Effetti acido formico

Effetti acido formico

Messaggioda Gabry » 01/08/2012, 2:21

Qualcuno mi sa dire che effetto ha l'acido formico sugli altri insetti? Corrode la loro pelle? E' urticante? Cosa fa di preciso? Le formiche da dove lo spruzzano?
Scusate se faccio tutte queste domande insieme ma non ho trovato nulla sul forum.
Avatar utente
Gabry
larva
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 27 mar '12
Località: Asti
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda GianniBert » 01/08/2012, 10:14

L'acido formico non sembra corrodere gli insetti, ma sicuramente può corrodere la pelle umana, in quantità sufficiente (a me succede spesso, maneggiando Camponotus vagus).
Forse li corrode ma non si ha il tempo di vederne l'effetto perché li mangiano prima.
Di sicuro li uccide, e abbastanza velocemente.

Formica rufa, Camponotus maggiori e altre che ne possiedono in grande quantità hanno un'arma letale efficiente per stendere il nemico oltre al puro morso.
Formica rufa può spararlo a circa 20 cm con una relativa precisione, mentre Formica sanguinea, ad esempio, morde e lo sparge a contatto delle ferite.
Il risultato sembra essere il medesimo: l'insetto muore in pochi minuti, se centrato abbondantemente.
Messor barbarus - Messor ibericus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Camponotus ligniperda - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4032
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda david » 01/08/2012, 10:37

io ho preso una bella spruzzata di acido formico da non so quale regina su un labbro e devo dire che è molto fastidioso.
Per i mirmecologi poi c'è il problema dell inalazione ( dovuta spesso al prelevamento con aspiratore) che provoca la formicosi,un irritazione delle vie respiratorie.
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda Gabry » 01/08/2012, 10:54

GianniBert ha scritto:L'acido formico non sembra corrodere gli insetti, ma sicuramente può corrodere la pelle umana, in quantità sufficiente (a me succede spesso, maneggiando Camponotus vagus).

Magari tu lo senti di più perchè maneggi delle formiche abbastanza grosse. A me non è mai capitato toccando Lasius sp o Formica sp.
Ma lo sparano dalla bocca?
Avatar utente
Gabry
larva
 
Messaggi: 250
Iscritto il: 27 mar '12
Località: Asti
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda david » 01/08/2012, 11:03

no,no...l'acido formico viene secreto dalla parte terminale dell' addome..
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda david » 01/08/2012, 11:07

mai viste le Crematogaster scutellaris? secondo me,avendo un sistema di attacco con il gastro rivolto verso l'alto (anzichè verso il basso), la cosa risulta molto più evidente.
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda DreaMsteR » 01/08/2012, 14:14

GianniBert ha scritto:L'acido formico non sembra corrodere gli insetti, ma sicuramente può corrodere la pelle umana, in quantità sufficiente (a me succede spesso, maneggiando Camponotus vagus).
Forse li corrode ma non si ha il tempo di vederne l'effetto perché li mangiano prima.
Di sicuro li uccide, e abbastanza velocemente.

Formica rufa, Camponotus maggiori e altre che ne possiedono in grande quantità hanno un'arma letale efficiente per stendere il nemico oltre al puro morso.
Formica rufa può spararlo a circa 20 cm con una relativa precisione, mentre Formica sanguinea, ad esempio, morde e lo sparge a contatto delle ferite.
Il risultato sembra essere il medesimo: l'insetto muore in pochi minuti, se centrato abbondantemente.


come vieni a contatto con l'acido formico maneggiandole?
SEGUIMI SUL MIO BLOG! ---> http://marioamelio.blogspot.com
IL MIO FORMICAIO (Camponotus vagus) ---> http://www.formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=42&t=2769
IL MIO FORMICAIO (Crematogaster scutellaris) ---> http://formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=42&t=4798
SEGUI I MIEI DIARI NEL FORUM! ---> Messor wasmanni - Camponotus vagus - Crematogaster scutellaris - Pheidole pallidula

IN ALLEVAMENTO: Camponotus vagus, Pheidole pallidula, Crematogaster scutellaris.
Avatar utente
DreaMsteR
minor
 
Messaggi: 769
Iscritto il: 19 dic '11
Località: Taverna (CZ)
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda GianniBert » 01/08/2012, 14:33

Quando devo ripulire l'arena, o asportare i tappi sporchi, mezzi sotterrati, o causo un allarme cercando di prendere dei campioni sulle pareti di vetro.
Tutte le volte che maneggio qualche decina di formiche particolarmente furiose, devo lavare bene i polpastrelli, perché si sente nettamente il bagnato dell'acido e se non lo faccio, il giorno dopo vedo la pelle screpolarsi.

L'odore sprigionato in arena quando solo immetto un grillo che sbadatamente non ho ucciso per bene (e capita, i grilli sono molto tenaci a tirar le cuoia) è notevole. Tenere fra i polpastrelli una o due di queste grosse formiche impregna la pelle a sufficienza.
Non avvicinate poi MAI la faccia a un acervo di Formica rufa! Rischiereste grosso senza occhiali protettivi!
Messor barbarus - Messor ibericus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Camponotus ligniperda - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4032
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda enrico » 01/08/2012, 14:36

david ha scritto:mai viste le Crematogaster scutellaris? secondo me,avendo un sistema di attacco con il gastro rivolto verso l'alto (anzichè verso il basso), la cosa risulta molto più evidente.

Ma sei sicuro che quella sorta di colla biancastra sia acido formico? Sinceramente appena infastidite ne secernono in abbondanza, ma se tieni per 5 minuti una grossa Camponotus per una zampa, per quanto diriga la punta dell'addome sul tuo dito di quella sostanza vistosa non c'é traccia.. :unsure: :?:
Avatar utente
enrico
moderatore
 
Messaggi: 1632
Iscritto il: 22 giu '11
Località: Palermo
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda GianniBert » 01/08/2012, 14:48

No, il veleno di Crematogaster non è acido formico, è un veleno di tipo repellente, non credo abbia gli stessi effetti.
Non ricordo però la base del suo composto chimico.
Messor barbarus - Messor ibericus - Camponotus vagus - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Camponotus ligniperda - Lasius fuliginosus - Camponotus claripes - Lophomyrmex
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 4032
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda enrico » 01/08/2012, 14:51

Allora ci avevo visto giusto :) certo che anche quello fa un bell'odore.. ma appunto non credo abbia capacità di avvelenamento istantaneo, almeno, per come lo vedo sempre funzionare sulle Pheidole pallidula nei non troppo rari scontri di frontiera. Più che altro, le costringe a correre a pulirsi strisciando il corpo al suolo con tutte le loro energie!
Avatar utente
enrico
moderatore
 
Messaggi: 1632
Iscritto il: 22 giu '11
Località: Palermo
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda DreaMsteR » 01/08/2012, 14:51

GianniBert ha scritto:Quando devo ripulire l'arena, o asportare i tappi sporchi, mezzi sotterrati, o causo un allarme cercando di prendere dei campioni sulle pareti di vetro.
Tutte le volte che maneggio qualche decina di formiche particolarmente furiose, devo lavare bene i polpastrelli, perché si sente nettamente il bagnato dell'acido e se non lo faccio, il giorno dopo vedo la pelle screpolarsi.

L'odore sprigionato in arena quando solo immetto un grillo che sbadatamente non ho ucciso per bene (e capita, i grilli sono molto tenaci a tirar le cuoia) è notevole. Tenere fra i polpastrelli una o due di queste grosse formiche impregna la pelle a sufficienza.
Non avvicinate poi MAI la faccia a un acervo di Formica rufa! Rischiereste grosso senza occhiali protettivi!

Verissimo! ogni volta lo sento anche io. lo sto sentendo ora che ho dato una mosca "stordita" ma che si sta riprendendo. agitatissime e un odore abbastanza forte è presente nell'arena :)
SEGUIMI SUL MIO BLOG! ---> http://marioamelio.blogspot.com
IL MIO FORMICAIO (Camponotus vagus) ---> http://www.formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=42&t=2769
IL MIO FORMICAIO (Crematogaster scutellaris) ---> http://formicarium.it/forum/viewtopic.php?f=42&t=4798
SEGUI I MIEI DIARI NEL FORUM! ---> Messor wasmanni - Camponotus vagus - Crematogaster scutellaris - Pheidole pallidula

IN ALLEVAMENTO: Camponotus vagus, Pheidole pallidula, Crematogaster scutellaris.
Avatar utente
DreaMsteR
minor
 
Messaggi: 769
Iscritto il: 19 dic '11
Località: Taverna (CZ)
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda david » 02/08/2012, 13:48

infatti io mi riferivo alla zona da dove veniva secreto...parlavo di quello nel messaggio sopra visto che era una delle domande di Gabry.
all'infuori del cane il libro è il miglior amico dell' uomo... dentro il cane fa troppo buio per leggere...
(Groucho Marx)
Avatar utente
david
moderatore
 
Messaggi: 1912
Iscritto il: 17 mar '11
Località: Viterbo.
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda ParroccheTTo » 03/08/2012, 14:27

GianniBert ha scritto:No, il veleno di Crematogaster non è acido formico, è un veleno di tipo repellente, non credo abbia gli stessi effetti.
Non ricordo però la base del suo composto chimico.


The Dufour gland of Crematogaster scutellaris stores a mixture of long-chain primary acetates bearing a cross-conjugated dienone (Scheme 1, la-c). The poison gland contains two highly active enzymes: an acetate esterase and an alcohol oxidase. During venom emission, the constituents of both glands mix and accumulate on the sting, where the formation of the highly electrophilic aldehydes (Scheme 1, 2a-c) from their acetate precursors is initiated. Acetic acid, produced during the reaction, acts as alarm pheromone. The toxicity of the acetates (Scheme 1, la-c) and of the crude secretion has been assessed by topical application onMyrmica rubra. The acetatecontaining secretion from the Dufour gland was less toxic than the enzymatically altered secretion that was rich in aldehydes. The production of acids (Scheme 1, 3a-c) was an artifact resulting from the nonenzymatic oxidation of the unstable aldehydes.
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1245
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Effetti acido formico

Messaggioda enrico » 03/08/2012, 15:22

david ha scritto:infatti io mi riferivo alla zona da dove veniva secreto...parlavo di quello nel messaggio sopra visto che era una delle domande di Gabry.

Ah scusa avevo capito male, comunque era anche per sapere qualcosa in più sulle Crematogaster
Avatar utente
enrico
moderatore
 
Messaggi: 1632
Iscritto il: 22 giu '11
Località: Palermo
  • Non connesso

Prossimo

Torna a Discussioni Generali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 36 ospiti