Diario di allevamento di Formica fusca

Diario di allevamento di Formica fusca

Messaggioda Luca.B » 28/04/2014, 13:02

Questa è il proseguimento della storia della colonia di Formica fusca di Priscus iniziata qui .

La colonia mi è stata ceduto lo scorso settembre a Entomodena. Ha passato l'inverno nel formicaio in cui era alloggiata. Ha subito, durante l'inverno, una moria di operaie "fisiologica" (considerando il numero di operaie potrebbe spaventare...ma in realtà direi che è più che normale).

In primavera è stata trasferita in un nuovo formicaio (vi risparmio di descrivere le difficoltà del trasferimento :uhm: ). Il vecchio formicaio era ccezionale ma, per i miei gusti, troppo artificiale. Inoltre ormai ero sporco e la visuale bassa.
Da ormai un mesetto si trova nel nuovo formicaio e con l'innalzamento delle temperature ha iniziato a deporre. :yellow:

Non saprei quantificare quante migliaia di operaie conti ed il numero delle regine. Così come non so dire quali siano le regine fertili e quali no (da quando è in mio possesso ho visto sempre e solo regine alate...mai maschi).
Presto spero di riuscire ad iniziare qualche sperimentazione per capire chi è fertile e chi no.

Le regine alate hanno ali davvero piccole (raggiungono si e no la metà dell'addome). Segno, direi del fatto che non sono adatte al volo. Appena ce ne saranno, le fotograferò. :smile:

Intanto ecco qualche foto.

Foto del formicaio:

Spoiler: mostra
8.JPG


Spoiler: mostra
7.JPG


Le stanze sono decisamente affollate di operaie. Nonostante abbiano stanze ancora libere, tendono a stare ammassate.

Spoiler: mostra
3.JPG


Ecco alcuni dei grappoli di uova. Sono distribuiti in varie stanze e molti sono invisibili poichè ci sono schiere di operaie che le coprono.

Spoiler: mostra
4.JPG


Spoiler: mostra
5.JPG


Spoiler: mostra
6.jpg


Una folta schiera di operaie gira costantemente per l'arena. Stanno quasi sempre ammassate negli angoli e certe volte l'intera arena ne è piena (soprattutto la mattina appena accendo la luce).
Sono formiche molto attive e appena si agitano si sente l'odore di acido formico. :smile:

Spoiler: mostra
2.jpg


Spoiler: mostra
1.jpg
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5888
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Formica fusca

Messaggioda lorenzo87 » 28/04/2014, 20:54

Una colonia eccezionale davvero....ma dove lo trovi il tempo per curare tutte quelle colonie? Questa sarà davvero impegnativa immagino.
Pheidole pallidula: 30 operaie
Lasius emarginatus: 10 operaie
Plagiolepis sp: Regine in fondazione
---> Diario
Avatar utente
lorenzo87
minor
 
Messaggi: 509
Iscritto il: 15 apr '13
Località: Savignano sul Panaro (MO)
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Formica fusca

Messaggioda Luca.B » 29/04/2014, 8:42

Elimino la vita sociale....semplice! :lol:

Scherzi a parte, si....prendono del tempo. Questa poi più che altro consuma. Ieri gli ho dato 8 camole e 3 blatte...oggi sono già sparite! :shocked:
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5888
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Formica fusca

Messaggioda Priscus » 31/05/2014, 20:06

Ecco le mie piccoline, non potevo lasciarle in mani migliori :smile:

Per le morie del ricambio generazionale non è cambiato nulla, in una staglione le operaie raggruppavano le uova delle varie regine e le stipavano riempiendo quasi totalmente un'intera provetta per l'acqua. Qiundi è normale ritrovarsi con un bicchiere di operaie morte alla fine del loro ciclo vitale.

In questo periodo l'appetito della colonia sale molto velocemente rispetto all'inverno, io gli dovevo fornire 80-100 camole e 10cl di acquamiele la settimana. Una volta si sono fatte fuori una Mantis religiosa in 3 giorni, si sono mangiate anche il pigmento verde delle ali e questo dovrebbe spiegare come mai oltre alla colonia ho portato 1,5Kg di camole della farina ad Entomodena. Certamente avere a disposizione insetti più grande come le Blatte, ti risparmierà il lavoro di decapitazione che mi sorbivo a giorni alterni. :winky:

Per quello che ho potuto osservare sulla deposizione, anche se poi le operaie raggruppano tutte le uova, ogni regina "tende" a deporre sempre nella medesima cella, a volte scacciavano le altre regine vicine prima di farlo, quindi è logico pensare che veder comparire 5 gruppetti di uova in diverse posizioni ma nello stesso periodo "dovrebbe" confermare la presenza di almeno 5 Regine fertili. Ovviamente è un dapo puramente indicativo, ma come avrai notato non è facile essere più precisi in quel marasma brullicante.

Complimenti e grazie ancora per le attenzioni che rivolgi alla colonia, tienimi informato :smile:
Colonie in allevamento:
Messor capitatus 2000 operaie con 1 Regina
Avatar utente
Priscus
major
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 28 mag '11
Località: Estrema provincia di (BO)
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Formica fusca

Messaggioda Luca.B » 14/06/2014, 21:52

Aggiornamento del 14/06/2014

Al contrario di quello che mi aspettavo e quello osservato quando ho ricevuto la colonia...in questo momento c'è un'abbondante produzione di alati...e sono tutti maschi. :shocked:
Lo scorso anno, a settembre, quando ricevetti la colonia, c'erano solamente regine. :unsure:

Possibile che le facciano dopo? Non avrebbe molto senso...o, magari, come diceva Rigato alcune colonie si alternano negli anni. :unsure:

In ogni caso ci sono anche parecchie pupe di operaie...segno che non è un problema di assenza di regine fertili. :smile:

Le pupe delle operaie e dei maschi vengono spesso mantenute insieme. La colonia sta benone e mangia tanto tanto. :yellow:
Inizialmente le pupe erano imbozzolate...ma, successivamente, sono state spogliate dalle operaie. Credo sia stato a causa delle alte temperature che l'ambiente dove le tenevo fino alla scorsa settimana avevano raggiunto (con picchi sui 35-36°C).
Da quando le ho riportate a 27°C, vedo che stanno ricomparendo bozzoli. :smile:

Ecco qualche foto:

Spoiler: mostra
a.JPG


Spoiler: mostra
b.jpg


Spoiler: mostra
c.JPG


Spoiler: mostra
d.jpg


Spoiler: mostra
e.JPG


Spoiler: mostra
f.JPG


Spoiler: mostra
h.jpg


Spoiler: mostra
i.JPG
Formiche in allevamento:
C.herculeanus-C.ligniperda-C.lateralis-C.vagus-C.fallax-Myrmica sabuleti-Dolicoderus quadripunctatus-M.scabrinodis-Messor capitatus-M.wasmanni-M.minor-Temnothorax unifasciatus-Crematogaster scutellaris-Polyergus rufescens-Lasius emarginatus-L. flavus-Lasius niger-Lasius umbratus-Lasius fuliginosus-Pheidole pallidula-Solenopsis fugax
Avatar utente
Luca.B
moderatore
 
Messaggi: 5888
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Modena
  • Non connesso

Re: Diario di allevamento di Formica fusca

Messaggioda Priscus » 16/06/2014, 21:11

Luca.B ha scritto:Aggiornamento del 14/06/2014

Al contrario di quello che mi aspettavo e quello osservato quando ho ricevuto la colonia...in questo momento c'è un'abbondante produzione di alati...e sono tutti maschi. :shocked:
Lo scorso anno, a settembre, quando ricevetti la colonia, c'erano solamente regine. :unsure:

Possibile che le facciano dopo? Non avrebbe molto senso...o, magari, come diceva Rigato alcune colonie si alternano negli anni. :unsure:

In ogni caso ci sono anche parecchie pupe di operaie...segno che non è un problema di assenza di regine fertili. :smile:


Vedrai che ora arrivano pure le regine, anche se di poco hanno sempre prodotto prima i maschi, credo che sia dovuto al diverso sviluppo delle larve, forse le regine (essendo più grandi) hanno bisogno di qualche giorno in più per essere adeguatamente alimentate e svilupparsi.

Non conoscevo l'alternarsi negli anni riguardo la creazione di sessuati, ma in effetti, alcune volte c'erano più maschi e altre più regine, ma non sapendo, ho sempre pensato fosse un fattore casuale.

Quando le hai ricevute non c'erano maschi perchè, ad un certo punto, le operaie hanno fatto strage di maschi lasciando in vita solo le regine non fecondate, non ho mai capito perchè, forse era passato il periodo degli accoppiamenti e loro hanno pensato di eliminare il superfluo, vedremo che succede quest'anno.
Colonie in allevamento:
Messor capitatus 2000 operaie con 1 Regina
Avatar utente
Priscus
major
 
Messaggi: 1807
Iscritto il: 28 mag '11
Località: Estrema provincia di (BO)
  • Non connesso


Torna a Formica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti