Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda zambon » 22/04/2012, 23:55

GianniBert ha scritto: Sembra che l'unico nemico che abbia attratto l'esercito all'esterno sia stato proprio quello con l'odore delle Polyergus, l'anno scorso. Però 1000 contro 1.

Interessante Gianni, questo giocherebbe a favore delle Polyergus perchè visto i diversi valori in campo ciò, secondo me, faciliterebbe la razzia. :unsure:
Lasius paralienus - Lasius emarginatus
Tetramorium sp. - Aphaenogaster sp.
Crematogaster scutellaris - Solenopsis fugax - Camponotus ligniperda
Camponotus fallax - Dolichoderus quadripunctatus
Avatar utente
zambon
moderatore
 
Messaggi: 2751
Iscritto il: 26 apr '11
Località: Bologna
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda GianniBert » 23/04/2012, 16:04

Be', la cosa si è risolta con una spiegazione semplice: ieri sera Formica cunicularia si era barricata come farebbe in natura al calare del buio, lasciando semplicemente fuori eventuali nemici.
Oggi si è riappropriata del suo territorio.

La barricata è stata rimossa e le padrone di cassa girano felici in arena, intente nei loro soliti affari.
Non ci sono altre Camponotus vagus che circolano e c'è qualcuna di loro che gira dentro la scatoletta nemica.

Attraverso quali stadi di aggressività siano passate le due fazioni non ho potuto verificarlo, ma il risultato è questo. Probabilmente ieri non c'erano presupposti validi per portare avanti un assalto in forze, oggi invece sì. Non ho altre spiegazioni. Le formiche carpentiere sono sparite: che se le siano mangiate o le abbiano solamente fatte a pezzi, neanche questo lo so, non trovando in giro (per ora) cadaveri.
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3917
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda quercia » 23/04/2012, 18:47

quante perdite di Formica cunicularia?
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda GianniBert » 23/04/2012, 19:13

Non registrate. Non ho visto corpi in giro, stranamente. Ce n'erano di più ieri...
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3917
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda quercia » 23/04/2012, 21:45

:shocked:
lungi da me dubitare della tua parola ma è davvero strano,
sicuro che le vagus non siano evase?
non sarebbe poi tanto strano.....
Avatar utente
quercia
major
 
Messaggi: 3597
Iscritto il: 8 mag '11
Località: matera
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda GianniBert » 24/04/2012, 8:47

In giro per casa si vedrebbero. Pavimenti chiari... muri bianchi, formiche nere... poi non evadono loro e le altre 2000 restano dentro.
In questo periodo si stanno sviluppando moltissime altre larve, oltre quelle degli alati, e non avanzano nemmeno la chitina delle camole. Per me se le sono mangiate loro.
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3917
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda GianniBert » 30/04/2012, 17:33

Ho ripetuto l'esperimento. Per la cronaca, il giorno dopo tutte le cadute in battaglia di entrambe le specie affollavano il piccolo cimitero dei rifiuti.
Erano state portate all'interno del nido per alcune ore, ma poi sono state espulse.
La cosa si è ripetuta e stavolta ho potuto seguirne il meccanismo.

Alla scoperta del nemico e della scatola che lo conteneva, la strategia delle F. cunicolaria si è sviluppata su due fronti: mentre circa 50 operaie si affannavano a barricare l'entrata principale del nido, altrettante tentavano di intrappolare nella scatola il nemico. Trasportando detriti hanno costruito una barriera all'entrata della scatoletta, mentre altre (qui non sembra la manovra fosse ben coordinata) attaccavano con piccole scaramucce le vagus all'interno che la difendevano, cercando di portarle fuori.

Man mano che il nemico veniva ucciso era portato in una delle stanze interne, come fosse per mangiarlo, solo in seguito veniva riportato fuori. Le perdite sono state di circa 4-5 serviformica per ogni operaia vagus, di cui nessuna era davvero major, e la cui difesa era limitata alla stanza interna che avevano eletto come nido.

La calma nella colonia è tornata molto rapidamente e la strettoia che doveva proteggere il nido è stata presto rimossa. Nell'interno del nido l'allarme non sembra nemmeno essere mai arrivato, limitandosi alle gallerie superiori e al tubo d'accesso. L'intero scontro si è svolto in poche ore di ostilità. Probabilmente di fronte a una minaccia concreta e persistente, le Formica si sarebbero ritirate internamente a difesa della covata.

Pubblico a seguito una foto interessante di una regina ancora allo stadio di pupa ma già estratta dal bozzolo. Le operaie sembrano dedicare molto tempo al leccaggio della ninfa, ma forse è stata estratta dalla protezione troppo presto...

4-27 cunicolaria B.JPG


Intanto anche la covata destinata alle operaie si sta sviluppando velocemente, e ci sono già una cinquantina di bozzoli anche più piccoli. Qui si vede il tappeto di piccole larve in una delle camere della covata.

4-27 cunicolaria G.JPG
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3917
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda Ruben » 01/05/2012, 0:39

meraviglioso articolo Gianni! sono rimasto affascinato dalle tue osservazioni,e dalle foto! grazie! :clap:
-
Avatar utente
Ruben
moderatore
 
Messaggi: 1051
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Roma
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda GianniBert » 08/05/2012, 11:47

8 Maggio 2012: Schiusa dei primi bozzoli degli alati.
Per ora sono due soli quelli che ho potuto vedere chiaramente, e sono maschi. Una pupa di regina però era stata aperta in anticipo, quindi ci dovrebbero essere anche quelle, e d'altra parte, è normale che il loro sviluppo sia più lungo e schiudano più avanti.
E' facile vedere la differenza di dimensione fra i bozzoli maturi degli alati e quelli delle operaie comuni accumulate vicine. Le operaie stanno "spingendo” la maturazione dei bozzoli degli alati, perché per ora non hanno mai portato quelli piccoli nel tubo esterno, dando a quelli grandi la precedenza nei luoghi più caldi.

Spoiler: mostra
4-27 cunicolaria F.jpg


Un maschio che sta già pigmentando. Mi aspetto la schiusa di molti bozzoli nel giro di pochi giorni.

Spoiler: mostra
5-16 cunicolaria maschi.JPG
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3917
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda feyd » 08/05/2012, 12:14

Gianni data la densita abitativa di quel nido ho paura a vedere cosa accadra appena sfarfalleranno tutti gli alati :shock:
Secondo me ti salta il vetro :lolz:


Non vedo l'ora di sapere come avviene la sciamatura, ancora complimenti :clap:
Avatar utente
feyd
moderatore
 
Messaggi: 5628
Iscritto il: 7 lug '11
Località: campagnano(RM)
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda GianniBert » 16/05/2012, 14:44

Al 16 maggio sono sfarfallati almeno 30 maschi alati.
A questo punto mi sorgevano dubbi e ho preferito sentire l'esperto per un parere. Bene.
Così aggiungiamo un particolare alla nostra conoscenza in materia! :smart:

Nel Genere Formica, è comune la produzione di sessuati di un solo sesso (maschi o femmine) in ogni colonia, anche se non è una regola assoluta o matematica.

Il motivo è semplice, e ricalca le ampie possibilità di questo Genere.
Siccome in ogni caso le Formica sono molto diffuse, tendono a generare individui di un solo sesso per limitare al minimo inconsapevoli incroci consanguinei all'interno del nido.
Questo non è un limite, e le formiche non vanno comunque per il sottile, ma sembra che sia comune questa scelta riproduttiva, che non esclude la possibilità di nidi che producano contemporaneamente ambi i sessi.

Quindi chi si era messo in fila per accedere ad alcune delle mie ipotetiche regine fecondate, resterà deluso. Anche se ancora non è escluso che possano comunque nascere alcune regine nella stessa covata (mancano ancora decine di schiuse) questa possibilità si fa scarsa.
Darò in ogni caso la possibilità agli alti di... "prendere il volo” quando sarà il periodo ideale! :mrblu:
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3917
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda dada » 16/05/2012, 14:53

GianniBert ha scritto:Nel Genere Formica, è comune la produzione di sessuati di un solo sesso (maschi o femmine) in ogni colonia, anche se non è una regola assoluta o matematica.

Non lo sapevo! Le Formica spp. diventano ogni giorno più interessanti :shock:
~~~ La mia colonia: Camponotus vagus ~~~
Avatar utente
dada
moderatore
 
Messaggi: 2549
Iscritto il: 24 feb '11
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda GianniBert » 16/05/2012, 15:03

Concordo!
Tutto il Genere Formica continua a riservare sorprese; la regina intanto sta deponendo a mitraglia, ci sono centinaia di uova e tantissimi bozzoli di operaia, inoltre ho registrato un fatto che altre specie non avevano ancora testimoniato: sarà pure che producono un sacco di rifiuti non mangiando i resti dei bozzoli, ma ne producono pochissimi in altro senso perché mangiano cose che altre formiche escludono!
Questa colonia si nutre anche degli adulti di Tenebrio molitor, ignorati anche dalle Camponotus o dalle Messor!
Ovviamente scartano la corazza!!!
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3917
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda ParroccheTTo » 16/05/2012, 17:12

Ho un dubbio.
Noi sappiamo che Formica è un genere poliginico, anche se una sola regina può risultare incredibilmente prolifica. Dopo questa informazione (che mi sembra di aver letto anche su qualche libro, forse mi sbaglio) sappiamo che la maggior parte delle volte una colonia produce alati di un solo sesso.
Ipotizziamo che avvenga un accoppiamento all'interno del nido. La neoregina si staccherebbe le ali e comincerebbe tranquillamente a deporre. Ma questo non può succedere, sia perche le Formica sp. compiono un regolare volo nunziale, sia perchè non producono entrambi i sessi.
Ma quindi, se il "cambio di sesso" si alterna (un anno maschi, un anno femmine), una colonia diventa potenzialmente poliginica ogni due anni? E soprattutto, come? Accettando le proprie regine neosciamate che tornano nel formicaio di origine? (Non credo che, in natura, due regine fondino insieme...)

:unsure:
.
Immagine
Avatar utente
ParroccheTTo
major
 
Messaggi: 1209
Iscritto il: 14 mag '11
Località: Venezia (isole)
  • Non connesso

Re: Formica cunicularia, cronaca di una colonia

Messaggioda GianniBert » 16/05/2012, 17:27

Non credo che funzioni proprio così.

Intanto non mi risulta che tutte le Serviformica o le Formica siano poliginiche.
Che lo possano essere è un dato di fatto per alcune specie: Formica sanguinea e Formica fusca lo sono. Formica cinerea o cunicolaria, non ne sarei così certo. Nè mi risulta per F. rufibarbis o clara.
Non tutte le Formica rufa lo sono ad esempio.
In ogni caso (nel loro caso), ancora, non tutte tornano al nido dopo l'accoppiamento, né fondano in società con le sorelle di sciame.

Credo che in ogni caso le neosciamate non tornino al nido (parlando di F. cunicolaria), né penso che funzioni con "un anno maschi, un anno femmine”...
Ma non so bene il meccanismo, né i limiti di questo comportamento naturale. Se trovi qualche scritto che faccia luce, sarebbe utile; io mi impegno a fare le domande giuste a Rigato alla prima occasione!
Messor capitatus - Messor barbarus - Camponotus vagus - Camponotus nylanderi - Camponotus cruentatus - Camponotus barbaricus - Formica cinerea - Formica Lemani - Plagiolepis pygmaea + P. xene
Avatar utente
GianniBert
moderatore
 
Messaggi: 3917
Iscritto il: 15 dic '10
Località: Milano
  • Non connesso

PrecedenteProssimo

Torna a Formica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti