Tapinoma nigerrimum

Tapinoma nigerrimum

Messaggioda MisterA » 04/05/2017, 22:08

Buonasera a tutti!
In seguito all'identificazione della specie, ho deciso di aprire un diario riguardo ad una colonia di Tapinoma nigerrimum che ho raccolto ieri.
Prima di cominciare a dire che ciò non andrebbe fatto, per favore leggete tutto il post.

4-5-2017
Dopo un pomeriggio passato a fare vari lavoretti sui gradini di casa era finalmente arrivato il tempo di rientrare in casa e cominciare a studiare. Varcando la soglia, però, mi è caduto l'occhio verso il basso e questo è quello che ho visto:
Spoiler: mostra
Immagine

Una colonia di formiche si era piazzata proprio sullo stipite della porta e non accennava a muoversi.
Ecco evidenziata una delle regine:
Spoiler: mostra
Immagine

Osservando meglio la situazione, ho anche notato uno scout di Lasius emarginatus. Ma questo, incontrando la retroguardia della colonia (la zona più in basso, vicino alla soglia), ha ben deciso di scappare.

Momenti dopo, però, la Lasius hanno cominciato a moltiplicarsi. Un gran numero stava accorrendo a gran velocità.
Spoiler: mostra
Immagine

La colonia in fase di trasferimento sembrava frastornata: le operaie che entravano in contatto con le emarginatus se la davano a gambe e non accennavano a lottare. Ben presto la colonia ha quindi cominciato a sfilacciarsi e disperdersi, mentre gli attaccanti ricompensavano così le frastornate operaie di Tapinoma nigerrimum:
Spoiler: mostra
Immagine

Un massacro!

Visto che le opzioni per la colonia erano di: a) venire massacrata dalle Lasius o b) in qualche modo fuggire e rifugiarsi in casa mia, ho rapidamente valutato che la cosa migliore da fare per loro era essere catturate. Quindi, armato di contenitore, carta, olio, cellophane e pennello mi sono dedicato alla missione.

NOTA: nel mio caso la scelta era tra lasciar morire la colonia o catturarla e ho scelto la seconda opzione. Nonostante questo sono riuscito a salvarne circa la metà e non molte di più: questo in condizioni ottimali con tutta la colonia pronta per essere spennellata via dalla superficie su cui era. Sconsiglio caldamente di recuperare colonie di formiche nel loro ambiente naturale, soprattutto se ben stabilite in terra o dentro a legni.

Il risultato è stato...decente. Come anticipato credo di aver salvato circa metà colonia (considerando i fuggitivi e i morti causati da me). Questa era la colonia nel contenitore momentaneo:
Spoiler: mostra
Immagine

Al bilancio delle operaie si sommava quello delle regine: 3 sopravvissute e 2 morte. Ma quando sono andato per fare le foto alle regine morte, ecco la sorpresa!
Spoiler: mostra
Immagine

Quindi, 4 regine vive e una sola morta. Poteva andare peggio!

Successivamente sono state trasferite nel setup permanente (almeno per ora), che è questo qui:
Spoiler: mostra
Immagine

Nelle ore successive (e anche il giorno dopo!) mi son dedicato a recuperare i fuggitivi: almeno una trentina sono tornati a casa, facendo salire di qualcosa il bilancio dei sopravvissuti. Erano così gentili da mettersi in gruppetti sul bordo delle pietre, pronte per essere spennellate nel contenitore:
Spoiler: mostra
Immagine

Spoiler: mostra
Immagine


Queste sono loro che si gustano una goccia di miele mista ad una di acqua: il loro primo pasto dopo la cattura!
Spoiler: mostra
Immagine

Un'immagine della covata miracolosamente sopravvissuta a tutto il trambusto:
Spoiler: mostra
Immagine

E infine una visione d'insieme:
Spoiler: mostra
Immagine



So che nel forum è condannata la cattura di colonie e non posso far altro che condividere questa posizione; vi prego di capire che per me la scelta era di lasciar morire la colonia o di cercare di tenerla in vita prendendola. Spero che accettiate questo diario nel forum :-?

Detto questo, spero di dover presto aggiornare con qualche fatto saliente; come prima cosa cercherò di trovare un contenitore più idoneo, magari trasparente. Quello che uso adesso ha un piccolo antifuga per quando controllo, ma sopra c'è il coperchio in modo da sigillare il tutto.

A presto! :-D
MisterA
uovo
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 12 mar '17
  • Non connesso

Re: Tapinoma nigerrimum

Messaggioda Sara75 » 05/05/2017, 8:57

L'osservazione è in effetti interessante, la colonia di Tapinoma era probabilmente impegnata in una gemmazione naturale quando ha incontrato difficoltà ed è stata attaccata dalle Lasius emarginatus.
La riproduzione delle Tapinoma prevede la gemmazione, quindi non vedo interventi dannosi nel prelevare la porzione di colonia che si stava trasferendo.
Ora sta a te allevarle al meglio, e aggiornare il diario. ;)
„L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.“ _Charles Darwin.

http://pikaia.eu/
Avatar utente
Sara75
moderatore
 
Messaggi: 2068
Iscritto il: 12 ott '13
Località: Genova
  • Non connesso

Re: Tapinoma nigerrimum

Messaggioda MisterA » 07/05/2017, 13:11

Prima osservazione: seppur stanno consumando proteine da me fornite (insetti morti), più volte ho osservato che portano le loro formiche morte dentro al loro nido (provetta). Non so spiegare bene il perché di questo comportamento.
MisterA
uovo
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 12 mar '17
  • Non connesso

Re: Tapinoma nigerrimum

Messaggioda MisterA » 12/05/2017, 20:37

Nuove arrivate!

Situazione praticamente identica a quella precedente. Questa volta le formiche erano a 30 cm dal posto precedente, e le Lasius emarginatus non si erano ancora attivate. Ho proceduto alla collezione di tutte le formiche che ho potuto vedere. Questa volta 0 morti, 0 (o quasi) evasi.

Gruppo 1:
Spoiler: mostra
Immagine

Gruppo 2:
Spoiler: mostra
Immagine

Contenitore momentaneo con un posto per mettersi all'ombra così si agitano di meno (infatti son tutte lì sotto):
Spoiler: mostra
Immagine

Trasferimento completato:
Spoiler: mostra
Immagine

Questa volta le nuove operaie erano almeno un 80ina. Stranamente, non c'era nemmeno una regina. Probabilmente queste erano le evase dalla prima campagna di raccolta? Credo ne fossero scappate di meno, ma non posso dire.

Ancora non riesco a capire dove sia il nido da cui provengono, visto che le emarginatus hanno il nido proprio sotto il gradino della porta e che hanno dei percorsi che costeggiano tutto il muro per una decina di metri. Probabilmente vengono dal tetto o comunque da sopra, visto che in terrazzo alberga una colonia di Crematogaster schmidti.

Nel contenitore dove le ho trasferite potete invece vedere che si sta già accumulando spazzatura. Con questo trasferimento la provetta è praticamente piena, e ci sono una 30ina di uova che avevano con loro durante i vari trasferimenti che si stanno sviluppando. Sarà meglio preparare un nido?
MisterA
uovo
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 12 mar '17
  • Non connesso

Re: Tapinoma nigerrimum

Messaggioda MisterA » 18/05/2017, 19:23

Buonasera a tutti,
scrivo qua visto che lo scopo di un diario è anche quello di imparare dagli altri.

La colonia ormai conta più di 150 individui e sono allegramente annidate dentro ad una provetta. Quest'ultima è stata spostata dal setup precedente in uno nuovo, e nel trasloco ho deciso di aggiungere un ubichino d'entrata così che il nido sia più umido e confortevole (erano tutte ammassate verso il cotone bagnato prima). Inoltre, hanno la tendenza a piazzare tutti i rifiuti fuori dalla porta e nella nuova sistemazione avrebbero sporcato l'angolo, rendendomi impossibile la pulizia.

Detto questo, la domanda: è normale che per una colonia così grande ci siano fuori solamente 2-5 formiche a foraggiare? Prima di inserire il tubo all'ingresso ce n'erano almeno una decina. Vuol dire che son belle che rimpinzate e non hanno fame, o è un segno che qualcosa non va? Al momento sono a 20°C e la covata si sta sviluppando, ma ora le trasferisco in una "incubatrice" a 25°C.

Qui qualche foto delle... operaie a foraggiare, della covata (non credo ci siano ancora state deposizioni) e dell'incubatrice con termostato:
Spoiler: mostra
Immagine

Spoiler: mostra
Immagine

Spoiler: mostra
Immagine

Spoiler: mostra
Immagine
MisterA
uovo
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 12 mar '17
  • Non connesso

Re: Tapinoma nigerrimum

Messaggioda yurj » 19/05/2017, 10:13

La sistemazione direi che va bene, controlla che possano uscire dalla provette e che il tubo non sia tappato dal contenitore, ma date le loro piccole dimensioni credo se la possano cavare anche da sole.

Per il numero di operaie in arena devi contare che comunque 150 operaie non sono poi tantissime, se poi sono quasi tutte uova e poche larve non hanno ancora tutto questo gran bisogno di cibo; inoltre i 20°C erano abbastanza bassi mentre ora avendole portate a 25°C vedrai che l'attività aumenterà!

Lasciale così e continua a monitorare la situazione, attenzione alle fughe e buon allevamento!
Spoiler: mostra
In allevamento:
C. cruentatus - C. herculeanus - C. ligniperda - C. nylanderi - C. vagus
Formica clara - F. cunicularia - F. sanguinea
Lasius emarginatus
Lasius (Chthonolasius) distinguendus con serve di Lasius niger
Myrmica hellenica
Avatar utente
yurj
moderatore
 
Messaggi: 1691
Iscritto il: 4 mar '15
Località: Lugagnano Val d'Arda (Pc)
  • Non connesso


Torna a Altri generi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti