasparente che collega il nido all'arena, ho notato una formica stranissima...
Come si può vedere da questa foto, posso aprire il tubo in più punti scollegandolo dai raccordi verdi. Ho scollegato un raccordo a sinistra e ho lasciato uscire la formica...

è uscita da sola dal tubo (curiosa o attirata dal caldo delle mie mani?), ho potuto fotografarla senza grossi drammi, era abbastanza "tranquilla".

I quadratini dei fogli sono da 0,5 cm; la formica è lunga quasi 1,5 cm.

Immagine

Immagine


La prima cosa che ho da dire è: sinceramente, non mi ero ancora resa conto che una major potesse avere la testa più grossa di quella della regina. La mia regina ha una testa decisamente più piccola!!!

Seconda osservazione: il fatto che sia mezza "arancione" deriva dal fatto che è nata da poco e deve ancora "asciugarsi", vero? Anche la sua tranquillità (o intontimento?) forse è dovuta a questo.

Ecco altre foto :happy:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Dopo il "servizio fotografico" l'ho rimessa in arena.. impressionante la differenza di dimensioni con un'operaia minor:

Immagine

dopo aver girovagato disorientata su un lato dell'arena per un po', è entrata nelle camere di sinistra (dove ci sono almeno 90 formiche ammassate in 3 camere) e si è tranquillamente unita al gruppo.
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2545
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda GianniBert » 27/04/2011, 15:55

Sì, si sta pigmentando.
Come si vede anche dal mio filmatino le operaie appena schiuse sono tranquille traballanti, magari un po' confuse.
In fase di gioventù le operaie, anche major, non escono facilmente all'aria aperta, e sono adibite a lavori di nutrice.

Nel caso dei "soldati”, io sto osservando che non stanno neppure svolgendo quegli incarichi che si accollano le operaie più piccole.
Stanno immobili, o tutt'al più fungono da "replete”, ma non sembrano particolarmente portate neppure in quello, o forse la loro giovane età non permette ancora questo valido impiego.
Si comportano quindi, come i soldati classici di Pheidole o Polyergus, come se fossero per ora inattivati, o adibiti solo a compiti futuri all'esterno, o a difesa del nido.
Non ho ancora abbastanza dati da confermare questa ipotesi, ma è quello che faremo prossimamente confrontando le nostre osservazioni.

Ora due foto di uno di questi soldati in fase di pigmentazione. La sfumatura rossastra del tuo è indicativa di come il nero cupo e brillante sia un carattere definitivo acquisito anche dopo 2 giorni dallo sfarfallamento.

Immagine

Immagine
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Formica sanguinea - Formica cinerea
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3705
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 30/04/2011, 19:18

GianniBert ha scritto:Nel caso dei "soldati”, io sto osservando che non stanno neppure svolgendo quegli incarichi che si accollano le operaie più piccole.
Stanno immobili, o tutt'al più fungono da "replete”, ma non sembrano particolarmente portate neppure in quello, o forse la loro giovane età non permette ancora questo valido impiego.

A Entomodena ti raccontavo della mia major "replete" e promettevo che avrei mostrato una foto. Purtroppo però in tutti questi giorni non si era mai fatta vedere!!! Oggi finalmente si è fatta vedere di nuovo, purtroppo nel tubo trasparente, che non permette di fare belle foto. Comunque eccola:

Immagine

Immagine

Immagine

Ora se ne sta nel tubo trasparente a sorvegliare il traffico e l'ammasso di pupe, svolgendo la duplice funzione di Autogrill e Polstrada :lol:
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2545
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda Luca.B » 30/04/2011, 21:42

Ma non ti vergogni di mostrare formiche così obese?!? :uhm:


hihihihihihi... :yellow:

Bella grossa davvero...
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5888
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda Giulio » 02/05/2011, 10:35

Più le guardo e più mi innamoro delle Camponotus vagus :love2: :lol:
.
Avatar utente
Giulio
uovo
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 23 apr '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 21/05/2011, 7:41

Dopo un lungo periodo di stasi (era da almeno un mese che non la vedevo muoversi), la mia regina si è risvegliata in grande stile e in non più di 3-4 giorni ha deposto un altro centinaio di uova fresche.
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2545
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda Filobass » 21/05/2011, 15:03

Una domanda dada: tra le prime foto in cui fai vedere la visione complessiva del tuo formicaio c'è un faunabox con coperchio verde; aggiungi antifuga o lasci così :?:
--Colonie:
Solenopsis fugax=regina
Avatar utente
Filobass
minor
 
Messaggi: 513
Iscritto il: 10 mar '11
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 21/05/2011, 22:35

anche sul faunabox applico il solito antifuga (quello minerale di fourmis, usando un cotton-fioc e stendendolo bene), una linea larga 2 cm che percorre il bordo superiore di tutte le pareti.
Il coperchio verde non tiene assolutamente dentro le formiche :happy: ma l'antifuga si.

Finora ancora nessuna fuga, ma sono C. vagus, secondo me sono meno fugaci delle Pheidole ;)
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2545
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda Ruben » 22/05/2011, 23:27

Stavo riguardando le foto della major... si lo so che sono un po datate...ma che meraviglia...
sbavv!! :shock:
-
Avatar utente
Ruben
moderatore
 
Messaggi: 1051
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Roma
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda dada » 22/05/2011, 23:49

anch'io ogni tanto mi riguardo le foto un po' datate... proprio oggi mi stavo riguardando questa:

Immagine

ormai di un anno fa... sembra ieri :wacko:

Ricordo bene come mi avesse colpito il cambiamento comportamentale delle regine dopo la nascita delle prime operaie. La parola "regina" ad ogni nuova minuscola operaia che nasceva mi risultava sempre più assurda.

Ma lo dice meglio E. O. Wilson in "Formiche":

Una volta raggiunto lo stadio adulto, la giovane regina subisce un radicale cambiamento:
da individuo adulto assai versatile e autosufficiente si trasforma in una sorta di mendicante che dipende dagli altri membri della colonia. Quando è ancora una giovane vergine all'interno della colonia natale, la regina è pronta in qualsiasi momento a volare via da sola e ad accoppiarsi con i maschi alati. Poi si posa, si libera delle ali, costruisce il nido da sola e alleva la prima covata di operaie, senza alcun aiuto, per un periodo di settimane o mesi. E d'improvviso, nel giro di pochissimi giorni, i ruoli si invertono e le operaie cominciano a prendersi cura di lei, riducendola a poco più che una macchina per la deposizione delle uova, un accattone esigente che segue le operaie quando queste si spostano tra le camere e le gallerie del nido o tra un nido e un altro. Così svilita psicologicamente, la regina non può esercitare in alcun modo evidente un dominio; non impartisce ordini, ma rimane al centro dell'attenzione delle operaie, le cui esistenze sono consacrate al suo benessere e alla sua attività riproduttiva.
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2545
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Camponotus vagus - diario di una colonia

Messaggioda GianniBert » 25/05/2011, 18:01

Dada, sono un po' preoccupato... la mia colonia ha superato sicuramente le 300 operaie e mangia due grilli e una quantità inverosimile di miele diluito al giorno, ciò nonostante, la produzione di operaie major, veramente grosse, sembra calata.
Dopo le prime 4-5 nate più di un mese fa ormai, di cui due davvero grandi, le ultime generazioni di larve si sono imbozzolate a dimensioni piccole o minime.

Vero che nella massa ci sono anche parecchie medie, e la truppa che pattuglia l'arena è agguerrita anche con operaie medie (e sono davvero tante quelle fuori, adesso), ma mi domandavo se anche tu hai avuto questo comportamento nella tua.

La quantità di uova e bozzoli a schiudere, per non parlare delle larve, è davvero notevole, e credo che supereremo per l'autunno le nostre previsioni iniziali.
Le super-major sono uscite solo una volta dal nido, richiamate da alcuni nemici messi apposta per vedere i tempi di reazione allarme.

Quale è la tua statistica al momento?
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Formica sanguinea - Formica cinerea
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3705
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Camponotus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: ermed, Majestic-12 [Bot] e 5 ospiti