Comportamento C. lateralis

Comportamento C. lateralis

Messaggioda tufo » 14/03/2018, 0:51

Ciao ragazzi ho una domanda da porvi. Allora ho due Colonie di C. lateralis con una quindicina di operaie entrambi sono in provetta con arena annessa. All interno dell arena ho messo un po' di terriccio e entrambe le coloniette l hanno sistemato davanti l entrata della provetta.. Solo che le operaie di una colonia non fanno altro che spostare il terriccio dall entrata all esterno per poi rimetterlo davanti l entrata.. Perché questo comportamento? Entrambe le coloniette foraggiano ma una di queste ha questo comportamento... :-o rispondete pleaseeee
tufo
uovo
 
Messaggi: 20
Iscritto il: 5 set '12
Località: Roma
  • Non connesso

Re: Comportamento C. lateralis

Messaggioda endervale » 14/03/2018, 1:07

mai mettere terriccio nell'arena, meglio lasciarla il più spoglia possibile, sennò si finirà inevitabilmente ad avere problemi del genere, considerati fortunato che non lo hanno usato per coprire la visibilità, poi generalmente con l'introduzione di nuovo materiale lo useranno per regolare l'umidità e gestire l'ambiente a loro piacimento, lascia il tempo che serve e si calmeranno, se non sei dello spirito Panta rhei puoi sempre togliere il terriccio (approccio assolutamente consigliato) per evitare problemi

Spoiler: mostra
btw con la fine dell'inverno anche i Valeri escono dal letargo ^^
Faber est suae quisque fortunae
in allevamento:
Messor minor
Prenolepis nitens
Camponotus lateralis
Formica cinerea
Spoiler: mostra
Immagine PER ISAAC!
Avatar utente
endervale
media
 
Messaggi: 997
Iscritto il: 16 set '16
Località: Roma, quartiere Prati
  • Non connesso

Re: Comportamento C. lateralis

Messaggioda MikyMaf » 14/03/2018, 8:03

endervale ha scritto:
Spoiler: mostra
btw con la fine dell'inverno anche i Valeri escono dal letargo ^^

:lol:
Avatar utente
MikyMaf
major
 
Messaggi: 1343
Iscritto il: 4 giu '17
Località: Brusaporto (BG)
  • Non connesso

Re: Comportamento C. lateralis

Messaggioda Guglielmo » 14/03/2018, 11:52

E' normale per la specie, il loro nido in natura ha un'apertura piccolissima, per cui cercheranno sempre di ridurre l'apertura del nido artificiale, sia nel caso di una provetta, sia nel caso di un nido in legno.
Nel mio caso (nido di sughero) hanno sbriciolato del sughero e lo hanno modellato attorno al foro d'ingresso per ridurlo.
Se le abitui alla luce non dovrebbero oscurare le pareti del contenitore, per cui la visibilità sovrebbe restare buona.
Spoiler: mostra
Colonie:
Aphaenogaster campana
Aphaenogaster iberica
Camponotus aethiops
Camponotus lateralis
Camponotus marginatus
Camponotus ligniperda
Camponotus nylanderi
Camponotus vagus
Cataglyphis sp.
Colobopsis truncata
Formica cunicularia
Formica fusca
Formica sanguinea
Messor capitatus
Messor minor
Solenopsis fugax
Temnothorax sp.
Tetramorium sp.
Tetramorium meridionale
+ qualche esotica al museo
Avatar utente
Guglielmo
moderatore
 
Messaggi: 426
Iscritto il: 15 ott '14
Località: Napoli
  • Non connesso


Torna a Camponotus

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti