Richiesta urgente di identificazione alati

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Sara75 » 14/04/2017, 10:42

Atramandes ha scritto:
PS: La regina di Entomodena sembra essersi ferita ad una zampa in qualche modo, ancora non ha deposto e non sono molto ottimista a riguardo :-? L'ho isolata dalle altre, in un cassetto piu' appartato, che controllero' fra due settimane. Penso che abbia subito troppo stress.


Era una Messor? In genere amputazioni agli arti non sono un grosso problema per le regine, anche se le prime due paia di arti anteriori vengono usate dalle regine in fondazione per manipolare uova e larve, sono capaci di compensare con le altre zampe. Ho allevato regine prive di due arti o addirittura una antenna e hanno sempre fondato senza problemi.
Comunque tienila più tranquilla come hai detto, per sicurezza.
„L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.“ _Charles Darwin.

http://pikaia.eu/
Avatar utente
Sara75
moderatore
 
Messaggi: 2041
Iscritto il: 12 ott '13
Località: Genova
  • Non connesso

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Atramandes » 14/04/2017, 10:46

Ciao,

no era l'unica regina di vagus dealata che ho salvato ad un bancone di Entomodena, era mischiata ad una marea di regine alate, maschi e operaie (anche major), probabilmente prese tutte dalla stessa colonia in fase di sciamatura o pre-sciamatura, quindi e' probabile che sia stata dealata dalle altre oppure che sia infeconda.

Staremo a vedere ;)
In allevamento
Lasius niger: 2 colonie con 30-11 operaie
Camponotus vagus: 3 regine in fondazione
Avatar utente
Atramandes
uovo
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 31 ott '16
Località: Cascina (PI)
  • Non connesso

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Sara75 » 14/04/2017, 11:21

Ah sì! Me le ricordo!
La vedo grigia che si sia accoppiata, però è giusto darle una possibilità. È probabile che sia stata ferita nel parapiglia della cattura e in quella stabulazione inadeguata. Povere bestie!
Vedremo. ;)
„L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.“ _Charles Darwin.

http://pikaia.eu/
Avatar utente
Sara75
moderatore
 
Messaggi: 2041
Iscritto il: 12 ott '13
Località: Genova
  • Non connesso

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Teddydm » 14/04/2017, 17:14

Io ancora non trovo nulla, puoi dare dell indicazioni a riguardo della situazione meteorologica? PS: se ti avanza una regina puoi spedire in veneto? Sempre se ho la sfortuna di non trovare nulla. Grazie
Teddydm
uovo
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 9 apr '17
Località: Eraclea (VE)
  • Non connesso

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Atramandes » 14/04/2017, 21:39

Ciao, situazione metereologica stabile, e' caldo ed abbastanza umido, niente precipitazioni da settimane. Le regine non le spedisco mi spiace, solo consegna a mano, ho avuto bruttissime esperienze in passato con le Poste Italiane... che nel mio paesino non funzionano per niente bene. Tuttavia a Settembre le portero' al bancone di Formicarium ad Entomodena, quindi mal che vada le troverai li'.

Non perdere le speranze, cerca in modo concentrico attorno ai nidi che trovi, inizia a cercare al tramondo, lungo rocce e muretti esposti a sud, fidati si trovano. Oggi ho avuto sfortuna, la mia zona di caccia e' stata contaminata da quelli delle pulizie delle strade, ho trovato solo distruzione e niente altro :S

Buona fortuna!
In allevamento
Lasius niger: 2 colonie con 30-11 operaie
Camponotus vagus: 3 regine in fondazione
Avatar utente
Atramandes
uovo
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 31 ott '16
Località: Cascina (PI)
  • Non connesso

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Atramandes » 16/04/2017, 8:59

Ieri sera per curiosità ho provato a fare una passeggiata per controllare se ancora ci fossero state regine di vagus in giro, ma purtroppo dopo la pulizia delle strade del comune non ho più trovato nulla.

Tuttavia ho visto una grossa Major che stava trasportando un bruco, e così spinto dalla curiosità ho iniziato a seguirla... la formica all'inizio si è diretta verso un grosso muro di confine che io credevo essere una colonia per via del numero di soldati a presidiarla, ma invece grazie proprio a quell'unica formica ho scoperto che era solo un grande avamposto!

La Major infatti ha continuato il suo cammino attraverso un prato basso, fino ad arrivare ad un immenso tronco secolare di Tiglio che rimaneva nascosto al di là del muro, dentro la proprietà di un capannone industriale abbandonato.

Il tronco ha un diametro di oltre un metro ed è stato tagliato a due metri di altezza molti anni fa, adesso giace in stato di decomposizione, ma la cosa veramente importante è che si è trasformato in una immensa fortezza per le Camponotus vagus! Ho stimato, a giudicare dal numero di operaie a presidiare il nido di notte, che questa gigantesca colonia sia composta da oltre diecimila formiche... mai vista una colonia simile nemmeno in pineta.

Questo spiegherebbe l'abbondanza di regine ed alati riscontrata intorno a casa mia, distante in linea d'aria non più di 200 metri dal nido. Sono davvero entusiasta della scoperta, purtroppo era buio pesto e non ho fatto foto, ma se trovo il tempo oggi faccio qualche scatto :lol:
In allevamento
Lasius niger: 2 colonie con 30-11 operaie
Camponotus vagus: 3 regine in fondazione
Avatar utente
Atramandes
uovo
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 31 ott '16
Località: Cascina (PI)
  • Non connesso

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Filoz » 19/04/2017, 21:39

Atramandes ha scritto:Ieri sera per curiosità ho provato a fare una passeggiata per controllare se ancora ci fossero state regine di vagus in giro, ma purtroppo dopo la pulizia delle strade del comune non ho più trovato nulla.

Tuttavia ho visto una grossa Major che stava trasportando un bruco, e così spinto dalla curiosità ho iniziato a seguirla... la formica all'inizio si è diretta verso un grosso muro di confine che io credevo essere una colonia per via del numero di soldati a presidiarla, ma invece grazie proprio a quell'unica formica ho scoperto che era solo un grande avamposto!

La Major infatti ha continuato il suo cammino attraverso un prato basso, fino ad arrivare ad un immenso tronco secolare di Tiglio che rimaneva nascosto al di là del muro, dentro la proprietà di un capannone industriale abbandonato.

Il tronco ha un diametro di oltre un metro ed è stato tagliato a due metri di altezza molti anni fa, adesso giace in stato di decomposizione, ma la cosa veramente importante è che si è trasformato in una immensa fortezza per le Camponotus vagus! Ho stimato, a giudicare dal numero di operaie a presidiare il nido di notte, che questa gigantesca colonia sia composta da oltre diecimila formiche... mai vista una colonia simile nemmeno in pineta.

Questo spiegherebbe l'abbondanza di regine ed alati riscontrata intorno a casa mia, distante in linea d'aria non più di 200 metri dal nido. Sono davvero entusiasta della scoperta, purtroppo era buio pesto e non ho fatto foto, ma se trovo il tempo oggi faccio qualche scatto :lol:


In pineta la prossima volta che vado faccio una foto ad un tronco che è una cosa allucinante...queste formiche sono qualcosa di anormale quando sono in grandi colonie. Scusa se non centra ma mi pareva di aver visto un documentario dove degli scienziati versavano della schiuma in un grosso formicaio e poi iniziavano a scavare...non so se lo hai mai visto. Insomma; è emersa una cosa pazzesca. Ecco il video; https://www.youtube.com/watch?v=lFg21x2sj-M Che genere sono queste? :-?
Regina Alien ⇒ in fondazione
Avatar utente
Filoz
uovo
 
Messaggi: 70
Iscritto il: 13 apr '17
  • Non connesso

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Sara75 » 19/04/2017, 22:06

Filoz ha scritto:
In pineta la prossima volta che vado faccio una foto ad un tronco che è una cosa allucinante...queste formiche sono qualcosa di anormale quando sono in grandi colonie. Scusa se non centra ma mi pareva di aver visto un documentario dove degli scienziati versavano della schiuma in un grosso formicaio e poi iniziavano a scavare...non so se lo hai mai visto. Insomma; è emersa una cosa pazzesca. Ecco il video; https://www.youtube.com/watch?v=lFg21x2sj-M Che genere sono queste? :-?


Il genere è Atta, sono le formiche tagliafoglie. I mirmecologi hanno versato del cemento in un nido per studiarne la struttura delle camere.
Allegati
image.jpeg
image.jpeg (79.77 KiB) Osservato 103 volte
„L'uomo nella sua arroganza si crede un'opera grande, meritevole di una creazione divina. Più umile, io credo sia più giusto considerarlo discendente degli animali.“ _Charles Darwin.

http://pikaia.eu/
Avatar utente
Sara75
moderatore
 
Messaggi: 2041
Iscritto il: 12 ott '13
Località: Genova
  • Non connesso

Re: Richiesta urgente di identificazione alati

Messaggioda Filoz » 20/04/2017, 0:39

Sara75 ha scritto:
Filoz ha scritto:
In pineta la prossima volta che vado faccio una foto ad un tronco che è una cosa allucinante...queste formiche sono qualcosa di anormale quando sono in grandi colonie. Scusa se non centra ma mi pareva di aver visto un documentario dove degli scienziati versavano della schiuma in un grosso formicaio e poi iniziavano a scavare...non so se lo hai mai visto. Insomma; è emersa una cosa pazzesca. Ecco il video; https://www.youtube.com/watch?v=lFg21x2sj-M Che genere sono queste? :-?


Il genere è Atta, sono le formiche tagliafoglie. I mirmecologi hanno versato del cemento in un nido per studiarne la struttura delle camere.


Grazie! :smart: Pazzesche!
Regina Alien ⇒ in fondazione
Avatar utente
Filoz
uovo
 
Messaggi: 70
Iscritto il: 13 apr '17
  • Non connesso

Precedente

Torna a Richieste di Identificazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 12 ospiti